Vinotinto Under 20: AAA cercasi vittoria disperatamente

CARACAS – La Vinotinto ha pareggiato tutte e cinque le partite finora disputate nel Sudamericano Under 20. Questa prestazione gli ha permesso di qualificarsi per l’esagonale finale, però se vuole mantenere viva la speranza di andare al mondiale deve iniziare a vincere.

Oggi, la nazionale allenata da Rafael Dudamel sfiderá l’Ecuador. I padroni di casa hanno timbrato il biglietto per l’esagonale grazie ai 7 punti ottenuti nella prima fase. Nel primo turno ha perso 0-1 all’esordio contro il Brasile, poi si é recuperato battendo in una gara al cardiopalma la Colombia con un risultato di 4-3. Nella terza giornata ha pareggiato 1-1 con il Cile ed infine ha superato per 2-1 il Paraguay. Mentre, lunedí, durante il secondo turno, dopo essere stato sotto di due gol ha pareggiato 2-2 con il Brasile.

Nella nazionale ecuadoreña ci sono giocatori come: Cevallos, Terreros, Montezuma, Minda, Quintero, Estupiñán, Castillo, Jaramillo, Corozo che hanno giá vissuto l’esperienza di un mondiale, ma nella categoría Under 17. Senza dimenticarci dei gioiellini Joao Rojas (in forza all’Emelec), Jordan Sierra (Delfin) e Luis Segovia (Nacional).

Inoltre in questa nazionale c’é una conoscenza della nostra Serie A: Bryan Cabezas dell’Atalanta, che ha avuto anche la possibilitá di difendere la maglia della nazionale maggiore, tutto questo grazie all’eccellente prestazione con la casacca dell’Independiente del Valle in Coppa Libertadores.

Quella di stasera, sará la prima occasione in cui Venezuela ed Ecuador si sfideranno in un esagonale Under 20, in precedenza si sono sfidati in 9 occasioni. Il bilancio: 4 vittorie per l’Ecuador, 2 pareggi e 3 successi venezuelani. A livello di gol troviamo 15 per la nazionale dell’altopiano e 9 dalla Vinotinto.

La prima sfida risale al 22 gennaio del 1985, quel giorno i creoli furono superati per 2-0. Mentre la prima affermazione della Vinotinto é arrivata il 21 gennaio del 1997: vittoria per 1-0 in una gara disputata nello stadio Tierra de Campeones della cittá di Iquique (Cile).

Poi sono arrivate le vittorie nelle edizioni del 1999 (3-2 in quella occasione andarono a segno: Sequera al 36’, Chacón al 76’ e Juan Arango al 91’) e 2013 (1-0 grazie al gol del granata Josef Martinez). Come piccolo dato curioso troviamo il fatto che l’Ecuador non batte il Venezuela dal 2007. La giornata di oggi si aprirá con la gara Argentina-Colombia (17:00) e poi ci sará Uruguay-Brasile (19:15).

(Fioravante De Simone)

Condividi: