DHL Express y Zoom anuncian alianza comercial en Venezuela

Pubblicato il 07 febbraio 2017 da redazione

Gutierrez, Ramirez, Atencio y Ciano

CARACAS. – DHL, líder mundial en envíos y logística, anunció la alianza estratégica en Venezuela entre su división Express y la empresa ZOOM, a partir del 16 de febrero del presente año, mediante la cual los servicios internacionales que ofrece la red global de DHL estarán disponibles en los 86 puntos de ventas a nivel nacional con los que cuenta ZOOM, empresa líder en el mercado Courier expreso doméstico.

Esta alianza permitirá a DHL aumentar las zonas servidas para la entrega de los servicios de importación, tener más puntos disponibles desde los cuales ofrecer servicios de exportación para empresas, PYMES y particulares venezolanos; aprovechando la sólida red nacional de ZOOM para transportar los envíos de clientes DHL desde y hacia las sucursales propias en toda Venezuela.

“Tenemos visión a largo plazo y estamos comprometidos en ser la empresa más internacional del mundo y más centrada en el cliente. Para nosotros, Venezuela es un mercado muy importante en la región; confiamos en el país y por ello mantendremos nuestras inversiones para prestar cada vez un mejor servicio, adaptándonos al mercado” afirmó César Ramírez, Gerente General de DHL Express Venezuela. “Con nuestro enfoque 100% internacional – apuntó- ZOOM es de ahora en adelante un aliado estratégico clave para ofrecer nuestros productos y servicios a nivel nacional. Nuestros clientes se beneficiarán porque podrán acceder más fácilmente a las soluciones de DHL al aumentar la cobertura de mercado nacional”.

Por su parte, con relación a la alianza anunciada, Zonia Bezara de Atencio, Presidente de ZOOM declaró que “A lo largo de estos 40 años, ZOOM ha estado aportándole a Venezuela. Por ello nos hemos esforzado en ser una empresa con altos estándares de calidad, y esta alianza con DHL traerá un beneficio mutuo, pues cada empresa aportará al convenio su fortaleza: DHL desde sus servicios internacionales y ZOOM desde su robusta red de distribución nacional”, señaló y agregó que “estamos muy complacidos por ofrecer a DHL 86 puntos de venta, de los 1048 que tenemos, para que expandan sus servicios en todo el país”.

Para DHL y ZOOM es prioritario brindar soluciones conjuntas de calidad a nivel de exportación, importación, manejo de paquetería y aduanas, que permitan cubrir la demanda no satisfecha en el interior del país; por lo que esta alianza, que es una muestra de visión y confianza en el país, generará grandes beneficios a los clientes.

“Creemos que ambas empresas se beneficiarán con las economías de escala, a favor de disminuir los costos al manejar ambas un mayor número de envíos. Así que tenemos buenas perspectivas para nuestro negocio este año. Y en DHL Express Venezuela trabajaremos muy fuerte con iniciativas específicas basadas en nuestros pilares: Gente Motivada, Gran Calidad de Servicio, Clientes Leales y Red Rentable; para lograr ser el proveedor preferido, empleador preferido y la inversión preferida”, explicó Ramírez.

DHL sigue invirtiendo en el país

El Gerente General de DHL Express Venezuela también anunció que para 2017 está planeada una inversión de 4.5 millones de euros en la adquisición de equipos, adecuación de almacenes e infraestructura para mejorar tanto la calidad del servicio como las condiciones del personal que labora en la empresa; así como la apertura de 5 nuevos puntos de venta propios. Otro medio millón de euros se invertirá en capacitación de los colaboradores en temas de liderazgo y supervisión, para seguir siendo el mejor lugar para trabajar.

Desde hace unos años, DHL se ha adaptado a los cambios del mercado venezolano enfocándose en ofrecer a sus clientes soluciones a nivel de exportación, con la finalidad de impulsar el emprendimiento nacional y el desarrollo del país.
“Durante los últimos 5 años DHL Express Venezuela invirtió más de 10 millones de euros en Venezuela, incorporando a su flota de vehículos 20 nuevas camionetas de reparto, para entregas y recolectas en la ciudad de Caracas; así como escáneres de última tecnología y equipos de rayos X para mejorar el control y rastreo de los envíos, montacargas, equipos de oficina y telecomunicaciones, adquisición de locales comerciales y remodelación de más de 13 estaciones y puntos de ventas a nivel nacional. Este año mantendremos nuestra línea de inversión continua”, puntualizó Ramírez.

Ultima ora

18:05Calcio: ufficiale, la Fiorentina è in vendita

(ANSA) - FIRENZE, 26 GIU - La Fiorentina è in vendita. La decisione, presa direttamente da Diego e Andrea Della Valle, è stata annunciato sul sito ufficiale del club viola: "La proprietà della Acf Fiorentina comunica di essere assolutamente disponibile, vista l'insoddisfazione di parte della tifoseria, a farsi da parte e mettere la società a disposizione di chi voglia acquistarla per poterla poi gestire come ritiene più giusto fare".

