Calcio venezuelano: storica vittoria del Socopó in Primera Divisiòn

Pubblicato il 13 febbraio 2017 da redazione

Giocatori del Socopò festeggiano la vittoria.

CARACAS – L’Atlético Socopó, esordiente in questa stagione di Primera División, ha scritto una pagina importante nei suoi 15 anni di storia: la prima vittoria nella massima serie del calcio venezuelano. La formazione llanera ha espuganto il difficilissimo campo del Estadio José Alberto Pérez, non per niente noto come il ‘Cementerio de los grandes’. La prima vittima del Socopó in serie A é stato il Trujillinos battuto per 1-2 grazie alle reti di Julián Pino e l’italo-venezuelano Luis Simigliani.

Nel prossimo turno di campeonato, i neroverdi sfideranno in casa l’Atlético Venezuela, mentre i guerreros de la montaña andranno alla ricerca della prima vittoria stagionale sul campo del Mineros.

Nello stadio Olímpico della UCV, il Deportivo La Guaira ha battuto per 1-0 l’Estudiantes de Mérida. La rete della formazione allenata dall’italo-venezuelano Eduardo Saragò è stata segnata da Zamir Valoyes (9’). Grazie a questo risultato, la corazzata arancione vola al secondo posto in classifica con 6 punti, mentre per gli accademici si interrombe un’imbattibilità che durava da sei turni, in questo periodo di tempo avevano ottenuto 5 vittorie ed un pareggio.

Festival del gol a Maturin, Monagas-Zulia finisce 3-4. Il tridente offensivo dei lagunari (Arango-Orozco-Savarino) sta dando i suoi frutti. Nello stadio Monumental, i maracuchos si portano sul 3-0 grazie alle reti di: Unrein (7’), Savarino (39’ e 62’). Poi c’è stata la rimonta dei padroni di casa con i gol di: Zárate (72’), Guerra (79’) e Lencinas (83’), ma a togliere le castagne dal fuoco per mister Farías ci pensa Zambrano al 92esimo. Da segnalare, che in appena tre gionate di Torneo Apertura, il tridente dello Zulia ha regalato queste soddisfazioni ai tifosi: l’italovenezuelano Savarino (4 reti), Yohandry (3 assist) e Arango (2 assist).

Con le reti di Aquino (22’) e González (70’) il Deportivo Táchira ha battuto 1-2 in trasferta l’Atlético Venezuela.
La capolista Zamora ha pareggiato 1-1 contro il Mineros in casa. La squadra allenata da Francesco Stifano è passata in vantaggio grazie alla rete di González al 41′, l’1-1 porta la firma dell’ex di turno, Richard Blanco, al 67’.

La gara Carabobo-Portuguesa è in programma stasera alle 19:00 sul campo del Misael Delgado della città di Valencia.
Hanno completato il quadro della terza giornata di campionato: Aragua-Caracas 2-1, Deportivo Lara-Metropolitanos 2-0, JBL Zulia-Deportivo Anzoátegui 0-1,

(Fioravante De Simone)

Ultima ora

09:16Catalogna:morto procuratore capo Madrid,accusò secessionisti

(ANSA) - ROMA, 19 NOV - E' morto sabato in Argentina, dove aveva accusato un malore, il procuratore capo dello stato spagnolo Josè Manuel Maza, che aveva guidato l'accusa contro i leader secessionisti catalani. Lo riferisce El Pais. Maza, 66 anni, si era sentito male - soffriva di diabete - durante una riunione delle procure ibero-americane a Buenos Aires ed i medici gli avevano consigliato il ricovero. Il premier spagnolo Mariano Rajoy ha espresso le condoglianze del governo alla famiglia, agli amici ed ai suoi colleghi. Maza aveva chiesto tra l'altro l'incriminazione per sedizione dei leader delle istituzioni catalane, a partire da Carles Puigdemont, dopo la proclamazione dell'indipendenza.

