Maxi-retata per la rapina a Kim Kardashian, almeno 16 arresti

Pubblicato il 09 gennaio 2017 da ansa

PARIGI. – Svolta nell’ambito dell’inchiesta sulla rapina ai danni della vedette americana Kim Kardashian, che ora potrebbe dover sostenere un confronto con i suoi presunti aggressori. All’alba la polizia francese ha fatto scattare una maxi-retata che ha portato al fermo di almeno 16 persone tra Parigi e il sud della Francia. Il legale della regina dei social network, Jean Veil, ha reso omaggio al lavoro delle forze dell’ordine ed ha annunciato che la sua cliente potrebbe presto sostenere un confronto con i sospetti.

“Penso che la mia cliente verrà sentita nuovamente dagli inquirenti, se non messa a confronto con i fermati. Questo potrebbe rivelarsi necessario ai fini dell’inchiesta ma decidere spetta al giudice”, ha affermato l’avvocato, tuonando contro tutti quei “giornalisti e malelingue” che avevano gettato un’ombra sulla buona fede dell’attrice ipotizzando una trovata pubblicitaria se non addirittura una truffa ai danni delle assicurazioni. Quando invece Kardashian è stata gravemente aggredita, legata e imbavagliata”, ha ricordato Veil.

Il 3 ottobre, la tv star di 35 anni, di passaggio a Parigi per la fashion week, viene assalita da cinque uomini travestiti da poliziotti, che le rubarono 9 milioni di euro in gioielli nel sontuoso appartamento in cui risiedeva nel cuore del quartiere della Madeleine.

I cinque penetrarono in piena notte nella residenza top secret, l’Hotel de Pourtalès, legandola e imbavagliandola. Dopo averla rinchiusa in bagno, fuggono con i gioielli, fra i quali l’anello di fidanzamento di Kanye West. Un colpo dalla risonanza planetaria che contribuì a riaccendere le polemiche sulla sicurezza di Parigi. Secondo BFM-TV, tutti e cinque i rapinatori sarebbero fra i sospetti fermati oggi.

L’operazione è scattata praticamente in simultanea nella capitale, in banlieue, e nel sud della Francia, a Grasse. I fermati, tra cui due donne, hanno un’età compresa fra i 23 e i 73 anni. Alcuni erano già noti per fatti di criminalità organizzata, professionisti specializzati in rapine a mano armata.

Il fermo al 36 Quai des Orfèvres, sede della polizia giudiziaria parigina, può durare fino a 96 ore. Gli inquirenti si sono basati sulle immagini di videosorveglianza nel quartiere della Madeleine e sul dna ritrovato su un ciondolo da 29mila euro che un rapinatore ha perso per strada nella rocambolesca fuga in bici.

Erano settimane che la Police Nationale aveva individuato i presunti Lupin ma attendeva la banda al completo per passare all’azione. Anche se per ora dei gioielli non c’è traccia. Il 29 settembre la Kardashian pubblicò su Instagram una foto di lei con l’anello di diamanti da 4 milioni che le regalò il marito.

Pochi giorni dopo, nella notte tra il 2 e il 3 ottobre, il colpo in Rue Tronchet. Traumatizzata, la star dei reality fugge la mattina dopo per New York a bordo di un jet privato, iniziando un silenzio mediatico durato tre mesi.

Kim ha ripreso a condividere scene della sua vita quotidiana sui social network solo il 4 gennaio. Immagini di famiglia estremamente sobrie, lontane dai luccichii del passato. Ma anche l’understatement ha i suoi limiti e in fatto di celebrity non si butta niente. Soprattutto quando si è vissuto Arancia Meccanica in prima persona.

La sventura parigina verrà dunque probabilmente evocata in uno dei prossimi episodi di “Keeping Up with the Kardashians”, lo show televisivo che l’ha resa popolare in tutto il mondo.

(di Paolo Levi/ANSA)

Ultima ora

18:00Ciclismo: Mondiali, Italia chiude con più medaglie di tutti

(ANSA) - ROMA, 24 SET - L'Italia chiude il Mondiale 2017 di ciclismo su strada, a Bergen, con un bottino di medaglie più alto rispetto agli altri Paesi: ben sette, frutto di due ori, tre argenti e due bronzi. In realtà l'Italia occupa il secondo posto del medagliere dietro l'Olanda, ma solo perché i 'tulipani' hanno vinto quattro ori e due argenti, senza riuscire a collezionare bronzi. Italia con una medaglia in più, quindi, ma con due ori in meno. Al terzo posto c'è la Danimarca, con cinque medaglie (due ori, un argento e due bronzi), poi la Germania (un oro, un argento e un bronzo) e la Gran Bretagna (un oro e due bronzi) con tre allori. Seguono Francia con due medaglie (un oro e un bronzo), la Slovacchia con un oro, gli Stati Uniti con due argenti, l'Australia (un argento e tre bronzi), quindi i padroni di casa della Norvegia con un argento.

