Un altro pianeta “vicino” della Terra potrebbe ospitare la vita

Pubblicato il 24 gennaio 2017 da ansa

ROMA. – Si chiama Wolf 1061 c ed è uno dei pianeti ‘alieni’ più vicini alla Terra potenzialmente in grado di ospitare la vita. A fare il suo identikit e quello della sua stella è lo studio pubblicato sull’Astrophysical Journal, sotto la guida dell’astronomo Stephen Kane, della San Francisco State University.

”Il sistema planetario Wolf 1061 è importante perché è vicino e offre occasioni per cercare segni di vita”, ha detto Kane. Anche per Raffaele Gratton dell’Osservatorio di Padova dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) è un sistema planetario interessante ”per la varietà dei pianeti che ospita e per lo studio di come questa varietà può influenzare le condizioni adatte alla vita”. E’ anche ”importante studiare come si è formato”, ha aggiunto.

Il sistema che ruota intorno alla stella Wolf 1061, distante 14 anni luce dalla Terra, comprende tre pianeti, scoperti nel 2015 ma le cui caratteristiche sono state definite soltanto adesso, insieme a quelle della stella. Tutti e tre sono delle super Terre, cioè sono pianeti probabilmente rocciosi e con una massa fino a 5 volte superiore rispetto a quella della Terra.

La stella è invece più piccola del nostro Sole: ha il raggio tre volte inferiore, è più fredda (la sua temperatura è di 3.300 gradi, rispetto ai 5.700 del Sole) ed è 100 volte meno luminosa. Questo vuol dire, ha osservato Gratton, che in questo sistema planetario la cosiddetta ‘zona abitabile’, nella quale ci sono le condizioni per cui su un pianeta possa esserci acqua liquida, deve trovarsi 10 volte più vicino alla stella rispetto alla distanza fra la Terra e il Sole.

Dei tre pianeti che ruotano intorno a Wolf 1061 soltanto uno, Wolf 1061 c, si trova sul confine interno della zona abitabile, come Venere rispetto al Sole. Per questa ragione potrebbe essere molto caldo e addirittura potrebbe sperimentare un ‘effetto serra galoppante’, come accade su Venere. Tuttavia i ricercatori non escludono che il pianeta possa essere comunque ospitale per la vita perché periodicamente si raffredda.

Come succede sulla Terra, anche Wolf 1061c sperimenta ere glaciali dovute alle variazioni dell’orbita intorno al Sole. A differenza di quanto accade sul nostro pianeta, però, i cambiamenti climatici su questo mondo alieno si alternano a un ritmo molto più veloce, con momenti di transizione nei quali il clima potrebbe essere ospitale. ”Il pianeta potrebbe frequentemente ‘congelarsi’ e riscaldarsi in modo severo”, ha detto Kane. Ma per scoprirlo e per comprendere bene che cosa stia accadendo sulla sua superficie sarà fondamentale l’aiuto dei prossimi telescopi spaziali come il James Webb, il successore di Hubble.

(di Monica Nardone/ANSA)

Ultima ora

14:23Golf: watergolf a Milano, alla Darsena 5 postazioni tiro

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - Golf in citta', alla Darsena di Milano. Al via la prima edizione del The Watergolf Challenge, ideato e organizzato da "Bel Vivere" e Parking Srl, in collaborazione con la Regione Lombardia, che vuole portare il golf in città. L'evento gratuito e aperto a tutti, giovani e famiglie, mira a coinvolgere circa 30.000 persone in 3 giorni di puro intrattenimento. Un pontile con 5 postazioni di tiro permetteranno a chiunque, assistito da un professionista della Pga Italiana, di cimentarsi nel raggiungere le 3 buche galleggianti (isole, delle dimensioni di 2,5 metri per 3 metri), realizzate direttamente sull'acqua della Darsena, rispettivamente a circa 20, 40 e 50 metri di lontananza. Un putting green di 8 metri per 4 metri e due gonfiabili di 20 metri quadrati saranno dedicati ad una vera e propria prova al golf aperta a tutti: in tutte le aree di gioco saranno presenti i professionisti della PGA Italiana, disponibili a dispensare consigli, indicazioni e magari a mostrare qualche "trucco del mestiere".

14:09Migranti: due fermati per sbarco Crotone, sarebbero scafisti

(ANSA) - CROTONE, 23 GIU - Due persone di nazionalità ucraina, Oleksandr Kushnir, di 24 anni, e Oleksii Furman, di 30, sono state fermate dalla Squadra mobile di Crotone con l'accusa di essere stati gli scafisti dell'imbarcazione a vela con a bordo 72 migranti intercettata e soccorsa ieri in acque internazionali da due motovedette della Guardia costiera. Dalle indagini é emerso che i due ucraini sarebbero stati coloro che avrebbero materialmente governato l'imbarcazione. Anche perchè i due sono stati notati, nel momento in cui il natante é stato intercettato, mentre si trovavano nella cabina di pilotaggio del natante. L'accusa a carico di Kushnir e Furman si basa anche sulle testimonianze di alcuni dei migranti che erano a bordo dell'imbarcazione, salpata cinque giorni prima da un porto della Turchia. Ciascun migrante avrebbe pagato per il viaggio ai componenti dell'organizzazione circa seimila dollari. (ANSA).

