Trump: Barron insultato sul web, Chelsea Clinton lo difende

(ANSA) – ROMA, 23 GEN – Chelsea Clinton in campo per difendere Barron Trump. A poche ore dall’insediamento del padre alla Casa Bianca il più piccolo dei figli del presidente americano, l’unico avuto dalla First Lady Melania, è stato vittima di violenze e insulti su internet. Così Chelsea, che sa cosa vuol dire crescere con gli occhi del mondo puntati addosso, ha deciso di difenderlo. D’altronde lei, oggi madre di due bambini, aveva 13 anni, solo tre in più di Barron, quando ha varcato per la prima volta la soglia della Casa Bianca. “Barron Trump ha il diritto che tutti i bambini devono avere: quello di essere un bambino”, ha scritto su Twitter la figlia di Hillary e Bill che non ha anche colto l’occasione per lanciare una frecciata a Trump. “Difendere i diritti di tutti i bambini, vuol dire anche opporsi a quelle politiche del presidente (Potus) che li danneggiano”, ha puntualizzato Chelsea.

Condividi: