Ondata di caldo in Cile: emergenza incendi, bruciano le foreste

EPA/BENJAMIN HERNANDEZ

EPA/BENJAMIN HERNANDEZ

SANTIAGO DEL CILE. – Il Cile brucia, con più di un centinaio di incendi nella sua vallata centrale che fanno alzare colonne nere di fumo e aumentano l’ondata di caldo che ha colpito il paese, con temperature che potrebbero raggiungere livelli senza precedenti.

La crescita esponenziale degli incendi di foreste – sono stati poco più di 4 mila nel biennio 2009-10 e hanno superato gli 8 mila nel biennio 2014-15 – conferma, secondo gli ambientalisti, che il Cile è uno dei 10 paesi che soffre maggiormente gli effetti del riscaldamento globale.

A questo si deve aggiungere – segnala la Corporazione nazionale forestale (Conaf) – che gli incendi aumentano non solo per numero ma soprattutto per estensione: nel biennio 2015-16 c’è stato un aumento del 16% dei casi, ma la loro superficie è cresciuta di oltre il 1.000%.

Greenpeace Cile ha avvertito in un comunicato che sono necessari “coraggio e volontà politica” per “fermate questo disastro ambientale che stiamo vivendo e che nei fatti è ormai diventata una vera e propria emergenza nazionale”.