Calcio venezuelano: montagne russe a Pueblo Nuevo, 2-2 tra Táchira e La Guaira

Una fase di gioco nella partita Deportivo Tachira-Deportivo La Guaira (Gennaro Pascale Caicedo / Prensa Deportivo Tachira)
Una fase di gioco nella partita Deportivo Tachira-Deportivo La Guaira (Gennaro Pascale Caicedo / Prensa Deportivo Tachira)

CARACAS – Finisce con uno spettacolare 2-2 il big match di Primera División tra Deportivo Táchira e Deportivo La Guaira. A sbloccare la contesa ci pensa una zuccata spettacolare dell’italo-venezuelano Edgar Pérez Greco (30’) che fa esplodere Pueblo Nuevo. C’è da segnalare che prima della rete del calciatore di origine siciliana c’era stata la sostituzione di Vicente Suanno dopo appena sei minuti di gioco. Il calciatore italo-venezuelano è stato sostituito da Diego Guerrero. Pochi minuti dopo, i padroni di casa sono restati in dieci a causa dell’espulsione di Samuel Sosa al 10’.

Dopo il gol di Pérez Greco, il Deportivo La Guaira non è restato a guardare, ha creato diverse occasioni da rete trovando il pari al 61’ con Manuel Granados. Si rimane sui ritmi vertiginosi che hanno segnato tutta la gara e gli uomini di Eduardo Saragò passano in vantaggio con il gol dell’ex: César ‘maestrico’ González porta in vantaggio gli arancioni con il tap-in vincente.

Ma al 79’ il difensore Diego Guerrero con un colpo di testa trafigge il proprio portiere siglando il 2-2 finale. Con il pareggio ottenuto nel match clou contro il Deportivo La Guaira, sale a 31 la serie di risultati utili consecutivi nel ‘Templo Sagrado’ di San Cristóbal.

A Puerto Ordaz, il Mineros ha travolto con un netto 4-1 il Trujillanos. Per i padroni di casa, a scrivere il proprio nome sul tabellone luminoso di Cachamay ci hanno pensato Nelson Hernández (20’), Richard Blanco (29’ e 90’) e Argenis Gómez (56’). Per gli andini, il gol della bandiera porta la firma di Carlos Aleman (44’). Come dato curioso troviamo che Richard Blanco ha segnato 8 reti nelle ultime 10 gare disputate: sei con la maglia dello Zamora e quattro con il Mineros.

Girandola di emozioni per i tifosi che hanno assistito alla gara Zulia-Deportivo Lara: risultato finale 2-2. La sequenza dei gol è stata la seguente: padroni di casa in vantaggio grazie al gol di Cuevas al 18esimo, poi nella ripresa è arrivato l’1-1 grazie al rigore trasformato da Manzano al 62’. Lagunari nuovamente in vantaggio dopo la realizzazione del penalty da parte di Orozco al 74’. Ma quando i tifosi marabini erano pronti alla festa è arrivato la rete di Hernández (94’) che ha ammutolito lo stadio.

Continua la corsa vincente dell’Aragua di Antonio Franco, questa volta a cadere sotto i colpi dei giallorossi è stato il Metropolitanos battuto in casa per 0-2. I marcatori per la formazione della ciudad jardín sono stati: José Torres (16’) e Framber Villegas (90+3’).

Grazie alle reti di Edgar Carrillo (28’), Jhony Rodríguez (44’) e Edgar Rito (85’) il JBL Zulia ha espugnato il campo del Portuguesa battendolo per 0-3.

L’incontro Caracas-Zamora calerà il sipario di questo turno di campionato. Sul rettangolo di gioco dello stadio Olimpico della UCV si affronteranno due degli allenatori più vincenti della Primera División: Noel Sanvicente (su quella dei rojos del Ávila) e Francesco Stifano (coi llaneros). Il Caracas cercherà di sfatare il tabú Zamora: nelle ultime sei gare disputate ha ottenuto tre pareggi ed altrettante sconfitte. Mentre i bianconeri vogliono consolidarsi in vetta alla classifica.

Come piccola curiosità, se la formazione capitolina riuscirà a battere la furia llanera in vetta alla classifica ci saranno dieci squadre appaiate a sette punti. I team che sperano in questo risultato sono Mineros, Atlético Venezuela, Deportivo Lara, Zulia, Deportivo La Guaira, Deportivo Táchira, Aragua, Deportivo Anzoátegui ed infine i rojos del Ávila che si aggregherebbero al gruppo.

Hanno completato il quadro della quarta giornata: Atlético Socopó-Atlético Venezuela 1-2, Deportivo Anzoátegui-Carabobo 0-0, Estudiantes de Mérida-Monagas 0-0,

(Fioravante De Simone)