La svolta di Trump al Congresso. Rinviato il bando

Pubblicato il 01 marzo 2017 da redazione

US President Donald J. Trump (S) durante il discorso al Congresso. 28 Febbraio 2017.
EPA/SHAWN THEW

NEW YORK. – Per la prima volta “come un vero presidente”. Nessuno, il giorno dopo il solenne debutto di Donald Trump davanti al Congresso americano, può ignorare la svolta ‘soft’ che il presidente americano sembra aver imboccato. Almeno nei toni, mentre sui reali contenuti della sua agenda restano ancora ampie zone grigie. Tanti titoli, insomma, ma pochi dettagli concreti.

Fatto sta che, messe da parte la retorica incendiaria e la visione cupa di un’America in declino, il tycoon ha offerto un discorso pieno di ottimismo e speranza, lanciando più di un appello all’unità: ai repubblicani (ancora divisi su molte questioni come il muro col Messico, la nuova riforma sanitaria e la riforma delle tasse), ai democratici (di cui avrà bisogno per far passare alcune delle sue ricette a Capitol Hill) e all’intero Paese (chiamato a reagire anche contro la preoccupante ondata di atti di stampo antisemita).

“L’America deve riprendere a sognare in grande. E’ l’ora di mettere da parte le polemiche e di concentrarsi sulle cose da fare”, il messaggio di Trump, che ha sfoderato una calma inusuale, un atteggiamento sobrio, leggendo gran parte del discorso scritto dal suo consigliere Stephen Miller sul teleprompter, senza insidiose improvvisazioni. Merito anche della figlia Ivanka – notano alcuni osservatori – che ha una notevole influenza sul padre e ha spinto per un messaggio più positivo rispetto al passato.

Dagli scranni repubblicani lo hanno ripagato con diverse standing ovation, ma il tycoon è riuscito a strappare anche qualche applauso ai democratici. Mentre i sondaggi dicono che il 69% degli americani ha apprezzato ed è convinto che le politiche di Trump guideranno il Paese “nella giusta direzione”.

Anche i mercati brindano, con Wall Street che continua a volare sulle ali dell’ottimismo e il Dow Jones che macina record su record, superando per la prima volta nella sua storia i 21 mila punti.

Per non rovinare questo idillio creatosi improvvisamente dopo settimane di caos, la Casa Bianca ha deciso di rinviare ancora una volta il varo del ‘bando bis’, il nuovo decreto che vieta l’ingresso negli Usa ai cittadini di alcuni Paesi a maggioranza musulmana.

Il provvedimento, riscritto da cima a fondo, è pronto. E – secondo le indiscrezioni – è decisamente ‘annacquato’ rispetto al testo originario, quello che ha scatenato un pandemonio di disagi e polemiche prima di essere bocciato ai giudici: non dovrebbe più riguardare chi possiede già un visto, i residenti permanenti e le green card. E non dovrebbe più coinvolgere l’Iraq, riducendo a sei i Paesi interessati.

Più incerta resta la posizione del tycoon sulla riforma complessiva dell’immigrazione. In un incontro alla Casa Bianca Trump è sembrato per la prima volta pronto ad abbandonare la linea dura e ad abbracciare un compromesso che tenga fuori dalla stretta milioni di immigrati irregolari: quelli che non hanno mai commesso reati gravi e i cosiddetti ‘dreamers’ (le persone entrate clandestinamente negli Usa da bambini).

In effetti quella che molti suoi sostenitori giudicano una sorta di ‘amnistia’. Nel suo intervento in Congresso, comunque, nulla di tutto questo è emerso, se non un generico appello a lavorare insieme per un sistema basato sul merito e sulla capacità degli immigrati di mantenersi finanziariamente. Mentre la promessa dell’inizio a breve del muro con il Messico resta intatta.

