Fca: Jeep vola anche nel 2016, nuovo record di vendite

Pubblicato il 10 gennaio 2017 da ansa

DETROIT. – Nuovo anno record per Jeep, che si conferma il motore di crescita di Fca: nel 2016 ha venduto 1,41 milioni di auto, stabilendo il quinto anno consecutivo di vendite globali record e il terzo con vendite superiori a un milione di veicoli. L’annuncio arriva mentre Volkswagen si appresta a riconquistare lo scettro di regina per vendite: nonostante il dieselgate, la casa automobilistica tedesca ha venduto 10,3 milioni di auto lo scorso anno, una cifra sufficiente a battere Toyota con i suoi attesi 10,2 milioni, e a strapparle il titolo di maggiore costruttore al mondo.

La fotografia della vendite di Volkswagen piomba sul Salone dell’Auto di Detroit, dove la casa tedesca continua a far parlare di sé per lo scandalo delle emissioni diesel, con l’arresto di uno dei suoi manager, e il patteggiamento da 4,3 miliardi di dollari con il Dipartimento di Giustizia americano. Secondo indiscrezioni, il supervisory board di Volkswagen dovrebbe riunirsi oggi o al massimo domani per il via libera all’accordo, con muove un altro passo in avanti per lasciarsi alle spalle lo scandalo.

Il dieselgate non ferma però la corsa della casa automobilistica, con il sorpasso per numero di auto vendute di Toyota, il colosso giapponese di recente nel mirino delle critiche di Donald Trump. Critiche alle quali risponde annunciando investimenti per due miliardi di dollari l’anno negli Stati Uniti per i prossimi cinque anni, andando ad allungare l’elenco delle aziende che hanno annunciato investimenti negli Usa dopo l’elezione di Trump.

L’ombra del presidente eletto continua ad aleggiare sul Salone dell’Auto, con i costruttori presentano la loro lista di richieste al presidente eletto, da sgravi alle tasse alle infrastrutture adeguate per le auto senza guidatore. La tecnologia e i prototipi di auto autonome si confermano anche quest’anno fra le protagoniste dell’appuntamento nella capitale dell’auto mondiale.

Un esempio è il Portal, la concept car di Fca, che monta tecnologia del gruppo. “Ci piacerebbe sapere quante sono le chance che diventi realtà”, dicono i curatori del design della vettura, Emilio Feliciano, Ashley Edgar, Cindy Juette e Matt Dunford. A chi chiede loro del rischio che la vettura possa essere hackerata, rispondono: ”la sicurezza è centrale ora, e lo sarà ancora di più se dovesse andare in produzione”.

Nello sviluppo dell’auto è stata fatta attenzione alla sua economicità e al fatto che possa essere accessibile per le famiglie. A festeggiare al Salone fra i marchi del gruppo Fca è però Jeep, che continua a macinare record. Il 2016 è andato “molto bene” dice il responsabile Mike Manley, confermando che l’attenzione è concentrata sul centrare il target degli 1,9 milioni di vendite nel 2018.

La crescita di Jeep prosegue da anni, il 2016 è stato il settimo anno consecutivo, anche se e’ rallentata. Ma Manley non si mostra preoccupato. “Non si può continuare a crescere quattro volte il mercato e mantenere questo passo”.

(Dall’inviata Serena Di Ronza/ANSA)

Ultima ora

23:21Attico Bertone: torna ‘giallo’ doppie fatture

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 22 SET - Torna il 'giallo' del doppio pagamento per la ristrutturazione dell'appartamento dell'ex Segretario di Stato vaticano, il cardinale Tarcisio Bertone. Nel processo in corso in Vaticano, l'ex presidente della Fondazione Bambino Gesù, Giuseppe Profiti (accusato di peculato) aveva definito 'falsa' questa ipotesi, perché la Fondazione aveva cofinanziato i lavori dell'appartamento mentre il Governatorato aveva pagato i lavori per le parti comuni di Palazzo San Carlo. Oggi, invece, l'ombra del doppio pagamento a vantaggio delle imprese di Gianantonio Bandera, di cui si è parlato nei mesi scorsi, di fatto è rispuntata. Marco Bargellini, alla guida della sezione 'edilizia' della Direzione dei Servizi Tecnici del Governatorato, ha detto che l'ente ha pagato tutto, non sapendo che i lavori erano stati pagati anche dalla Fondazione. Durante un'udienza di sei ore, è anche emerso che nell'appartamento non sono mai stati effettuati i collaudi.

23:12Calcio: Bayern raggiunto dal Wolfsburg sul 2-2

(ANSA) - ROMA, 22 SET - Non sono bastate due reti di vantaggio al Bayern Monaco per condurre in porto la partita contro il Wolfsburg, conclusasi 2-2. Sul campo della Allianz Arena, nell'anticipo della sesta giornata di Bundesliga, le reti di Lewandowski (33', su rigore che lo stesso attaccante polacco si era procurato) e Robben (42') sembravano aver messo in discesa l'incontro per la formazione allenata da Carlo Ancelotti. Ma nella ripresa la reazione del Wolfsburg ha sorpreso i bavaresi, che hanno incassato all'11' il gol su punizione di Arnold ed a 7' dalla fine quello di Didavi. Il Bayern ha così fallito il momentaneo sorpasso sul Borussia Dortmund capolista, raggiunto a 13 punti, che domani affronta il Moenchengladbach.

