Patronato Inca in Venezuela, trent’anni ma non li dimostra

Pubblicato il 20 febbraio 2017 da redazione

CARACAS. – Compie trent’anni di ininterrotta attività il Patronato Inca in Venezuela, ma non li dimostra proprio: continua con l’entusiasmo dei primi giorni a prestare assistenza gratis e qualificata a migliaia di connazionali, a dare consigli e a sfornare pratiche per l’INPS e per il Seguro Social venezuelano.

Il Patronato fu fondato a Caracas a febbraio del 1987 su iniziativa del Dr. Matteo Malavasi, allora cancelliere presso il Consolato d’Italia. Dalla sua fondazione il Patronato è stato diretto da Giovanni Di Vaira con la collaborazione di Antonieta Piscitelli (dal 1990), Franchina Ciulla (1991) e Domenica Di Giovanni (1996).

Dopo alcuni anni il Patronato Inca iniziò una continua ramificazione nell’interno del Venezuela per essere più vicino ai connazionali sparsi in tutto il paese e aprì il suo primo ufficio a Maracay sotto la spinta di Andrea Josue ed il ricordato Filippo Sindoni, allora presidente della Casa d’Italia, scomparso in tragiche circostanze. A Maracay il Patronato è stato diretto per 22 anni da Gabriella Pelosato e Maria Grazia Pelosato. Oggi le redini sono passate a Mara Bucciarelli ed Anna Roquina Caruso.

Il Patronato Inca è stato sempre presente anche a Maracaibo dal mese di maggio del 1988, guidato per 25 anni da Emilia Picariello e Fanny Lunari la quale attualmente ne è la direttrice coadiuvata da Antonio Zappalà.

Non poteva mancare la città di Valencia, capitale dello Stato Carabobo e regione con una numerosa collettività italiana residente, dove il Patronato è presente dal 1989 con la sempre ricordata Teresa Vaccari alla quale ha fatto seguito poi Ida Fuschillo che ne guida le sorti da 10 anni.

Alla piccola celebrazione dei 30 anni del Patronato Inca Venezuela svoltasi nella sede di Caracas, erano presenti oltre a tutti gli attuali operatori, anche la Dottoressa Giannina Zuzi dell’ufficio pensioni del Consolato d’Italia, la Dottoressa Gavina Falchi, funzionaria del Consolato d’Italia, e la Dottoressa Enriqueta Perez ex direttrice del reparto convenzioni internazionali dell’Ivss.

Ultima ora

15:58Renzi, spero sia scelto migliore, se vogliono Visco facciano

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - "Nella mozione Pd c'è un giudizio sul passato, ma per il futuro sceglierà Gentiloni. Io non ho nomi. Ho un profilo: vorrei che chiunque fosse scelto sia il migliore o la migliore possibile". Lo dice il segretario del Pd Matteo Renzi, ospite di "1/2h in più". "Volete nominare Visco? Fatelo. Volete nominare un altro? Fatelo. Ma il giudizio su quanto accaduto deve essere il più laico possibile", sottolinea.

15:57Bankitalia: Renzi, rivendico sia merito che metodo

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - "Sia nel merito che nel metodo rivendico quanto fatto" con la mozione Pd su Bankitalia. Lo dice il segretario del Pd Matteo Renzi, ospite di "1/2h in più".

15:52Gb: all’asta l’ultimo quadro dipinto da Winston Churchill

(ANSA) - LONDRA, 22 OTT - Va all'asta l'ultimo dipinto realizzato da Winston Churchill: lo annuncia l'agenzia Pa citando un dirigente della celebre casa d'aste Sotheby's. L'opera, raro esempio d'arte 'astratta' nella produzione di sir Winston, s'intitola 'The Goldfish Pool At Chartwell'. Fu completata nel 1962 e donata poco prima della morte del primo ministro britannico della Vittoria (nel '65) al sergente Edmund Murray, sua storica guardia del corpo. Rievoca il luogo che Churchill definì "il più speciale al mondo" per rilassarsi durante la II guerra mondiale. Stando alle previsioni, dovrebbe essere aggiudicata per una cifra attorno alle 80.000 sterline, circa 90.000 euro. Pittore dilettante quanto prolifico, oltre che statista, storico, giornalista e premio Nobel per la letteratura, Churchill dipinse in un quarantennio - dopo essersi appassionato all'hobby del pennello a partire dagli anni '20, come strumento per uscire dalla depressione in un momento politico e personale buio - 544 fra acquerelli e altre opere.

15:38Catalogna: Dastis,molte immagini violenza polizia sono false

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - "Finora, molte delle immagini diffuse sono dei fake, se c'è stato uso della forza da parte della polizia è stato limitato e comunque rispettava le disposizioni delle autorità" per il rispetto della legge. Lo ha detto il ministro degli Esteri spagnolo Alfonso Dastis alla Bbc, rispondendo ad una domanda sulla violenza della polizia il primo ottobre in Catalogna, durante le operazioni di voto del referendum indipendentista. "Se c'è stato uso della forza, e alcune immagini in effetti lo testimoniano, non è stato deliberato, ma è stato provocato", ha aggiunto Dastis.

15:36Namibia: rivincita del rinoceronte, azzoppato un bracconiere

(ANSA) - IL CAIRO, 22 OTT - Un cacciatore di frodo ha avuto la peggio in una battuta al rinoceronte in un parco nazionale del nord della Namibia: è stato gravemente ferito ad una gamba dall'animale e poi arrestato. La vittoria del rinoceronte sul suo persecutore consumatasi nell'Etosha National Park è stata descritta dal sito del quotidiano "The Namibian" basandosi su informazioni della polizia di Kunene. L'uomo, Luteni Muharukua, di età imprecisata, era penetrato nel parco assieme ad altri bracconieri per cacciare rinoceronti. Mentre erano sulle tracce di un esemplare, l'altrimenti mansueto mammifero è "sbucato dal nulla e ha caricato" i criminali: nella fuga, Muharukua è caduto e il rinoceronte "lo ha gravemente ferito alla gamba". A minacciare l'esistenza di questi animali imponenti ma "dall'indole pacifica" è il commercio di corni che ha causato la morte della metà dei rinoceronti durante gli anni Settanta.

15:31Russia: liberato Navalny dopo 20 giorni di prigione

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - Il leader dell'opposizione russa Aleksey Navalny è stato rilasciato dopo aver scontato i 20 giorni di carcere che gli erano stati inflitti per aver organizzato una manifestazione non autorizzata. Uscito dal carcere, Navalny ha dichiarato sui social che spera di partecipare ad una manifestazione organizzata in serata nella città meridionale di Astrakhan.

15:30Referendum: Regione Lombardia, alle 12 affluenza 10,8%

(ANSA) - MILANO, 22 OTT - In Lombardia alle 12 ha votato il 10,75% degli elettori. Il dato è riferito al 97,5% delle sezioni, 8.893 sezioni su 9.224. Lo ha comunicato Regione Lombardia, precisando che l'affluenza del 6,25%, resa nota in un primo momento, si riferiva solo a una parte delle sezioni e che il conteggio del sistema elettronico era in via di aggiornamento.

Archivio Ultima ora