La Nato aumenta le navi nel Mar Nero. Putin: “Vogliono lo scontro”

Pubblicato il 16 febbraio 2017 da ansa

REUTERS/Bogdan Cristel (ROMANIA – Tags: ANNIVERSARY MILITARY POLITICS MARITIME) – RTR3SDCI

BRUXELLES. – I sospetti legami fra Trump e la Russia spingono il New York Times a chiedere al Congresso un’indagine con impeachment sullo sfondo, ma intanto i rapporti tra Washington ed il Cremlino sembrano raffreddarsi, se non tornare tesi.

A Bonn, dopo il primo faccia a faccia con il russo Sergei Lavrov, il nuovo segretario di Stato Rex Tillerson ha sostenuto che gli Usa “considereranno di lavorare con la Russia” se ci saranno “settori di cooperazione pratica” ma sempre “sulla base degli interessi del popolo americano”, lanciando anche segnali di voler chiudere le partite in Ucraina e Siria.

Ma dal quartier generale della Nato a Bruxelles il segretario alla Difesa, James Mattis, ha parlato di collaborazione politica con Mosca ma ha escluso che per ora possa riprendere la collaborazione militare tra Usa e Russia invocata da Putin. E l’Alleanza ha annunciato che rafforzerà la presenza navale nel Mar Nero, confermando che continua il dispiegamento delle quattro brigate multinazionali nei paesi baltici ed in Polonia.

Un rafforzamento, quello sul fianco est dell’Alleanza, che Vladimir Putin vede come “una provocazione”. Mentre secondo Bloomberg il Cremlino ha dato ordine ai media statali russi di smettere di parlare bene di Trump, il nuovo zar di Mosca in una riunione con l’Fsb (il servizio segreto nato dalla ceneri del Kgb) ha sostenuto – secondo quanto riferito dalla Tass – che la Nato tenta costantemente di “provocare” la Russia e “trascinarla in uno scontro”, e che continuano i tentativi di alcuni stati membri dell’Alleanza Atlantica “di interferire negli affari interni del Paese per destabilizzare la situazione politica e sociale”.

Di fatto un’accusa perfettamente speculare a quella dell’Occidente, che si sente sotto l’attacco degli hacker e della propaganda russa. Il cui ruolo di destabilizzazione è stato apertamente confermato proprio da Mattis. A chi chiedeva se ritenesse che Mosca avesse interferito con le elezioni americane, ha risposto testualmente: “Ci sono ben pochi dubbi che i russi abbiano interferito o che abbiano cercato di interferire in una serie di elezioni nelle democrazie”.

Il generale dei Marines che ora guida il Pentagono appena 24 ore dopo aver strigliato gli Alleati europei minacciando che gli Usa avrebbero potuto “moderare” l’impegno verso l’Alleanza se non vedranno “entro l’anno” piani dettagliati per aumentare le spese militari al 2% del Pil, oggi ha martellato che “l’impegno verso l’articolo 5 e la difesa collettiva nella Nato è solido come una roccia”.

In altri termini, gli Stati Uniti non cambiano idea sulla difesa sul fianco Est, ma pretendono un riequilibrio delle spese. In cambio spingono per l’adattamento dell’Alleanza alle sfide che vengono da Nord Africa e Medio Oriente, sviluppando antiterrorismo, intelligence e “stabilizzazione” dei paesi vicini all’Europa.

In quest’ottica, la novità di giornata è arrivata dalla Libia. Da dove Fayez al Serraj, il premier del fragile governo di accordo nazionale riconosciuto dell’Onu, ha formalmente richiesto l’aiuto della Nato per costruire le istituzioni della difesa e della sicurezza nazionale.

“Un segnale positivo”, secondo la ministra Roberta Pinotti, della volontà di Serraj di costruire “nonostante le difficoltà” uno stato che funzioni. Anche quello della Libia – oltre naturalmente alla Siria – potrà essere però terreno di confronto con la Russia, vicina al generale Haftar che controlla l’est del paese e senza il quale è impensabile che la pacificazione possa mai avvenire.