17:59Lazio: Inzaghi “Immobile super,ma forza è il gruppo”

(ANSA) - ROMA, 24 SET - "Per noi era una partita molto delicata, dopo il brusco stop contro il Napoli. I ragazzi sono stati bravissimi, sapevo che sarebbe entrato avrebbe fatto il suo dovere: abbiamo giocato bene e vinto su un campo non semplice. Il nostro punto di forza è il gruppo. Immobile? Non ci sono più aggettivi per lui: è il nostro bomber e il nostro trascinatore, ma ha anche una squadra dietro che lavora bene per farlo esprimere al meglio". Simone Inzaghi si coccola il goleador della sua Lazio, protagonista della doppietta nel 3-0 al Verona. "Corsa Champions? Dobbiamo essere bravi a rimanere nei piani alti della classifica - sottolinea il tecnico a Premium -: forse rispetto ad altri siamo meno attrezzati, ma abbiamo un gruppo che con il lavoro quotidiano può togliersi delle soddisfazioni. I complimenti nei miei confronti mi fanno piacere: in questo momento sono soddisfatto di come si sta esprimendo la squadra".

17:59Caccia militare in mare durante esibizione a Terracina

(ANSA) - ROMA, 24 SET - Un velivolo Eurofighter dell'Aeronautica militare è caduto in mare a Terracina durante un air show. La notizia è stata confermata dalla stessa Aeronautica militare. Il pilota del caccia Eurofighter non si sarebbe lanciato con il paracadute, abbandonando il velivolo precipitato in mare durante il Terracina Air Show. Lo riferiscono all'ANSA alcuni testimoni.

17:40Napoli, Milik verso intervento al ginocchio

(ANSA) NAPOLI, 24 SET - Si va verso l'intervento chirurgico per Arek Milik dopo l'infortunio al legamenti del ginocchio destro subito ieri nel finale della sfida contro la Spal. La risonanza magnetica effettuata oggi in una clinica di Castel Volturno (Caserta) ha evidenziato un problema che - si apprende - lo porterà con ogni probabilità nuovamente sotto i ferri. Domani, dopo una nuova visita a Roma, a Villa Stuart, che precederà l'intervento, si saprà di più sull'entità del problema ai legamenti e sui tempi di rientro. Milik, 23 anni, lo scorso anno aveva subito ad ottobre la rottura dei legamenti del ginocchio sinistro, saltando in pratica tutta la stagione.

17:37Calcio: Inter e Lazio avanti tutta, il Benevento sprofonda

(ANSA) - ROMA, 24 SET - L'Inter piega la resistenza del Genoa al 42' st grazie a D'Ambrosio e continua a vedere da vicino la Juve e il Napoli, che distano solo 2 punti (18 contro i 16 dei nerazzurri). Grazie alla vittoria in trasferta sul Verona (3-0), la Lazio è a 5 punti dalle due battistrada e a +1 sulla Roma che, però, ha una partita in meno rispetto ai 'cugini' biancocelesti. In coda va al Crotone il derby per la salvezza, che vince 2-0 sul Benevento in casa.

16:53Violenza sessuale: studentessa denuncia stupro a Rimini

(ANSA) - RIMINI, 24 SET - Ha riferito di essere stata violentata, forse da due uomini italiani, una studentessa Erasmus di nazionalità spagnola, che ieri nel tardo pomeriggio si è presentata ai carabinieri di Rimini per sporgere denuncia. La ragazza, 20enne, in compagnia di altri studenti stranieri, a Rimini per l'Erasmus, ha riferito solo alcuni flash, ricordi annebbiati probabilmente dall'assunzione di alcol. La ventenne ha detto di aver conosciuto prima un uomo poi l'altro in un locale, venerdì notte, e dopo aver bevuto in compagnia di questi alcuni drink si sarebbe appartata. Non ricorderebbe la presunta violenza, né avrebbe dato una descrizione dei due uomini. Al termine della serata sarebbe tornata a casa con degli amici. Quando si è svegliata ieri mattina la studentessa ha accusato dolore alle parti intime e si sarebbe resa conto di essere stata violentata. E' stata quindi accompagna in pronto soccorso dove i medici hanno riscontrato lesioni che non escluderebbero però una violenza sessuale. (ANSA).

16:50Gotti Tedeschi, nessuna accusa a Papa, documento atto devoto

(ANSA) - ROMA, 24 SET - Il documento rivolto al Papa e contenente perplessità sulla Amoris Laetitia, firmato da 62 studiosi, molti dei quali laici, "è una supplica scritta da teologi, non parla di eresie ma dice che indirettamente potrebbe facilitare eresie. Sia chiaro: io non accuso il Papa, io gli voglio bene. Io sono per la Chiesa e per il Papa e non mi distaccherò mai né dalla Chiesa né dal Papa. Il documento è un atto devoto, un invito alla riflessione". Lo spiega all'ANSA l'ex presidente dello Ior, Ettore Gotti Tedeschi, tra i firmatari del documento 'Correctio Filialis', correzione filiale.

Archivio Ultima ora