Trompetista venezolano Tomás Medina debuta con la Filarmónica de Berlín

Pubblicato il 16 febbraio 2017 da redazione

CARACAS. – La primera vez que pisó la sala de la Filarmónica de Berlín era un adolescente. Formaba parte de la Orquesta Sinfonica Nacional Infantil de Venezuela que estaba de gira por Alemania en el año 2000. Quedó cautivado por su modernismo, que se sumó a la profunda admiracion que ya tenía por la agrupacion berlinesa. 17 años después, el trompetista venezolano Tomás Medina debutará este fin de semana como músico invitado en la fila de trompetas de Filarmónica de Berlín, dirigidos por el maestro Simon Rattle, con quien ejecutarán la ópera La Gran Macabra, de György Ligeti.

“Es un privilegio recibir tan distinguida invitación. No están reconociendo solo mi trabajo como artista venezolano, sino como miembro del Sistema Nacional de Orquestas y Coros Juveniles e Infantiles de Venezuela, que durante 42 años, bajo el liderazgo del maestro José Antonio Abreu, ha impulsado la acción social en Venezuela a través de la música. Esto es un regalo no solo para mí, sino para El Sistema, que este mes de febrero se encuentra de aniversario”, apunta Medina.

Desde enero de este año, Medina, quien es el principal de trompeta de la Orquesta Sinfónica Simón Bolívar, dirigida por el maestro Gustavo Dudamel, recibe clases en en la Academia Herber von Karajan, en Berlín, de las manos del maestro Gabor Tarkovi, primera trompeta de la Filarmónica de Berlín; del veterano Martin Kretzer, quien es parte de la fila desde 1973; y del francés Guillaume Jehl.

“El músico nunca para de estudiar y prepararse; a diferencia de otras carreras profesionales, es un deber el perfeccionamiento técnico, artístico y musical. Estas clases, que sin duda son magistrales, me han servido para darle un efoque más profundo al rol de la trompeta dentro de la orquesta”, asegura.

Las funciones de la ópera de Ligeti serán este viernes 17, sábado 18 y domingo 19 de febrero de 2017, en la sala principal de la Filarmónica de Berlín. Las entradas están agotadas, pero se podrá ver la transmisión en directo del concierto del día sábado a través de la página web Digital Concert. Luego, la orquesta partirá a las ciudades alemanas de Dortmun y Essen (23 y 25 de febrero, respectivamente) para realizar un pequeño tour con La Gran Macabra.

A su retorno, Medina continuará con sus clases y otros conciertos en Berlín, “estoy muy emocionado porque me han invitado a tocar también en otro repertorio con la orquesta que se llevará a cabo en marzo, y que se realizará bajo la batuta del maestro Zubin Mehta. Es enriquecedor estar sentado frente a un atril de esta orquesta, el aprendizaje es continuo, además el nivel solista de todos los músicos, permite que en los ensayos fluyan muy rápido; también la convivencia con los mejores directores del mundo ha permitido que la Filarmónica proponga un sonido que trasciende a su tradición y se conecta con cualquier obra, clasica o contemporánea”.

Los conciertos de marzo serán el sábado 4, domingo 5 y lunes 6, y presentarán el Concierto para Orquesta de Bela Bartok, y también podrá verse en vivo a través de www.digitalconcerthall.com

Desde hace 12 años Tomas Medina es el trompetista principal de la Orquesta Sinfonica Simón Bolívar de Venezuela, liderada por Gustavo Dudamel. Actualmente, es el concert master del Venezuela Brass Ensemble, y comparte su trabajo artístico con el Ensamble de Trompetas Simón Bolívar, que nació gracias a una iniciativa personal. También es parte del staff de Artistas Internacionales de la marca austríaca de instrumentos de metales Schagerl.

Ultima ora

01:37Razzismo:Sarri,noi non tutelati quando ci gridano ‘terroni’

(ANSA) - ROMA, 21 OTT - ''Ci sono forme di razzismo che vengono tutelate e a noi, quando ci gridano 'terroni' oppure 'Vesuvio lavali col fuoco' non ci viene concessa la stessa tutela: questo mi fa arrabbiare''. Il tecnico del Napoli Maurizio Sarri risponde così ad una domanda sulla sua protesta nei confronti dell'arbitro Irrati nel corso del match del san Paolo contro l'Inter.

00:45F1: Usa, Hamilton in pole, seconda Ferrari Vettel

(ANSA) - ROMA, 21 OTT - La Mercedes di Lewis Hamilton ha conquistato la pole position del Gran Premio degli Stati Uniti. Sulla pista di Austin in Texas, il leader del Mondiale ha preceduto la Ferrari di Sebastian Vettel e il compagno di scuderia Valtteri Bottas. Quinta l'altra Ferrari di Kimi Raikkonen. Quarta posizione per la Red Bull di Daniel Ricciardo (stesso tempo di Raikkonen ma stabilito prima), mentre sesto tempo per il compagno di scuderia Max Verstappen che dovrà scontare una penalità di 15 posizioni in griglia per aver sostituito la Power Unit. Settimo crono per la Force India di Ocon davanti alla Renault di Sainz ed alla McLaren di Alonso. Decima l'altra Force India di Perez davanti alla Williams di Massa.

