Si aggrava il dieselgate di Fca in Usa, Giustizia indaga

Pubblicato il 13 gennaio 2017 da ansa

Foto Vincenzo Livieri – LaPresse

NEW YORK. – Il dieselgate di Fca negli Stati Uniti si aggrava. Come previsto dall’amministratore delegato Sergio Marchionne, la società finisce nel mirino anche del Dipartimento di Giustizia, che indaga sulla presunta mancanza di comunicazione alle autorità del software che avrebbe consentito violazioni degli standard sulle emissioni.

L’indagine penale, confermata dalla società, appesantisce il titolo a Wall Street, dove Fca arriva a perdere il 4,2%. A Piazza Affari, invece, Fca rimbalza salendo del 4,61% e recupera parte delle perdite seguite alla denuncia dell’Agenzia per la Protezione Ambientale, che l’ha accusata di violazione degli standard su 104.000 auto diesel. Il tutto mentre anche la Renault finisce nel mirino di tre giudici francesi sempre per i dispositivi anti-inquinamento.

A spingere il rimbalzo dei titoli Fca sul mercato italiano è stata la possibilità che l’eventuale multa dell’Epa sarà più bassa di 4,6 miliardi di dollari, cifra alla quale si arriva moltiplicando il numero delle vetture nel mirino per la massima sanzione imponibile di 44.539 dollari per auto. In base allo stesso calcolo Volkswagen, travolta dallo scandalo delle emissioni diesel, avrebbe dovuto pagare 17 miliardi di dollari.

Marchionne ha detto senza mezzi termini che Fca può sostenere anche la sanzione massima imponibile, sperando allo stesso tempo di non dover fare accantonamenti. Secondo Fitch, le accuse dell’Epa sulle emissioni se confermate potrebbero mettere sotto pressioni il rating di Fca, facendo aumentare in caso di uscita di cassa multimiliardaria il leverage ne il debito lordo.

”Fiat ha un debito di 5,5 miliardi di euro. Volkswagen ha 31 miliardi di euro di net cash. I problemi di Fca con le autorità americane sembrano molti minori” rispetto a quelli di Volkswagen, ma la societa’ si trova in una ”posizione peggiore per affrontarli” afferma il Wall Street Journal, parlando delle ‘debolezze finanziarie’ di Fca, nel mirino del Dipartimento di Giustizia e della Sec per le pratiche sulle vendite e possibili dati ‘gonfiati’.

Fca è in trattative con l’Epa e il Dipartimento di Giustizia da mesi e collabora con loro. ”Dialoghiamo da mesi e continueremo a collaborare pienamente con le loro indagini” afferma un portavoce della società. Il primo appuntamento dopo l’ufficializzazione delle accuse dell’Epa è venerdì ad Ann Harbor, in Michigan, dove si trovano i laboratori dell’agenzia.

Lo staff di Fca incontrerà lunedì in California le autorità locali, che lavorano a stretto contatto con l’Eoa. Incontri che precedono di pochi giorni l’insediamento dell’amministrazione Trump e il cambio ai vertici dell’Epa, con l’arrivo del falco scettico sul cambiamento del clima Scott Pruitt. Un cambio ai vertici che potrebbe cambiare gli equilibri e l’andamento delle trattative, anche se per Pruitt sarà difficile difficile ‘insabbiare’ il caso Fca dopo che l’indagine è stata aperta.

Il dieselgate del gruppo guidato da Sergio Marchionne mette in guardia l’Ue: le accuse dell’Epa ”sono preoccupanti” spiega la portavoce della Commissione Europea, Lucia Caudete. A Bruxelles la Germania ha chiesto in settembre di indagare su Fca sulla scia dei sospetti sul’uso di un software per manipolare le emissioni. E il dieselgate non risparmia neanche Renault, sotto indagine di tre giudici francesi per i dispositivi usati per controllare i motori diesel.

Renault prende atto delle indagini, ma si difende: ”rispettiamo le regole europee e francesi. I nostri veicoli sono conformi alle norme”. Ma l’allungarsi dell’elenco dei costruttori nel mirino per emissioni truccate desta timori, con alcuni analisti che parlano di tendenza diffusa fra tutti i produttori di veicoli diesel.

