Baseball: Cabrera guida la corazzata vinotinto nel WBC

Pubblicato il 09 febbraio 2017 da redazione

CARACAS – Il conto alla rovescia scandito dal sito ufficiale del World Baseball Classic 2017 ha vissuto ieri, 8 febbraio, una delle tappe fondamentali: è il giorno dell’annuncio dei roster ufficiali, ovvero della configurazione delle squadre che, con qualche adeguamento concesso via via dal regolamento, si disputeranno, a partire dal 6 marzo, il titolo di campioni del mondo WBSC, che si assegnerà il 22 marzo al Dodger Stadium di Los Angeles, California.

Ieri sono stati diramati i roster delle 16 nazionali (tra cui Italia e Venezuela) che parteciparenno nel World Baseball Classic. La rosa con cui la vinotinto andrá a caccia del primo titolo nel mondiale targato Major League Baseball avrá 15 pitcher e 13 giocatori di posizione. A questa lista di peloteros vanno aggiunti 8 jugadores designados, che potranno essere schierati soltanto nel secondo turno del torneo.

Il giocatore che avrá l’onore di comandare la corazzata vinotinto sará Miguel Cabrera. Oltre alla star dei Detroit Tigers ci saranno gli interni José Altuve, Freddy Galvis, Alcides Escobar e Martín Prado. Copriranno il ruolo di ricevitori: Salvador Pérez (titolare) e Robinson Chirinos (backup).

Gli esterni che avrá a disposizione il manager Omar Vizquel saranno: Odubel Herrera, Ender Inciarte e Carlos González. Mentre Hernán Pérez, Yangervis Solarte e Víctor Martínez saranno gli utility della nazionale venezuelana.

Lo staff di lanciatori avrá come starter: Félix Hernández, Martín Pérez, Jhoulys Chacín, Wilfredo Ledezma, Yusmeiro Petit ed Omar Bencomo. Il gruppo di pitcher lo completeranno: José Alvarado, José Castillo e José Álvarez (mancini), mentre i destri saranno: Silvino Bracho, Jeanmar Gómez, Deolis Guerra, Francisco Rodríguez, Bruce Rondón e Robert Suárez.

Il manager Omar Vizquel sará accompagnato da Eduardo Pérez (coach di panchina), Omar López (asistente del coach), Carlos Subero (coach della prima base), Carlos García (coach terza base), Rouglas Odor (coach dei battitori), Roberto Espinoza (coach dei lanciatori), Henry Blanco (coach di bullpen), Clemente Álvarez (coach extra) e Jesús Flores (catcher di bullpen).

I jugadores designados saranno: Eduardo Rodríguez, Héctor Rondón, Franklin Morales, Johndaniel Medina, Arcenio León, Gregory Infante, Leonel Campos e Robert Suárez.

La vinotinto, come è noto, é stata inserita per la prima fase nel girone di Jalisco, Messico, insieme alle corazzate dei padroni di casa, Porto Rico (medaglia d’argento nel 2013) e gli azzurri.

(Fioravante De Simone)

Ultima ora

17:31Usa: indiano ucciso, Delhi,’siamo scioccati’

(ANSA) - NEW DELHI, 24 FEB - 'Dolore' e 'shock', questi i sentimenti espressi dalla ministra degli Esteri indiana Sushma Swaraj dopo l'omicidio dai forti contorni razziali di un cittadino indiano a Kansan City, mercoledì. Dopo aver parlato con il fratello della vittima, l'ingegnere Srinivas Kunchubhotla di 32 anni, la Swaraj ha scritto su Twitter: "Sono scioccata per la sparatoria in cui è stato ucciso il nostro concittadino a Kansas City. Le mie più sentite condoglianze ai famigliari in lutto".