22:28Usa: McCain resiste su Obamacare, ‘non voto nuovo testo’

(ANSA) - WASHINGTON, 22 SET - Il senatore repubblicano John McCain ha annunciato che non voterà per la nuova proposta di legge per la revoca di Obamacare, infliggendo così un altro duro colpo al tentativo dei repubblicani di raggiungere i 50 voti necessari al Senato per mandare avanti l'iter. "Non posso in buona coscienza votare per la proposta Graham-Cassidy. Credo che possiamo fare meglio, lavorando insieme repubblicani e democratici, e non abbiamo ancora davvero provato", ha affermato McCain. Il testo, messo a punto dai senatori Bill Cassidy e Lindsey Graham, è l'ultima possibilità di passare una proposta di legge che smantelli l'Affordable Care Act (detto Obamacare) voluto da Barack Obama, prima della scadenza del 30 settembre. Il voto è previsto infatti per la prossima settimana. La determinazione di McCain, che invoca collaborazione bipartisan dopo averne già interrotto l'iter in luglio, mette così nuovamente a rischio il tentativo dei repubblicani di sostituire l'Obamacare, su cui spinge il presidente Donald Trump.

22:20Maria: cede diga Porto Rico, allagate due cittadine

(ANSA) - SAN JUAN DE PORTORICO (STATI UNITI), 22 SET - La diga di Guajataca, a Porto Rico, ha ceduto e sta provocando alluvioni "estremamente pericolose", in particolare in due cittadine lungo il fiume: lo ha annunciato il servizio meteo Usa (Nws), citato da Bbc, aggiungendo che è in corso l'evacuazione della popolazione di due centri abitati lungo il fiume. Sotto l'azione delle piogge portate dall'uragano Maria, che sta devastando i Caraibi, il cedimento è avvenuto alle 14:10 locale, le 21.10 italiane, allagando subito le cittadine di Isabela e Quebradillas.

21:46Uccisa da veicolo poi in fuga, denunciato camionista

(ANSA) - CASTELFIORENTINO (FIRENZE), 22 SET - È un camionista residente nel Pisano la persona denunciata dai carabinieri perché accusato dell'omicidio stradale di Sara Scimmi, la 19enne investita e uccisa il 9 settembre scorso a Castelfiorentino (Firenze) lungo la strada regionale 429. Secondo gli accertamenti dei carabinieri l'uomo quella sera era alla guida di un tir di proprietà di un'azienda umbra, i cui segni delle gomme sarebbero riconducibili a quelli lasciati sull'asfalto. Il dettaglio chiave è stato un logo sul telone del mezzo pesante, individuato in una ripresa di videosorveglianza visionata dai carabinieri. Il confronto con alcune riprese effettuate a distanza di ore a un casello autostradale, seguendo un ipotetico tracciato, ha permesso di individuare definitivamente mezzo e autista. Il conducente ha negato ogni coinvolgimento e il veicolo, sequestrato, sarà oggetto di approfondimenti da parte dei Ris di Roma.

21:46Calcio: Balotelli a segno, Nizza riacciuffa l’Angers

(ANSA) - ROMA, 22 SET - Con un gol siglato al 39' su rigore Mario Balotelli ha avviato la rimonta del Nizza che contro l'Angers si era trovato sotto 2-0, in casa, nell'anticipo della settima giornata di Ligue 1. Il doppio vantaggio degli ospiti nasceva dalle reti di Pavlovic al 12' ed Toko Ekambi al 34'. Al 31' della ripresa l'autogol di Ismael Traoré ha fissato il risultato sul 2-2. Il Nizza sale a 10 punti, l'Angers a 8.

21:04Migranti: archiviata inchiesta molestie in Cpa nel Padovano

(ANSA) - PADOVA, 22 SET - La Procura di Padova ha disposto l'archiviazione dell'inchiesta che vedeva alcuni migranti ospitati nel centro di accoglienza di Bagnoli di Sopra (Padova) accusati di molestie sessuali nei confronti di alcune dipendenti di una cooperativa che si occupa delle pulizie nel centro. La denuncia era stata avanzata nello scorso marzo da un gruppo di lavoratrici che hanno raccontato ai carabinieri di essere state prima vittime di battute oscene da parte dei richiedenti asilo, poi di essere state seguite nei locali della base durante il turno di lavoro. Tra le motivazioni dell'archiviazione da parte della Procura c'è anche l'impossibilità di individuare con certezza i responsabili delle presunte molestie. (ANSA).

Archivio Ultima ora