00:30Calcio:Sarri’se io ministro Economia,Spalletti della Difesa’

(ANSA) - ROMA, 21 OTT - "Handanovic è straordinario, forse il più forte portiere del mondo in questo momento, ma in generale abbiamo trovato di fronte un'intera squadra molto solida. Sono soddisfatto di quello che ha fatto il Napoli: avere il 75% di supremazia territoriale senza concedere tanto agli avversari sono segnali che il match l'abbiamo giocato su buoni livelli''. Ai microfoni di Premium Sport, l'allenatore del Napoli Maurizio Sarri valuta così lo 0-0 del San Paolo contro l'Inter: ''Dal punto di vista delle palle gol sono due punti persi, ma se continuiamo con questo genere di prestazioni sarà difficile non fare risultato pieno''. Spalletti mi ha definito Ministro dell'Economia? Allora lui è il Ministro della Difesa".

00:28Csm:Davigo non scende in politica e critica politici e toghe

(ANSA) - SIENA, 21 OTT - Piercamillo Davigo non sarà candidato alle prossime elezioni politiche, né intende "assumere incarichi di governo". Lo ha detto oggi zittendo le voci che lo davano in lizza con i 5 stelle. "I magistrati - ha detto non sono capaci di fare politica, tantomeno lo sarei io". Davigo pero' è poi passato a dure critiche sia per i politici che il Csm. Al Parlamento contesta "di non prendere decisioni nemmeno quando per legge dovrebbe allontanare persone condannate per reati anche gravi come l'abuso d'ufficio, incidendo negativamente sulla fiducia dei cittadini".Poi del Csm critica le corsie preferenziali nell'occupare posti dirigenziali per magistrati che hanno avuto incarichi in ministeri o sono rientrati dalla politica. "Fate passare davanti quelli che hanno fatto politica. Non voglio delegittimare il Csm - ha aggiunto - ma quando sono stati arrestati i docenti che si spartivano nelle università incarichi ho sentito colleghi dire in mail che questa cosa la fa il Csm tutti i giorni, 'uno a me e uno a te'".

23:54Calcio: Spalletti, vera fortuna è allenare questi ragazzi

(ANSA) - ROMA, 21 OTT - "A questi calciatori vanno fatti i complimenti: continuate a dirci che siamo fortunati, ma la mia vera fortuna è allenare questi ragazzi. Sanno fare il loro mestiere, sanno dove vogliono andare e oggi sono venuti qui a giocare una buonissima partita''. Ai microfoni di Premium Sport, l'allenatore dell'Inter Luciano Spalletti, risponde così a chi continua a definire la sua squadra fortunata. ''Che poteva anche essere giocata anche meglio. A volte i giocatori del Napoli sembrano i figli di Goldrake, per le cose quasi incredibili che fanno, e giocare contro di loro non è facile. Dobbiamo ancora imparare tanto, perché in alcune situazioni potevamo anche fare gol, ma abbiamo anche fatto dei passi in avanti importanti''. ''Ci vuole del tempo - aggiunge Spalletti -e noi dobbiamo essere bravi ad accorciarlo. Se poi mi continuate a chiedere se lotteremo per lo Scudetto, vi rispondo di sì, lo vinceremo (ironico, ndr)".

23:45Basket: Serie A, Venezia-Cremona 92-81

(ANSA) - VENEZIA, 21 OTT - I Campioni d'Italia dell'Umana Reyer Venezia mantengono l'imbattibilità in campionato, piegando nell'anticipo della quarta giornata la Vanoli Cremona 92-81 e allungando così in testa alla classifica in solitaria per almeno 24 ore. Gli ospiti, guidati dal CT della Nazionale Sacchetti, affrontano l'incontro a viso aperto, partendo meglio degli avversari (12-20 al 5') e riuscendo poi più volte a rientrare in partita dopo il sorpasso veneziano. Decisivo il terzo quarto, in cui l'Umana Reyer serra le fila in difesa, prendendo il largo dopo il 56-52 al 23'. Venezia sfrutta la maggior profondità, trovando proprio dalla panchina le cose migliori (50 punti dei giocatori non partiti in quintetto sui 92 totali, mentre Cremona trova solo 13 punti dalle riserve), con Watt mvp (20 punti in 13', con 27 di valutazione) e Orelik ancora una volta micidiale nel tiro da 3. Nelle file cremonesi, il migliore è ancora una volta Johnson-Odom, autore di 27 punti, ma non basta, così come l'apporto sotto le plance di Sims

23:23Calcio: Inter, Vecino “stasera un punto importante”

(ANSA) - ROMA, 21 OTT - "Abbiamo fatto una partita importante, sapevamo che sarebbe stato difficile contro quella che al momento è la squadra più forte. Nel secondo tempo abbiamo sofferto un po', ma questo punto è importante per la classifica e per il morale". Queste le parole del centrocampista dell'Inter Matias Vecino dopo il pareggio senza reti al San Paolo di Napoli. "Inter da scudetto? Noi ci sentiamo forti, ma abbiamo ancora molto da crescere: dobbiamo guardare partita dopo partita", ha concluso Vecino.

Archivio Ultima ora