(di Marco Galdi/ANSA)

Ultima ora

09:16Catalogna:morto procuratore capo Madrid,accusò secessionisti

(ANSA) - ROMA, 19 NOV - E' morto sabato in Argentina, dove aveva accusato un malore, il procuratore capo dello stato spagnolo Josè Manuel Maza, che aveva guidato l'accusa contro i leader secessionisti catalani. Lo riferisce El Pais. Maza, 66 anni, si era sentito male - soffriva di diabete - durante una riunione delle procure ibero-americane a Buenos Aires ed i medici gli avevano consigliato il ricovero. Il premier spagnolo Mariano Rajoy ha espresso le condoglianze del governo alla famiglia, agli amici ed ai suoi colleghi. Maza aveva chiesto tra l'altro l'incriminazione per sedizione dei leader delle istituzioni catalane, a partire da Carles Puigdemont, dopo la proclamazione dell'indipendenza.

08:43Usa: Casa Bianca, telefonata Trump-Macron su Libano e Siria

(ANSA) - WASHINGTON, 19 NOV - Donald Trump ha parlato sabato con il presidente francese Emmanuel Macron della situazione in Libano e in Siria. Entrambi i presidenti, riferisce la Casa Bianca, "hanno concordato sulla necessità di lavorare con gli alleati per contrastare le attività destabilizzanti di Hezbollah e dell'Iran nella regione".

08:38Argentina:registrati tentativi chiamate da sottomarino

(ANSA) - ROMA, 19 NOV - Sette tentativi di chiamate satellitari provenienti dal sottomarino argentino disperso nell'Atlantico sono state registrate tra le 10:00 e le 15:00 di sabato. Lo rendono noto i media locali citando il ministero della Difesa argentino. Al momento si sta lavorando per cercare di utilizzare i segnali per determinare la posizione del sottomarino disperso al largo della Patagonia.

01:30Azzurri:Bonucci,Ventura unico colpevole è brutto e riduttivo

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - ''Trovare un unico colpevole nel Ct Ventura è brutto e riduttivo, l'eliminazione arriva non per il Ct in panchina ma perché abbiamo tralasciato i segnali che arrivavano''. Dopo il match con il Napoli, il difensore del Milan e della Nazionale italiana torna sulla mancata qualificazione dell'Italia ai Mondiali. ''Gli altri - afferma Bonucci a Sky - crescono e noi ci affidiamo alla buona sorte. Ancelotti prossimo CT? Per lui parla la carriera, è un grandissimo allenatore, è un vincente ma ci sono altre cose che bisogna decidere prima del commissario tecnico"

01:16Azzurri:Sarri’nessuno ha difeso Ventura e non mi è piaciuto’

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - ''Nessuno ha preso le difese di Ventura. Qualcuno avrebbe dovuto farlo. Non ho sentito le parole dell'associazione allenatori e questo mi ha fatto male''. Il tecnico del Napoli Maurizio Sarri prende le difese dell'ex ct della nazionale Giampiero Ventura assediato dai media dopo la mancata qualificazione ai Mondiali. ''Nessuno l'ha difeso e non mi è piaciuta la gogna mediatica a cui è stato sottoposto''. ''Io ct? Più facile - aggiunge Sarri - che io faccia il politico''.

00:41Calcio: Liga, finisce a reti inviolate il derby di Madrid

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - Finisce a reti inviolate il derby di Madrid. Nella 12/a giornata della Liga, l'Atletico, prossimo avversario della Roma in Champions League, non va oltre lo 0-0 in casa contro il Real di Cristiano Ronaldo. Ne approfitta il Barcellona che allunga sempre di più in classifica dopo la larga vittoria 3-0 sul campo del Leganes. Ora i blaugrana hanno 7 punti di vantaggio sul Valencia impegnato domani contro l'Espanyol e 10 sulle due squadre di Madrid.

00:40Calcio:Insigne’dispiace molto per Mondiale,ma no polemiche’

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - "E' stata una grande vittoria contro una grande come il Milan. Noi ci abbiamo messo grinta e cuore, poi i tifosi ci sono sempre vicino e noi li ringraziamo sempre e cercheremo di non deluderli''. A Premium Sport l'attaccante del Napoli Lorenzo Insigne torna sulla mancata qualificazione al Mondiale: Scudetto possibile? ''Sappiamo che possiamo fare grandi cose quest'anno, stiamo dando il massimo e speriamo che basterà. Il Napoli per dimenticare la panchina in Nazionale? A me è dispiaciuto di più non andare al Mondiale rispetto a non aver giocato. Non voglio fare polemica, ho accettato le scelte del mister. Per il CT quegli erano gli uomini giusti ma io sono stato orgoglioso di far parte di quel gruppo. Dispiace molto, ma ora devo pensare al Napoli".

Archivio Ultima ora