Fca: Jeep vola anche nel 2016, nuovo record di vendite

DETROIT. – Nuovo anno record per Jeep, che si conferma il motore di crescita di Fca: nel 2016 ha venduto 1,41 milioni di auto, stabilendo il quinto anno consecutivo di vendite globali record e il terzo con vendite superiori a un milione di veicoli. L’annuncio arriva mentre Volkswagen si appresta a riconquistare lo scettro di regina per vendite: nonostante il dieselgate, la casa automobilistica tedesca ha venduto 10,3 milioni di auto lo scorso anno, una cifra sufficiente a battere Toyota con i suoi attesi 10,2 milioni, e a strapparle il titolo di maggiore costruttore al mondo.

La fotografia della vendite di Volkswagen piomba sul Salone dell’Auto di Detroit, dove la casa tedesca continua a far parlare di sé per lo scandalo delle emissioni diesel, con l’arresto di uno dei suoi manager, e il patteggiamento da 4,3 miliardi di dollari con il Dipartimento di Giustizia americano. Secondo indiscrezioni, il supervisory board di Volkswagen dovrebbe riunirsi oggi o al massimo domani per il via libera all’accordo, con muove un altro passo in avanti per lasciarsi alle spalle lo scandalo.

Il dieselgate non ferma però la corsa della casa automobilistica, con il sorpasso per numero di auto vendute di Toyota, il colosso giapponese di recente nel mirino delle critiche di Donald Trump. Critiche alle quali risponde annunciando investimenti per due miliardi di dollari l’anno negli Stati Uniti per i prossimi cinque anni, andando ad allungare l’elenco delle aziende che hanno annunciato investimenti negli Usa dopo l’elezione di Trump.

L’ombra del presidente eletto continua ad aleggiare sul Salone dell’Auto, con i costruttori presentano la loro lista di richieste al presidente eletto, da sgravi alle tasse alle infrastrutture adeguate per le auto senza guidatore. La tecnologia e i prototipi di auto autonome si confermano anche quest’anno fra le protagoniste dell’appuntamento nella capitale dell’auto mondiale.

Un esempio è il Portal, la concept car di Fca, che monta tecnologia del gruppo. “Ci piacerebbe sapere quante sono le chance che diventi realtà”, dicono i curatori del design della vettura, Emilio Feliciano, Ashley Edgar, Cindy Juette e Matt Dunford. A chi chiede loro del rischio che la vettura possa essere hackerata, rispondono: ”la sicurezza è centrale ora, e lo sarà ancora di più se dovesse andare in produzione”.

Nello sviluppo dell’auto è stata fatta attenzione alla sua economicità e al fatto che possa essere accessibile per le famiglie. A festeggiare al Salone fra i marchi del gruppo Fca è però Jeep, che continua a macinare record. Il 2016 è andato “molto bene” dice il responsabile Mike Manley, confermando che l’attenzione è concentrata sul centrare il target degli 1,9 milioni di vendite nel 2018.

La crescita di Jeep prosegue da anni, il 2016 è stato il settimo anno consecutivo, anche se e’ rallentata. Ma Manley non si mostra preoccupato. “Non si può continuare a crescere quattro volte il mercato e mantenere questo passo”.

(Dall’inviata Serena Di Ronza/ANSA)