08:43Usa: Casa Bianca, telefonata Trump-Macron su Libano e Siria

(ANSA) - WASHINGTON, 19 NOV - Donald Trump ha parlato sabato con il presidente francese Emmanuel Macron della situazione in Libano e in Siria. Entrambi i presidenti, riferisce la Casa Bianca, "hanno concordato sulla necessità di lavorare con gli alleati per contrastare le attività destabilizzanti di Hezbollah e dell'Iran nella regione".

08:38Argentina:registrati tentativi chiamate da sottomarino

(ANSA) - ROMA, 19 NOV - Sette tentativi di chiamate satellitari provenienti dal sottomarino argentino disperso nell'Atlantico sono state registrate tra le 10:00 e le 15:00 di sabato. Lo rendono noto i media locali citando il ministero della Difesa argentino. Al momento si sta lavorando per cercare di utilizzare i segnali per determinare la posizione del sottomarino disperso al largo della Patagonia.

01:30Azzurri:Bonucci,Ventura unico colpevole è brutto e riduttivo

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - ''Trovare un unico colpevole nel Ct Ventura è brutto e riduttivo, l'eliminazione arriva non per il Ct in panchina ma perché abbiamo tralasciato i segnali che arrivavano''. Dopo il match con il Napoli, il difensore del Milan e della Nazionale italiana torna sulla mancata qualificazione dell'Italia ai Mondiali. ''Gli altri - afferma Bonucci a Sky - crescono e noi ci affidiamo alla buona sorte. Ancelotti prossimo CT? Per lui parla la carriera, è un grandissimo allenatore, è un vincente ma ci sono altre cose che bisogna decidere prima del commissario tecnico"

01:16Azzurri:Sarri’nessuno ha difeso Ventura e non mi è piaciuto’

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - ''Nessuno ha preso le difese di Ventura. Qualcuno avrebbe dovuto farlo. Non ho sentito le parole dell'associazione allenatori e questo mi ha fatto male''. Il tecnico del Napoli Maurizio Sarri prende le difese dell'ex ct della nazionale Giampiero Ventura assediato dai media dopo la mancata qualificazione ai Mondiali. ''Nessuno l'ha difeso e non mi è piaciuta la gogna mediatica a cui è stato sottoposto''. ''Io ct? Più facile - aggiunge Sarri - che io faccia il politico''.

00:41Calcio: Liga, finisce a reti inviolate il derby di Madrid

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - Finisce a reti inviolate il derby di Madrid. Nella 12/a giornata della Liga, l'Atletico, prossimo avversario della Roma in Champions League, non va oltre lo 0-0 in casa contro il Real di Cristiano Ronaldo. Ne approfitta il Barcellona che allunga sempre di più in classifica dopo la larga vittoria 3-0 sul campo del Leganes. Ora i blaugrana hanno 7 punti di vantaggio sul Valencia impegnato domani contro l'Espanyol e 10 sulle due squadre di Madrid.

00:40Calcio:Insigne’dispiace molto per Mondiale,ma no polemiche’

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - "E' stata una grande vittoria contro una grande come il Milan. Noi ci abbiamo messo grinta e cuore, poi i tifosi ci sono sempre vicino e noi li ringraziamo sempre e cercheremo di non deluderli''. A Premium Sport l'attaccante del Napoli Lorenzo Insigne torna sulla mancata qualificazione al Mondiale: Scudetto possibile? ''Sappiamo che possiamo fare grandi cose quest'anno, stiamo dando il massimo e speriamo che basterà. Il Napoli per dimenticare la panchina in Nazionale? A me è dispiaciuto di più non andare al Mondiale rispetto a non aver giocato. Non voglio fare polemica, ho accettato le scelte del mister. Per il CT quegli erano gli uomini giusti ma io sono stato orgoglioso di far parte di quel gruppo. Dispiace molto, ma ora devo pensare al Napoli".

Archivio Ultima ora