18:04Tiro: double trap, quasi impossibile che torni a Giochi

(ANSA) - ROMA, 26 GIU - "Voglio essere onesto, è quasi impossibile che il Double Trap dopo il 2020 torni nel programma". Con queste parole, riferite alle Olimpiadi e dette al sito britannico 'Inside the Games' a margine dell'Assemblea straordinaria di Monaco, il presidente della federazione mondiale di tiro (Issf) Olegario Vazquez Rana smorza le speranze di quanti, fra tecnici e tiratori, auspicavano un ritorno al passato dopo i Giochi di Tokyo. "E' una disciplina costosa, il doppio delle altre - ha aggiunto il presidente della Issf - e le donne non la praticano anche per via del peso delle armi sulle loro spalle, che in questo caso è notevole. Negli ultimi 15-20 anni praticamente non ci sono state donne che si sono dedicate al double trap, e noi dobbiamo seguire le indicazioni del Cio: se non c'è' 'equity gender', non ci può essere spazio per certe prove. E tutto questo vale, parzialmente, anche per la gara di pistola da 50 metri".

18:04Appalto rifiuti pilotato: assolto ex sindaco di Sestu

(ANSA) - CAGLIARI, 26 GIU - Sentenza riformata. Nella vicenda dell'appalto milionario sui rifiuti non ci fu corruzione, almeno da parte dell'ex sindaco di Sestu Aldo Pili (Pd). Lo hanno stabilito i giudici della seconda sezione penale della Corte d'appello di Cagliari che hanno assolto l'ex primo cittadino, l'unico dei quattro ex amministratori del comune alle porte del capoluogo ad avere rinunciato alla prescrizione dopo la condanna a due anni inflitta in primo grado. E oggi, il collegio presieduto da Claudio Gatti ha assolto Aldo Pili dalla corruzione, dichiarando invece prescritto il reato per l'ex vicesindaco Sergio Cardia, l'ex assessore ai Servizi Tecnologici, Claudio Lai, e l'ex consigliere comunale Natalino Loi. Erano accusati di aver cercato di pilotare l'appalto per la raccolta e il conferimento dei rifiuti di Sestu in cambio di assunzioni a tempo di operai segnalati dagli amministratori. Durante il processo d'appello, Aldo Pili - difeso dall'avvocato Alberto Filippini - aveva preso la parola rivolgendosi ai giudici con voce visibilmente emozionata, dichiarando la sua intenzione a non avvalersi della prescrizione e chiedendo di essere giudicato nel merito perché riteneva di non aver mai commesso alcun reato. Nel primo pomeriggio, il collegio è uscito dalla camera di consiglio pronunciando la sentenza che chiude definitivamente la vicenda: l'ex sindaco assolto, mentre per tutti gli altri è stata decretata la prescrizione del reato.(ANSA).

17:58Calcio: Baccaglini ‘interregno Zamparini è normale’

(ANSA) - PALERMO, 26 GIU - "Che ci sia un interregno è normale. Il passaggio di proprietà avviene con i suoi tempi e quelli calcistici non corrispondono a quelli finanziari". Lo ha detto il presidente del Palermo, Paul Baccaglini, durante una diretta Facebook. I tifosi, che vogliono la totale uscita dell'ex presidente e attuale proprietario Maurizio Zamparini, non l'hanno presa bene e nei commenti chiedono all'italo-americano di fare chiarezza sui tempi del closing. Chiarezza che non è arrivata. La sensazione è che si andrà oltre il 30 giugno, data entro la quale il Palermo dovrà formalizzare l'iscrizione al campionato di Serie B. In queste condizioni sarà la proprietà a fare l'iscrizione, così come è stato per le scelte dell'allenatore e del direttore sportivo.

17:56Calcio: Preziosi ‘irrealizzabile azionariato popolare’

(ANSA) - GENOVA, 26 GIU - "In attesa di sviluppi la squadra devo costruirla io". A parlare ai microfoni di Telenord è il presidente del Genoa, Enrico Preziosi, che ha confermato l'intenzione per il momento di andare avanti da solo. "Il Genoa è in totale sicurezza - ha spiegato Preziosi -. E smentisco che ci sia una cordata genovese pronta a subentrare al sottoscritto. Ho solo incontrato una persona seria che ha presentato un progetto di azionariato popolare, una possibilità che non mi sembra percorribile. Serve invece presentare un conto corrente con i soldi". Preziosi ha poi parlato del mercato. "Sono impegnato a fare una squadra pronta per il ritiro - ha aggiunto -. Stiamo lavorando a fari spenti. Non vogliamo commettere gli stessi errori dello scorso anno. I giocatori costano e bisogna avere le giuste risorse per poterli prendere".

17:50Maltempo: temporali e venti forti al nord

(ANSA) - ROMA, 26 GIU - Il transito di una perturbazione di origine atlantica sul nostro Paese porterà una nuova fase di maltempo sulle regioni settentrionali, specie su Piemonte e Lombardia. Per questo il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. L'avviso prevede, dal pomeriggio di oggi, precipitazioni da sparse a diffuse, a prevalente carattere temporalesco, su Piemonte e Lombardia specie sui settori settentrionali. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento. Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata, per la giornata di domani, allerta gialla su gran parte del Piemonte e della Lombardia.

17:46Calcio: Palermo, ecco Tedino ‘per me è occasione importante’

(ANSA) - PALERMO, 26 GIU - "Sono orgoglioso di essere in una squadra storica. Per me e per il mio staff è un'occasione importante, ma è un'occasione importante anche per il Palermo: siamo molto carichi e molto motivati". Sono queste le prime parole dell'allenatore Bruno Tedino, arrivato a Palermo. "Cercheremo di creare - ha proseguito - un certo tipo di staff, un certo tipo di zoccolo duro e abbiamo bisogno di tutti: città, stampa. Tutti devono portare il proprio mattoncino per costruire questa bellissima casa". E' arrivato in città anche Fabio Lupo, il nuovo direttore sportivo. Il primo colpo di mercato è il giovane difensore Andrea Ingegneri.

Archivio Ultima ora