(di Serena Di Ronza/ANSA)

Ultima ora

09:01Blitz antimafia a Roma, sequestri per 280 milioni

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - Arresti e sequestro di beni da 280 milioni di euro a Roma: anche bar, ristoranti, pizzerie e sale slot. I carabinieri del Comando provinciale di Roma stanno eseguendo una ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 23 persone ritenute responsabili a vario titolo di appartenere a due associazioni a delinquere finalizzate a estorsione, usura, riciclaggio, impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita e il fraudolento trasferimento di beni o valori. I carabinieri, nel corso di un'operazione condotta anche con la partecipazione dei finanzieri del locale Nucleo di Polizia Tributaria, stanno eseguendo nelle province di Roma, Napoli, Milano e Pescara un'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip di Roma su richiesta della locale DDA nei confronti di 23 persone. Decine le perquisizioni. La maxi-operazione scaturisce da un'indagine dei carabinieri denominata "Babylonia", su due sodalizi criminali "in vertiginosa crescita" sul territorio capitolino, con base a Roma e Monterotondo.

08:35Caporalato: polizia arresta in flagranza due imprenditori

(ANSA) - RAGUSA, 23 GIU - La Polizia di Stato di Ragusa ha arrestato in flagranza di reato, per sfruttamento di braccianti agricoli, due imprenditori di Vittoria: i fratelli Angelo e Valentino Busacca. Titolari di un'azienda di 40.000 mq di coltivazione in serra di ortaggi sono accusati di caporalato e sfruttamento di manodopera. Impiegavano 26 operai illegalmente: 19 richiedenti asilo, 5 rumeni (2 donne) e due tunisini. Sette di loro alloggiavano in abitazioni fatiscenti nell'azienda in condizioni degradanti. Erano retribuiti con 25 euro al giorno per almeno 8 ore di lavoro senza ferie, astensione o giorni di riposo. Solo la domenica a volte non lavoravano, ma non venivano pagati. Ieri venti agenti della Squadra Mobile di Ragusa hanno fatto accesso nell'azienda cogliendo in flagranza gli operai addetti alla raccolta dei pomodoro. (ANSA).

08:30Iraq: cecchino canadese uccide jihadista da 3,5 km distanza

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - Un cecchino delle forze speciali canadesi ha ucciso un terrorista dell'Isis in Iraq da una distanza di oltre 3,5 chilometri stabilendo così un nuovo record per il colpo mortale confermato dalla distanza più lunga, che in precedenza era detenuto da un soldato britannico. Secondo quanto riporta il Times, il proiettile e' stato sparato da un fucile di precisione McMillan TAC-50 ed ha impiegato meno di 10 secondi per raggiungere l'obiettivo, che si trovava a 3.540 metri di distanza. Lo stesso esercito canadese ha confermato l'episodio.

08:26Venezuela: manifestante 22enne ucciso a Caracas

(ANSA) - CARACAS, 23 GIU - Un giovane 22enne è morto ieri a Caracas durante una manifestazione contro la riforma costituzionale lanciata dal presidente Nicolas Maduro. Lo ha reso noto il deputato oppositore José Manuel Olivares. Si tratta della 75a vittima dall'inizio dell'ondata di proteste contro il governo venezuelano, nei primi giorni dell'aprile scorso.

08:23Terremoti: scossa 6,8 in Guatemala, 4 feriti e danni minori

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - E' di quattro feriti e danni di lieve entità il bilancio della forte scossa di terremoto di magnitudo 6,8 che ha interessato giovedì il sud del Guatemala. Lo riportano i media locali. Secondo i rilevamenti del servizio geologico statunitense Usgs, il sisma ha avuto ipocentro in mare a oltre 45 km di profondità ed epicentro a più di 20 km dalla costa.

23:38Europei U.21: Slovacchia-Svezia 3-0

(ANSA) - ROMA, 22 GIU - La Slovacchia ha battuto 3-0 la Svezia campione uscente nell'altra partita del gruppo A degli Europei under 21, giocata a Lublino. Reti di Chrien al 5' pt, Mihalik al 22' pt e Satka al 28' st. Questo successo permette alla Slovacchia, seconda nella classifica finale del girone, di finire a quota 6 punti con una differenza reti di +3. Ancora in corsa (alle semifinali del torneo si qualifica anche la migliore seconda dei tre gruppi) rimangono Portogallo (in campo domani contro la Macedonia, con 3 punti e una differenza reti di 0), Repubblica Ceca (ha 3 punti e differenza reti di 0, sabato match con la Danimarca) e l'Italia (stessa situazione e gioca sabato contro la Germania).

23:37Europei U.21: Inghilterra in semifinale, 3-0 alla Polonia

(ANSA) - ROMA, 22 GIU - L'Inghilterra si è qualificata per le semifinali dell'Europeo under 21 battendo la Polonia per 3-0 a Kielce la Polonia padrona di casa, conquistando il primo posto nel girone A, con 7 punti. Le reti sono state segnate da Gray al 6' pt, Murphy al 24' st e Baker al 36' st.

Archivio Ultima ora