Gremios periodísticos rechazan salida del canal CNN de Venezuela

Pubblicato il 16 febbraio 2017 da redazione

Tinedo Guía, presidente del Colegio Nacional de Periodistas.

CARACAS¬- El presidente del Colegio Nacional de Periodistas (CNP), Tinedo Guía, rechazó la medida tomada por la Comisión Nacional de Telecomunicaciones (Conatel) de eliminar de las cableras venezolanas el canal internacional CNN en Español. Consideró que el hecho viola el artículo 57 de la Constitución de la República.

-La medida de Conatel es una censura previa y debe ser penada, porque la libertad de expresión está establecida en nuestra legislación. Ningún medio debe ser censurado y ningún periodista debe ser atropellado por el gobierno,− indicó en rueda de prensa este jueves desde las inmediaciones de Conatel, poco antes de entregar un documento que repudia la sanción emitida por el organismo.

El Presidente del CNP afirmó que “cerrar un medio de comunicación es una práctica que no le hace ningún bien a Venezuela”. Agregó que la libertad de expresión es un derecho libre.

-Esta es una acción que debemos tomar los comunicadores sociales venezolanos. Cerrar CNN en español solamente priva los venezolanos de la oportunamente de estar mejor informados o que conozcan la información, que pueda pedir un derecho a réplica quien haya sido difamado en la información que se propició en ese canal,− aseveró Tinedo.

El periodista señaló que el gobierno intenta que todos los medios publiquen información beneficiosa para su gestión gubernamental lo que, a su juicio, alejaría al periodismo de su labor real y lo acercaría más a la propaganda.

-Los periodistas que hacen noticias en beneficio de los políticos no hacen periodismo sino propaganda –sostuvo-. No lo vamos a permitir, el que lo haga se le será revocada su colegiatura.

Asimismo, la Asociación de Prensa Extranjera (APEX), que reúne a corresponsales extranjeros en el país, difundió una declaración en rechazo a la medida.

“En la práctica significa el cierre de un medio de comunicación y de una ventana de información, a contravía de las libertades consagradas en principios y textos aceptados por organizaciones y tratados internacionales de los que hace parte Venezuela”, adujeron.

Ultima ora

17:29Calcio: Pioli, spero di essere all’Inter tra tre anni

(ANSA) - MILANO, 24 FEB - "Zhang Jindong molto importante e stimolante. Ha molto carisma, esprime concetti che entrano dentro. La sua presenza e' importante, sia quando c'è che quando non c'è. Con lui parliamo di presente ma anche di futuro": lo dice l'allenatore dell'Inter Stefano Pioli nella conferenza stampa di presentazione della partita contro la Roma. Il proprietario dell'Inter e' arrivato a Milano per la sfida contro i giallorossi e testimoniare la propria vicinanza alla squadra in un momento molto delicato della stagione. Pioli - che ieri e' stato a cena con Zhang - conferma che si sta già programmando il futuro del club. L'allenatore e' entusiasta: "Sono qua da tre mesi e mezzo e spero di esserci fra tre anni. Non mi sembra di essere invecchiato".

17:27Elezioni: Bindi, votare ora sarebbe sciagura per paese

(ANSA) - ROMA, 24 FEB - "Andare a votare ora è una sciagura per il Paese. Bisogna arrivare a fine legislatura, non per tirare a campare, ma perché ci sono cose da fare". Lo dice Rosy Bindi (Pd) a Repubblica tv, sottolineando ad esempio "come ci sia bisogno di governare l'economia".

17:20Campo progressista: 11 marzo a Roma prima riunione nazionale

(ANSA) - MILANO, 24 FEB - Si svolgerà sabato 11 marzo al Teatro Brancaccio di Roma il primo incontro nazionale di Campo Progressista, la nuova formazione politica creata da Giuliano Pisapia. Lo ha annunciato su Facebook l'ex sindaco di Milano. "Nasce Campo progressista. Vi aspettiamo a #Roma sabato 11 Marzo, per partire tutti insieme", ha scritto Pisapia. L'incontro, che inizierà alle 9.30, sarà intitolato 'La prima cosa bella'.

17:17Calcio: Conte, triste per Ranieri è prima di tutto un amico

(ANSA) - LONDRA, 24 FEB - Solidarietà a Claudio Ranieri anche da parte di Antonio Conte che però preferisce attendere qualche giorno prima di telefonare al tecnico romano. "Sono molto triste, mi dispiace perché prima di tutto Ranieri è un amico, un vero gentiluomo e un bravo manager. Non l'ho ancora chiamato - ha aggiunto il tecnico del Chelsea - perché immagino il momento che sta attraversando. Ma senza dubbio lo sentirò nei prossimi giorni. Quella del Leicester è stata una decisione davvero dura".

17:15Erdogan, possibile referendum anche su pena morte

(ANSAmed) - ISTANBUL, 24 FEB - La Turchia potrebbe tenere un "referendum" anche sulla reintroduzione della pena di morte, se in Parlamento non dovesse esserci una maggioranza sufficiente ad approvarla. A rilanciare l'ipotesi, finita al centro delle cronache dopo il fallito golpe del 15 luglio, è stato il presidente Recep Tayyip Erdogan, durante un comizio a Manisa in favore del 'sì' al presidenzialismo nel referendum costituzionale del 16 aprile. La pena capitale in Turchia è stata definitivamente abolita nel 2004.

17:14Calcio: Pioli, Roma avversario di livello

(ANSA) - APPIANO GENTILE (COMO), 24 FEB - "Domenica vincerà chi saprà colpire l'avversario nei suoi punti deboli. Ci stiamo preparando per dare il massimo. L'Inter ha le carte in regola per battere la Roma, un avversario di livello": lo dice l'allenatore nerazzurro Stefano Pioli nella conferenza stampa di presentazione della partita contro i giallorossi domenica a San Siro. Si parla ancora di errori arbitrali e, soprattutto, del divario nel numero di rigori concessi alla Roma e all'Inter. Questo divario alla fine potrebbe pesare notevolmente in un campionato particolarmente equilibrato. "Dicono che alla fine dell'anno - risponde Pioli - gli errori possano bilanciarsi. Noi dobbiamo rimanere concentrati sulle nostre prestazioni. Il fatto che la Roma abbia avuto tanti rigori a favore rispetto all'Inter, può pesare".

17:11Sci: Brignone vince la combinata di Crans Montana

(ANSA) - ROMA, 24 FEB - Finiti i deludenti Mondiali di St. Moritz, l'Italia torna a vincere con Federica Brignone che, in 1'56"09, ha dominato la combinata di Coppa del mondo a Crans Montana. Per la 26enne valdostana è il secondo successo stagionale (dopo quello nello slalom gigante a San Vigilio di Marebbe-Plan de Corones, esattamente un mese fa) e il quarto in carriera, mentre per l'Italia è il 27/o podio stagionale. Secondo posto per la slovena Ilka Stuhec (1'57"10), 3/o per l'austriaca Michaela Kirchagsser (1'57"25). Per l'Italia ci sono poi Elena Curtoni 9/a (1'58"31), Federica Sosio 10/a (1'58"45), Francesca Marsaglia 12/a (1'58"74) e Nicole Delago 24/a (2'01"30). Domani superG e domenica altra combinata, l'ultima della stagione.

Archivio Ultima ora