14:08Auto a fuoco in autostrada A4, traffico bloccato a Gonars

(ANSA) - TRIESTE, 23 GIU - Un'auto ha preso fuoco stamani sull'autostrada A4 Venezia-Trieste, in direzione Trieste, subito dopo l'area di servizio di Gonars (Udine). Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco e il personale di Autovie Venete, la società che gestisce l'autostrada, e la pattuglia della Polizia Stradale che ha bloccato il traffico. Si sono formati oltre cinque i chilometri di coda in direzione Trieste e si registrano rallentamenti, in direzione Venezia, per curiosi. Autovie Venete consiglia di uscire a Latisana (Udine) per procedere in direzione Trieste.

14:07Gb: sondaggio, Corbyn preferito a May come premier

(ANSA) - LONDRA, 23 GIU - Per la prima volta in un sondaggio il leader laburista Jeremy Corbyn è preferito come possibile premier al primo ministro conservatore, Theresa May. E' quanto emerge da una rilevazione di YouGov, che vede la popolarità del capo dell'opposizione al 35% contro il 34% di quella della leader Tory. La notizia è un altro brutto colpo per May che già deve affrontare i problemi seguiti all'insuccesso elettorale e le difficoltà a siglare un accordo di governo con gli unionisti nordirlandesi del Dup.

14:07Nuoto: Paltrinieri, ‘record lo sento da anni, ci credo’

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - "Io il record me lo sento da anni, quindi è questione di tempo. Nei 1500 credo di avere ancora tante cose da migliorare, io ci credo anche se non ci penso così tanto. La priorità oggi è continuare a vincere ed essere più forte degli altri". Lo dice il campione olimpico dei 1500 Gregorio Paltrinieri, a margine della presentazione, al Foro Italico, di Energy for Swim, una mission benefica a favore dei bambini che l'8 e 9 agosto porterà nella Capitale le nazionali di Usa, Australia e Italia e la selezione Energy Standard Team. La conferenza è avvenuta in concomitanza con la prima giornata del trofeo internazionale Settecolli in cui il nuotatore di Carpi competerà domani nei 1500: "Questo test del Settecolli è importante per provare la tensione di gara con atleti forti. Non sono al 100% ma voglio testarmi, sta andando tutto bene, non vedo l'ora di andare a Budapest", ha confessato l'azzurro, che proprio in vista dei mondiali di Budapest non nasconde le sue ambizioni.

14:03Migranti: ministro, ‘non ci sarà nuovo campo’ a Calais

(ANSA) - PARIGI, 23 GIU - "Non ci sarà" un nuovo centro di accoglienza dei migranti a Calais: così il ministro francese dell'Interno, Gérard Collomb, nel corso di una visita nel porto del nord della Francia, crocevia di migliaia di esiliati col sogno di raggiungere la Gran Bretagna. Dopo lo sgombero del campo dei diecimila migranti, la cosiddetta 'Giungla', lo scorso autunno, Calais è nuovamente oggetto di una crescente pressione migratoria. "Non vogliamo che la storia si ripeta", ha assicurato Collomb, annunciando che presenterà un "piano" in materia entro i prossimi 15 giorni. Ieri, in consiglio dei ministri, il presidente Emmanuel Macron aveva chiesto "la più grande umanità" nella gestione dei flussi, dopo le rinnovate critiche del Difensore dei Diritti, Jacques Toubon - figura autonoma dello Stato francese preposta al rispetto dei principi fondamentali - sulla situazione a Calais. Da diverse settimane, inoltre, le Ong denunciano il "ripetuti ostacoli" e la linea dura della polizia nei confronti dei migranti di ritorno a Calais.

13:57Roma, stop a bazar e minimarket in centro, arriva delibera

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - Stop 'bazar' e minimarket nel centro storico della capitale. E' in arrivo "una nuova delibera la prossima settimana per arginare il fenomeno". Lo ha annunciato l'assessore al Commercio del Campidoglio Adriano Meloni a margine dell'inaugurazione di un punto ristoro ai Fori Imperiali. "Seguirà un regolamento di polizia locale - ha aggiunto Meloni - che servirà per regolamentare questa attività", ma al momento "ci sono dei fenomeni veramente negativi legati a questa attività, che noi non possiamo tollerare" . E una nuova stretta riguarderà anche i "centurioni", i figuranti che chiedono soldi per farsi fotografare dai turisti nel centro di Roma. Intanto la sindaca Raggi ha fatto sapere che in meno di due settimane sono state elevate circa 30 multe per "comportamenti vietati" contro il decoro.

Archivio Ultima ora