La Roma risorpassa il Napoli, e Higuain riporta la Juventus +7

Pubblicato il 12 febbraio 2017 da ansa

Gonzalo Higuain, in azione a Cagliari. ANSA/ FABIO MURRU

ROMA. – La Roma timbra la pratica Crotone col minimo sforzo, scavalcando nuovamente il Napoli al secondo posto e replicando il 2-0 della Juventus di mercoledì scorso contro i calabresi. I bianconeri, dal canto loro, bissano il successo di Crotone, con lo stesso punteggio e sempre con Higuain in gol: l’argentino, sul terreno del Sant’Elia, nella serata celebrativa di Gigi Riva – al quale prima del match il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha consegnato il Collare d’Oro – ha firmato una doppietta, raggiungendo Dzeko in vetta alla classifica cannonieri, con 18 reti. Higuain riporta la Juve a +7 sulla Roma, ristabilendo pertanto le gerarchie. Lo scudetto è sempre più vicino.

Netti e con poca tensioni gli altri incontri pomeridiani: l’Inter, mentre i suoi tifosi protestano contro l’arbitro Rizzoli con una ‘panolada’, regola l’Empoli con la premiata ditta Eder-Candreva, l’Atalanta passeggia a Palermo come il Chievo in casa del Sassuolo con Inglese che segna una tripletta dopo avere sbagliato un rigore.

Il Torino travolge il Pescara ma Mihajlovic è infuriato coi suoi che dopo il 5-0 si addormentano subendo tre gol. Palermo, Crotone e Pescara continuano a perdere e, con la retrocessione virtualmente assegnate, mezza Serie A ha poche motivazioni.

Chiuderà la giornata domani Lazio-Milan.

Alla Roma non va di traverso l’anticipo dell’ora di pranzo: Dzeko fallisce un rigore, colpisce un palo, poi segna il gol della tranquillità su assist di un Salah apparso in buone condizioni dopo la Coppa d’Africa. Ma a sbloccare la partita è il solito gol prepotente del totem Nainggolan cui scivolano addosso le polemiche dopo il video antijuve ‘rubato’. Oltre al belga protagonisti Strootman e Fazio, la spina dorsale di una squadra che, con il trio difensivo titolare, non concede nulla agli avversari. Ora la testa è alla sfida col Villarreal.

L’Inter archivia le polemiche con Rizzoli regolando agevolmente l’Empoli. Le assenze di Icardi e Perisic non fanno male perché Eder è ispirato e con Candreva sfrutta una lunga consuetudine consolidata anche in azzurro. Kondogbia e Joao Mario tengono saldo il centrocampo e i toscani reggono in parte con le super parate di Skorupski ma la differenza in campo è troppo netta.

L’Atalanta confeziona l’ennesima impresa esterna, vincendo in casa del Palermo e portandosi al quarto posto: Conti e Gomez lanciano la volata, poi Chochev rimette in gioco i palermitani, ma è un fuoco di paglia: Spinazzola colpisce una traversa e i bergamaschi legittimano le sue ambizioni europee con un’altra splendida dimostrazione di gioco sancita dal 3-1 finale di Cristante.

Passeggiata di salute del Torino che ritrova gli estri perduti maramaldeggiando su un Pescata ormai allo sbando. Tre gol in 15′ e una superiorità imbarazzante fino al 5-0. Poi i granata mollano un po’ e il Pescara salva la faccia con tre gol che rendono meno amara la giornata. Belotti segna una doppietta, ma la difesa abruzzese è un colabrodo, con il portiere Bizzarri che stavolta contribuisce al disastro.

Una tripletta di Roberto Inglese stende il Sassuolo in trasferta in una partita indirizzata dall’espulsione dopo 3′ di Letschert per fallo da ultimo uomo. Per la squadra di Di Francesco uno stop che pesa in una stagione decisamente al di sotto delle precedenti. Magra consolazione, il quinto gol di Matri.

Ultima ora

23:57Calcio: Sarri”Napoli incompiuto?Nel ritorno punti come Juve”

(ANSA) - ROMA, 30 APR - "Avere terminato con un solo gol di vantaggio è uno dei pochi aspetti negativi, perché dovevamo chiuderla prima. Obiettivo 2/o posto? Io non ho mai fatto tabelle: la situazione è in mano agli avversari perché, se le vincono tutte, noi non abbiamo possibilità". Così Maurizio Sarri commenta la vittoria del Napoli sul campo dell'Inter. "Ci hanno definito una squadra incompiuta ma, nel girone di ritorno, abbiamo fatto gli stessi punti della Juve - aggiunge -. Qualche punto in maniera stupida l'abbiamo buttato, ma la capacità di fare meno errori possibile è una qualità e forse in questa qualità siamo ancora migliorabili. Cosa si può fare per colmare il gap? Si può andare a Lourdes. Scherzi a parte, è una domanda che bisognerebbe fare a molte altre società: siamo il quinto monte-stipendi, che non è nemmeno la metà di quello di altre squadre, eppure siamo terzi". "Lo scudetto al momento non è programmabile, ma noi siamo sognatori - conclude -. La mia situazione contrattuale? Non ho detto che voglio andarmene via".

