Lorenzin, il Piano vaccini operativo in poche settimane

Pubblicato il 19 gennaio 2017 da ansa

ROMA.- Sarà operativo nell’arco di poche settimane il nuovo Piano nazionale di prevenzione vaccinale 2017-19 che, approvato definitivamente dalla Conferenza Stato-Regioni, introduce molte nuove vaccinazioni gratuite per tutte le fasce di età e promette un risparmio di 200 mln annui. L’annuncio arriva, al termine della riunione, dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin: “Perché il piano sia effettivo – ha affermato – si dovrà aspettare solo la pubblicazione in Gazzetta, quindi i cittadini dovranno attendere poco e possiamo ormai dire che la norma è operativa”.

Soddisfatto anche Stefano Bonaccini, presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, secondo cui “oggi è una giornata importante per l’affermazione della politica di prevenzione nel nostro Paese”.

In particolare, il nuovo Calendario vaccinale comprende vaccinazioni per le quali sono da anni previsti programmi nazionali di immunizzazione (le vaccinazioni contro difterite, tetano, polio, epatite B, Hib, pertosse, pneumococco, morbillo, parotite, rosolia, meningococco C nei nuovi nati, HPV nelle undicenni e influenza negli over-65) e quelle di nuova introduzione nei Livelli essenziali di assistenza (le vaccinazioni anti-meningococco B, anti-rotavirus e antivaricella nei nuovi nati; la vaccinazione anti-HPV nei maschi undicenni; l’antimeningococcica tetravalente e il richiamo anti-polio con IPV negli adolescenti; le vaccinazioni anti-pneumococco e anti-Zoster nei 65enni).

Il Piano vaccini è finanziato con 413 mln di euro nel triennio ed ha trovato sulle cifre, ha detto il ministro, l’accordo delle regioni. Prevede anche, ha annunciato, campagne di informazione per i cittadini: “E’ necessaria una grande battaglia culturale e per questo faremo campagne di sensibilizzazione per le famiglie e che coinvolgano i medici, perchè dobbiamo sconfiggere pregiudizi antiscientifici e falsi che stanno portando molte famiglie a rinunciare alle vaccinazioni”.

Non solo: sarà definito a breve un documento di linee guida per le Regioni per accompagnare il Piano ed “essere certi che il calendario vaccinale parta allo stesso modo su tutto il territorio nazionale”, ha puntualizzato il ministro, rispondendo alla richiesta di definire una puntuale tempistica del calendario vaccinale da parte del coordinatore degli assessori regionali alla Sanità Antonio Saitta.

Ma l’atteso documento indica pure chiaramente la necessità di nuove norme in merito all’obbligo delle vaccinazioni per l’iscrizione a scuola e sanzioni per i medici anti-vaccini. Dal nuovo Piano, si legge infatti, “potrà essere generata una normazione aggiornata, garantendo, peraltro, la protezione degli individui e delle comunità, con misure correlate, come, ad esempio, l’obbligo di certificazione dell’avvenuta effettuazione delle vaccinazioni per l’ingresso scolastico.

Parte integrante di questi vincoli, sarà anche la ricognizione continua delle possibili violazioni del supporto alla pratica vaccinale da parte dei medici”, fino “all’adozione di sanzioni disciplinari o contrattuali qualora ne venga ravvisata l’opportunità”.

Annuncia però battaglia contro il nuovo Piano vaccini il Codacons, con un ricorso al Tar e alla Commissione europea: “In assenza dei singoli vaccini obbligatori – afferma – appare un atto illecito la disposizione di sanzioni nei confronti di quei medici che si sentono di non consigliare la somministrazione simultanea di più vaccini, alcuni dei quali non obbligatori”.

(di Manuela Correra/ANSA)

  • alessiodibenedetto

    L’ITALIA DELLA LORENZIN
    È tutto un susseguirsi di ansiosi, pressanti e preoccupati appelli a vaccinare tutti i bimbi e vaccinarci tutti per l’influenza, a vaccinare tutte le donne di ogni età per il papilloma virus. È commovente la preoccupazione dei nostri politici di governo, istituzioni sanitarie, dell’informazione radiotelevisiva e cartacea, ovviamente tutta libera e indipendente, attivamente, interamente mobilitata (con rarissime eccezioni) e partecipe con instancabile ed eroico impegno a questa crociata dei disinteressati benefattori del popolo, così attenti e sensibili al benessere e salute dei loro amati sudditi. Il mondo ci invidia un governo, una classe politica e istituzioni sanitarie così oneste, competenti, efficienti, colte, preparate, disinteressate. È un quadro edificante, merita il popolo italiano una così grande fortuna? Si rende conto di quanti inestimabili benefici in tutti i campi, non solo nella sanità, sia debitore a questa classe politica? Un esempio, la continua cura e il pressante interesse per la nostra salute. Qualche ingrato e incompetente, tra cui 120 pediatri, ha osato contestare l’affettuoso invito a scaricare di colpo sei vaccinazioni (vaccini esavalenti) a 3 mesi di età, seguite da una continua serie fino a 15 mesi, il resto dopo: http://www.quotidiano.net/vaccini-medici-contrari-1.1429559
    https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10210505709871355&set=a.1266157626396.2038526.1603446683&type=3
    https://uploads.disquscdn.com/images/71957c7b68c6bdcd7a61e4fb5e69098d9b1aec4dca9f70796681d845e2a94290.jpg

