Tra Padoan e Moscovici voglia di intesa, per ora niente misure

Pubblicato il 19 gennaio 2017 da ansa

Pier Carlo Padoan,
ANSA/GIAN EHRENZELLER

DAVOS. – Troppo presto per definire un accordo. La lettera della commissione europea è da troppo poco nella tasca del ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan per aver già deciso cosa fare. L’incontro a Davos, a margine di un indaffaratissimo World Economic Forum, con il commissario europeo agli Affari Monetari, Pierre Moscovici è quindi solo interlocutorio. Positivo e costruttivo, dice il francese. Costruttivo ed aperto, commenta il ministero dell’Economia.

Ma sul tavolo non ci sono misure concrete e nemmeno l’idea di come, dalla richiesta europea di una correzione di 3,4 miliardi, si possa giungere ad un punto di caduta. ”Ci siamo sempre riusciti, perchè no questa volta”, chiosa Moscovici che è l’unico a parlare dopo l’incontro e che lascia la porta aperta: “Vogliamo rendere più forte l’Italia” dice spiegano che si terrà conto ”anche del contesto economico italiano” e di “altri fattori sfortunatamente accaduti”.

E’ un riferimento al terremoto e, forse, non solo. Padoan invece sfugge i giornalisti. Concede interviste ai grandi media internazionali – Reuters, Cnn, Bloomberg, Wsj – ma non parla del dossier conti. ”Stiamo gestendo il debito in modo molto efficace”, dice a Bloomberg per sottolineare che nel 2017, dopo il rialzo del 2016, si tornerà ad un debito Pil del 132,2% come nel 2015, nonostante la bassa inflazione e la riduzione del deficit.

Il vero nodo è che il governo italiano non ha ancora messo a punto una strategia. Padoan deve esaminare con il premier Gentiloni il dossier, guardando gli interventi possibili ma non escludendo nemmeno la possibilità di decidere di andare avanti con lo sforamento, beccandosi gli strali di una procedura di infrazione.

La decisione è, e non può che essere altrimenti, una scelta politica. Una correzione ‘tradirebbe’ infatti le scelte fatte finora di interventi prociclici, per rilanciare il Pil, oppure richiederebbe di cancellare qualche bonus. Ma il governo lavora in continuità e la maggioranza è la stessa.

Il tema del ”gap” dello 0,2% del Pil da correggere sarebbe comunque stato al centro anche di una telefonata tra il presidente della commissione Claude Junker e il premier italiano, Paolo Gentiloni. L’indiscrezione pubblicata da La Stampa trova conferme a Bruxelles, anche se con una lettura meno conciliante per l’Italia. Insomma il confronto è ”aperto”, come sembra suggerire anche il commento del Tesoro.

E certo i 15 minuti dell’incontro di Davos non hanno sciolto alcun nodo, se non quello di confermare la disponibilità ad un confronto costante e serrato con l’obiettivo di trovare una soluzione. Per ora un’identità tra Padoan e Moscovici già c’è. Il timore del populismo in salsa europea.

“Io e Pier Carlo condividiamo l’opinione che il populismo è un pericolo, un nemico – ha affermato il commissario Ue – Per questo dobbiamo costruire una forte Europa. E un’ Europa più forte è capace di rispettare le regole come pure di ascoltare i bisogni della gente. E’ quello che cerchiamo di fare”. E’ già un inizio.

(dell’inviato Corrado Chiominto/ANSA)

Ultima ora

09:01Blitz antimafia a Roma, sequestri per 280 milioni

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - Arresti e sequestro di beni da 280 milioni di euro a Roma: anche bar, ristoranti, pizzerie e sale slot. I carabinieri del Comando provinciale di Roma stanno eseguendo una ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 23 persone ritenute responsabili a vario titolo di appartenere a due associazioni a delinquere finalizzate a estorsione, usura, riciclaggio, impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita e il fraudolento trasferimento di beni o valori. I carabinieri, nel corso di un'operazione condotta anche con la partecipazione dei finanzieri del locale Nucleo di Polizia Tributaria, stanno eseguendo nelle province di Roma, Napoli, Milano e Pescara un'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip di Roma su richiesta della locale DDA nei confronti di 23 persone. Decine le perquisizioni. La maxi-operazione scaturisce da un'indagine dei carabinieri denominata "Babylonia", su due sodalizi criminali "in vertiginosa crescita" sul territorio capitolino, con base a Roma e Monterotondo.