23:44Calcio: Inter, Pioli “spirito giusto ma poco precisione”

(ANSA) - ROMA, 30 APR - "Il Napoli è una squadra molto forte ma, da parte nostra, ci voleva maggiore precisione e non dovevamo commettere quel grave errore. Da quel momento la partita si è complicata". Stefano Pioli commenta così la sconfitta dell'Inter contro il Napoli. "Lo spirito è stato quello giusto - le parole del tecnico nerazzurro - stiamo vivendo un momento in cui siamo meno dinamici e meno precisi, ma la volontà c'è stata. E stata una partita diversa da quelle precedenti, dove ha inciso soprattutto l'alto livello degli avversari. Stasera spirito e compattezza non sono mancati, ma dobbiamo comunque continuare a lavorare". "L a rassicurazione ricevuta da Zhang? Questa fiducia l'ho sempre avuta - ha aggiunto - da quando sono arrivato. Stiamo lavorando: è vero che nelle ultime partite non siamo stati all'altezza, ma è un percorso cominciato molti mesi fa. Non c'è da rifondare la squadra, siamo all'inizio di un nuovo ciclo che è cominciato con il cambio di proprietà".

23:38Calcio: Francia, Balotelli trascina il Nizza e PSG sconfitto

(ANSA) - ROMA, 30 APR - Un gol di Mario Balotelli dà il via alla vittoria del Nizza sul PSG, nella 35/a giornata della Ligue 1. Di 3-1 il risultato finale a favore dei padroni di casa sui campioni di Francia in carica: oltre a Balotelli, in gol Pereira al 3' della ripresa quindi, dopo la rete della bandiera firmato da Marquinhos al 19', è arrivato il tris di Donis al 93'. Finale convulso, con espulsione di Thiago Motta e Di Maria, ma soprattutto un violento alterco fra Balotelli e Cavani che, durante la partita, si erano già beccati diverse volte. Il Monaco resta da solo in testa alla classifica (83 punti), con tre lunghezze di vantaggio sul PSG e una partita in meno, mentre il Nizza si porta a -3 dai parigini (77 contro 80). (ANSA).

23:23Napoli: Callejon “vicini alla Roma, volevamo questo”

(ANSA) - ROMA, 30 APR - "Siamo lì vicino alla Roma ed era quello che volevamo: anche oggi si è visto un Napoli forte, con la fame giusta e dobbiamo continuare così. Noi ci crediamo nel secondo posto, adesso siamo a un punto, ma sono importanti tutte le partite. I cori razzisti contro Koulibaly? Purtroppo queste cose succedono: sono pochi quelli che fanno questi cori. Mertens? È un campione e vogliamo resti". Così Josè Maria Callejon, autore del gol-partita contro l'Inter, commenta la vittoria di misura del Napoli, che vale quasi il secondo posto in classifica.

23:22Tornado e alluvioni in Usa, bilancio vittime sale a 9

(ANSA) - WASHINGTON, 30 APR - Sale a 9 in Usa il bilancio delle vittime causate da tornado, violenti temporali e alluvioni nel Midwest e Southeast. Cinque i morti in Texas, due in Arkansas, uno in Mississippi e uno in Missouri.

23:07Calcio: Serie A, Inter-Napoli 0-1

(ANSA) - ROMA, 30 APR - Una rete dello spagnolo Callejon nel primo tempo, dopo un clamoroso svarione difensivo di Nagatomo su cross dalla sinistra di Insigne, regala la vittoria al Napoli sul campo di un'Inter sempre più in crisi di gioco e di risultati. Grazie a questo successo i partenopei si portano a un solo punto dalla Roma, seconda in classifica. Nerazzurri contestati prima e durante la partita.

20:37Distrutta a Milano la targa dedicata a Yizhak Rabin

(ANSA) - MILANO, 30 APR - Distrutta a Milano da vandali la targa dedicata a Yithazak Rabin. Lo ha denunciato l'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia, esprimendo "profonda indignazione e ferma condanna per l'odioso oltraggio antisemita". L'episodio si sarebbe verificato la notte scorsa. La targa era stata collocata nei giardini di piazza Tripoli, intitolati lo scorso anno al primo Ministro israeliano, insignito nel 1994 del Premio Nobel per la pace. "Alla Comunità Ebraica di Milano esprimiamo tutta la nostra affettuosa solidarietà e vicinanza" ha detto il presidente dell'Anpi Provinciale di Milano, Roberto Cenati.

Archivio Ultima ora