17:29Calcio: Pioli, spero di essere all’Inter tra tre anni

(ANSA) - MILANO, 24 FEB - "Zhang Jindong molto importante e stimolante. Ha molto carisma, esprime concetti che entrano dentro. La sua presenza e' importante, sia quando c'è che quando non c'è. Con lui parliamo di presente ma anche di futuro": lo dice l'allenatore dell'Inter Stefano Pioli nella conferenza stampa di presentazione della partita contro la Roma. Il proprietario dell'Inter e' arrivato a Milano per la sfida contro i giallorossi e testimoniare la propria vicinanza alla squadra in un momento molto delicato della stagione. Pioli - che ieri e' stato a cena con Zhang - conferma che si sta già programmando il futuro del club. L'allenatore e' entusiasta: "Sono qua da tre mesi e mezzo e spero di esserci fra tre anni. Non mi sembra di essere invecchiato".

17:27Elezioni: Bindi, votare ora sarebbe sciagura per paese

(ANSA) - ROMA, 24 FEB - "Andare a votare ora è una sciagura per il Paese. Bisogna arrivare a fine legislatura, non per tirare a campare, ma perché ci sono cose da fare". Lo dice Rosy Bindi (Pd) a Repubblica tv, sottolineando ad esempio "come ci sia bisogno di governare l'economia".

17:20Campo progressista: 11 marzo a Roma prima riunione nazionale

(ANSA) - MILANO, 24 FEB - Si svolgerà sabato 11 marzo al Teatro Brancaccio di Roma il primo incontro nazionale di Campo Progressista, la nuova formazione politica creata da Giuliano Pisapia. Lo ha annunciato su Facebook l'ex sindaco di Milano. "Nasce Campo progressista. Vi aspettiamo a #Roma sabato 11 Marzo, per partire tutti insieme", ha scritto Pisapia. L'incontro, che inizierà alle 9.30, sarà intitolato 'La prima cosa bella'.

17:17Calcio: Conte, triste per Ranieri è prima di tutto un amico

(ANSA) - LONDRA, 24 FEB - Solidarietà a Claudio Ranieri anche da parte di Antonio Conte che però preferisce attendere qualche giorno prima di telefonare al tecnico romano. "Sono molto triste, mi dispiace perché prima di tutto Ranieri è un amico, un vero gentiluomo e un bravo manager. Non l'ho ancora chiamato - ha aggiunto il tecnico del Chelsea - perché immagino il momento che sta attraversando. Ma senza dubbio lo sentirò nei prossimi giorni. Quella del Leicester è stata una decisione davvero dura".

17:15Erdogan, possibile referendum anche su pena morte

(ANSAmed) - ISTANBUL, 24 FEB - La Turchia potrebbe tenere un "referendum" anche sulla reintroduzione della pena di morte, se in Parlamento non dovesse esserci una maggioranza sufficiente ad approvarla. A rilanciare l'ipotesi, finita al centro delle cronache dopo il fallito golpe del 15 luglio, è stato il presidente Recep Tayyip Erdogan, durante un comizio a Manisa in favore del 'sì' al presidenzialismo nel referendum costituzionale del 16 aprile. La pena capitale in Turchia è stata definitivamente abolita nel 2004.

17:14Calcio: Pioli, Roma avversario di livello

(ANSA) - APPIANO GENTILE (COMO), 24 FEB - "Domenica vincerà chi saprà colpire l'avversario nei suoi punti deboli. Ci stiamo preparando per dare il massimo. L'Inter ha le carte in regola per battere la Roma, un avversario di livello": lo dice l'allenatore nerazzurro Stefano Pioli nella conferenza stampa di presentazione della partita contro i giallorossi domenica a San Siro. Si parla ancora di errori arbitrali e, soprattutto, del divario nel numero di rigori concessi alla Roma e all'Inter. Questo divario alla fine potrebbe pesare notevolmente in un campionato particolarmente equilibrato. "Dicono che alla fine dell'anno - risponde Pioli - gli errori possano bilanciarsi. Noi dobbiamo rimanere concentrati sulle nostre prestazioni. Il fatto che la Roma abbia avuto tanti rigori a favore rispetto all'Inter, può pesare".

Archivio Ultima ora