08:35Caporalato: polizia arresta in flagranza due imprenditori

(ANSA) - RAGUSA, 23 GIU - La Polizia di Stato di Ragusa ha arrestato in flagranza di reato, per sfruttamento di braccianti agricoli, due imprenditori di Vittoria: i fratelli Angelo e Valentino Busacca. Titolari di un'azienda di 40.000 mq di coltivazione in serra di ortaggi sono accusati di caporalato e sfruttamento di manodopera. Impiegavano 26 operai illegalmente: 19 richiedenti asilo, 5 rumeni (2 donne) e due tunisini. Sette di loro alloggiavano in abitazioni fatiscenti nell'azienda in condizioni degradanti. Erano retribuiti con 25 euro al giorno per almeno 8 ore di lavoro senza ferie, astensione o giorni di riposo. Solo la domenica a volte non lavoravano, ma non venivano pagati. Ieri venti agenti della Squadra Mobile di Ragusa hanno fatto accesso nell'azienda cogliendo in flagranza gli operai addetti alla raccolta dei pomodoro. (ANSA).

08:30Iraq: cecchino canadese uccide jihadista da 3,5 km distanza

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - Un cecchino delle forze speciali canadesi ha ucciso un terrorista dell'Isis in Iraq da una distanza di oltre 3,5 chilometri stabilendo così un nuovo record per il colpo mortale confermato dalla distanza più lunga, che in precedenza era detenuto da un soldato britannico. Secondo quanto riporta il Times, il proiettile e' stato sparato da un fucile di precisione McMillan TAC-50 ed ha impiegato meno di 10 secondi per raggiungere l'obiettivo, che si trovava a 3.540 metri di distanza. Lo stesso esercito canadese ha confermato l'episodio.

08:26Venezuela: manifestante 22enne ucciso a Caracas

(ANSA) - CARACAS, 23 GIU - Un giovane 22enne è morto ieri a Caracas durante una manifestazione contro la riforma costituzionale lanciata dal presidente Nicolas Maduro. Lo ha reso noto il deputato oppositore José Manuel Olivares. Si tratta della 75a vittima dall'inizio dell'ondata di proteste contro il governo venezuelano, nei primi giorni dell'aprile scorso.

08:23Terremoti: scossa 6,8 in Guatemala, 4 feriti e danni minori

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - E' di quattro feriti e danni di lieve entità il bilancio della forte scossa di terremoto di magnitudo 6,8 che ha interessato giovedì il sud del Guatemala. Lo riportano i media locali. Secondo i rilevamenti del servizio geologico statunitense Usgs, il sisma ha avuto ipocentro in mare a oltre 45 km di profondità ed epicentro a più di 20 km dalla costa.

23:38Europei U.21: Slovacchia-Svezia 3-0

(ANSA) - ROMA, 22 GIU - La Slovacchia ha battuto 3-0 la Svezia campione uscente nell'altra partita del gruppo A degli Europei under 21, giocata a Lublino. Reti di Chrien al 5' pt, Mihalik al 22' pt e Satka al 28' st. Questo successo permette alla Slovacchia, seconda nella classifica finale del girone, di finire a quota 6 punti con una differenza reti di +3. Ancora in corsa (alle semifinali del torneo si qualifica anche la migliore seconda dei tre gruppi) rimangono Portogallo (in campo domani contro la Macedonia, con 3 punti e una differenza reti di 0), Repubblica Ceca (ha 3 punti e differenza reti di 0, sabato match con la Danimarca) e l'Italia (stessa situazione e gioca sabato contro la Germania).

23:37Europei U.21: Inghilterra in semifinale, 3-0 alla Polonia

(ANSA) - ROMA, 22 GIU - L'Inghilterra si è qualificata per le semifinali dell'Europeo under 21 battendo la Polonia per 3-0 a Kielce la Polonia padrona di casa, conquistando il primo posto nel girone A, con 7 punti. Le reti sono state segnate da Gray al 6' pt, Murphy al 24' st e Baker al 36' st.

Archivio Ultima ora