Ultima ora

17:29Calcio: Pioli, spero di essere all’Inter tra tre anni

(ANSA) - MILANO, 24 FEB - "Zhang Jindong molto importante e stimolante. Ha molto carisma, esprime concetti che entrano dentro. La sua presenza e' importante, sia quando c'è che quando non c'è. Con lui parliamo di presente ma anche di futuro": lo dice l'allenatore dell'Inter Stefano Pioli nella conferenza stampa di presentazione della partita contro la Roma. Il proprietario dell'Inter e' arrivato a Milano per la sfida contro i giallorossi e testimoniare la propria vicinanza alla squadra in un momento molto delicato della stagione. Pioli - che ieri e' stato a cena con Zhang - conferma che si sta già programmando il futuro del club. L'allenatore e' entusiasta: "Sono qua da tre mesi e mezzo e spero di esserci fra tre anni. Non mi sembra di essere invecchiato".

17:27Elezioni: Bindi, votare ora sarebbe sciagura per paese

(ANSA) - ROMA, 24 FEB - "Andare a votare ora è una sciagura per il Paese. Bisogna arrivare a fine legislatura, non per tirare a campare, ma perché ci sono cose da fare". Lo dice Rosy Bindi (Pd) a Repubblica tv, sottolineando ad esempio "come ci sia bisogno di governare l'economia".

17:20Campo progressista: 11 marzo a Roma prima riunione nazionale

(ANSA) - MILANO, 24 FEB - Si svolgerà sabato 11 marzo al Teatro Brancaccio di Roma il primo incontro nazionale di Campo Progressista, la nuova formazione politica creata da Giuliano Pisapia. Lo ha annunciato su Facebook l'ex sindaco di Milano. "Nasce Campo progressista. Vi aspettiamo a #Roma sabato 11 Marzo, per partire tutti insieme", ha scritto Pisapia. L'incontro, che inizierà alle 9.30, sarà intitolato 'La prima cosa bella'.

17:17Calcio: Conte, triste per Ranieri è prima di tutto un amico

(ANSA) - LONDRA, 24 FEB - Solidarietà a Claudio Ranieri anche da parte di Antonio Conte che però preferisce attendere qualche giorno prima di telefonare al tecnico romano. "Sono molto triste, mi dispiace perché prima di tutto Ranieri è un amico, un vero gentiluomo e un bravo manager. Non l'ho ancora chiamato - ha aggiunto il tecnico del Chelsea - perché immagino il momento che sta attraversando. Ma senza dubbio lo sentirò nei prossimi giorni. Quella del Leicester è stata una decisione davvero dura".

17:15Erdogan, possibile referendum anche su pena morte

(ANSAmed) - ISTANBUL, 24 FEB - La Turchia potrebbe tenere un "referendum" anche sulla reintroduzione della pena di morte, se in Parlamento non dovesse esserci una maggioranza sufficiente ad approvarla. A rilanciare l'ipotesi, finita al centro delle cronache dopo il fallito golpe del 15 luglio, è stato il presidente Recep Tayyip Erdogan, durante un comizio a Manisa in favore del 'sì' al presidenzialismo nel referendum costituzionale del 16 aprile. La pena capitale in Turchia è stata definitivamente abolita nel 2004.

17:14Calcio: Pioli, Roma avversario di livello

(ANSA) - APPIANO GENTILE (COMO), 24 FEB - "Domenica vincerà chi saprà colpire l'avversario nei suoi punti deboli. Ci stiamo preparando per dare il massimo. L'Inter ha le carte in regola per battere la Roma, un avversario di livello": lo dice l'allenatore nerazzurro Stefano Pioli nella conferenza stampa di presentazione della partita contro i giallorossi domenica a San Siro. Si parla ancora di errori arbitrali e, soprattutto, del divario nel numero di rigori concessi alla Roma e all'Inter. Questo divario alla fine potrebbe pesare notevolmente in un campionato particolarmente equilibrato. "Dicono che alla fine dell'anno - risponde Pioli - gli errori possano bilanciarsi. Noi dobbiamo rimanere concentrati sulle nostre prestazioni. Il fatto che la Roma abbia avuto tanti rigori a favore rispetto all'Inter, può pesare".

17:11Sci: Brignone vince la combinata di Crans Montana

(ANSA) - ROMA, 24 FEB - Finiti i deludenti Mondiali di St. Moritz, l'Italia torna a vincere con Federica Brignone che, in 1'56"09, ha dominato la combinata di Coppa del mondo a Crans Montana. Per la 26enne valdostana è il secondo successo stagionale (dopo quello nello slalom gigante a San Vigilio di Marebbe-Plan de Corones, esattamente un mese fa) e il quarto in carriera, mentre per l'Italia è il 27/o podio stagionale. Secondo posto per la slovena Ilka Stuhec (1'57"10), 3/o per l'austriaca Michaela Kirchagsser (1'57"25). Per l'Italia ci sono poi Elena Curtoni 9/a (1'58"31), Federica Sosio 10/a (1'58"45), Francesca Marsaglia 12/a (1'58"74) e Nicole Delago 24/a (2'01"30). Domani superG e domenica altra combinata, l'ultima della stagione.

Archivio Ultima ora