Urosa Savino: “Il Governo ha abusato della buona fede del Vaticano”

CITTA’ DEL VATICANO – Il governo ha abusato della buona fede del Vaticano perchè, nel dialogo promosso da Unasur con l’accompagnamento della Santa Sede, non si è impegnato nel risolvere i problemi del Paese. Parole dure quelle del cardinale Urosa Savino che ha poi sottolineato come l’attuale approccio governo-opposizione deve essere modificato e sostituito con un’altro più effettivo.
Il porporato, intervenendo nel programma condotto da Cesar Miguel Rondón, ha spiegato che il dialogo non dipende da chi è impegnato nella mediazione ma dagli attori principali. In questo caso, governo e Opposizione.
– Il governo – ha aggiunto Urosa Savino – aggrava la situazione al considerare la Chiesa sua avversaria. Ma non è così.
Giorni fa, il rappresentante della Chiesa, durante la celebrazione della messa con un nutrito gruppo di pensionati, ha assicurato che i rappresentanti del Vaticano non parteciperanno alla tavola rotonda per il dialogo tra il governo e l’opposizione, fino a quando il percorso elettorale annunciato lo scorso anno e che fino ad oggi non è stato iniziato dal Consiglio Nazionale Elettorale sarà finalmente una realtá. Allora disse:
– Devono essere rispettati gli accordi raggiunti in occasione della riunione del 30 ottobre, in sostanza definire e realizzare il percorso elettorale. Si scopre ora, e si dice che le elezioni non sono importanti, e il Consiglio Nazionale Elettorale non convoca le elezioni regionali, che dovevano essere fatte lo scorso anno. Bisogna convocare le elezioni al più presto.
Opinioni ribadite anche durante il programma del collega Cesar Miguel Rondón, uno dei piú seguiti nel Paese. Il Cardinale ha anche commentato che le condizioni imposte dal Consiglio Nazionale Elettorale ai partiti per legalizzare la proprio posizione di fronte all’organismo elettorale sono impossibili da soddisfare.