(di Ugo Caltagirone/ANSA)

Ultima ora

21:32Minacce a sindaco Empoli: in 400 a presidio con Barnini

(ANSA) - EMPOLI (FIRENZE), 20 GEN - Circa 400 persone hanno preso parte questo pomeriggio al presidio indetto a Empoli (Firenze) dal presidente del consiglio comunale Roberto Bagnoli in solidarietà al sindaco Brenda Barnini, oggetto di una missiva contenente due proiettili e minacce corredate da una svastica dopo che la città è stata insignita nei giorni scorsi della Medaglia d'oro per la Resistenza. Per l'occasione il monumento dell'Athena Nike in piazza della Vittoria, luogo scelto per la manifestazione, è stato illuminato con luci di colore rosso. Durante il presidio hanno preso la parola, oltre alla stessa Barnini, anche alcuni sindaci dell'Empolese e delle zone limitrofe ed esponenti politici locali. "Non è stato un attacco alla mia persona ma a una comunità - ha spiegato Brenda Barnini - Questa solidarietà però mi fa pensare che ci siano ancora gli anticorpi per combattere queste azioni". Proseguono intanto le indagini dei carabinieri per risalire all'autore del gesto minatorio.(ANSA).

21:28Venezia: denuncia turisti, 4 bistecche e frittura 1100 euro

(ANSA) - VENEZIA, 20 GEN - Quattro bistecche, poi frittura mista di pesce, acqua e servizio: totale 1100 euro. E' il conto da infarto che si sarebbero visti presentare in un'osteria di Venezia quattro turisti giapponesi, che avevano pranzato nel locale in zona Mercerie, vicino a San Marco. La disavventura è stata raccontata dalla guida giapponese che accompagnava i quattro - e che aveva mangiato in un altro locale - al portavoce della piattaforma civica 'Gruppo 25 Aprile', Marco Gasparinetti, che l'ha resa pubblica sui social. I turisti orientali, un gruppo di giovani universitari, hanno già lasciato Venezia per raggiungere Bologna e qui, secondo quanto sostiene Gasparinetti, avrebbe presentato denuncia su quanto accaduto loro nella città lagunare. Il gestore della trattoria, un egiziano, ha detto di non ricordare "di avere avuto problemi con clienti giapponesi in questi giorni".

21:17Di Battista, farò comizi ad Arcore, Rignano e Laterina

(ANSA) - PESCARA, 20 GEN - "Io il 1 febbraio parto in tour, farò un comizio ad Arcore, uno a Rignano sull'Arno e uno a Laterina, l'ultimo che farò. L'obiettivo, da non candidato è fare arrivare il più possibile consensi al M5S". Lo annuncia Alessandro Di Battista a margine del Villaggio Rousseau di Pescara. Le tre località sono rispettivamente legate a Silvio Berlusconi, Matteo Renzi e Maria Elena Boschi.

21:09Kosovo: presidente serbo a Mitrovica

(ANSAmed) - BELGRADO, 20 GEN - A pochi giorni dall'assassinio in Kosovo di Oliver Ivanovic, uno dei più autorevoli leader politici della minoranza serba, il presidente serbo Aleksandar Vucic si è recato oggi sul luogo dell'agguato nel settore nord (serbo) di Kosovska Mitrovica dove ha deposto una corona di fiori. Ivanovic, su posizioni moderate e concilianti, guidava un partito diverso da Srpska lista, la maggiore formazione politica dei serbi del Kosovo, legata a doppio filo al partito Sns di Vucic. Il presidente ha poi raggiunto l'Università dove ha incontrato le autorità locali e i leader politici delle varie comunità della minoranza serba in Kosovo. 'Serbia, Serbia' ha scandito a lungo la folla. Il presidente ha effettuato la visita in Kosovo per mostrare vicinanza alla popolazione serba, fortemente disorientata dopo l'assassinio di Ivanovic, freddato martedì scorso da sei colpi di arma da fuoco mentre si recava al lavoro. In precedenza Vucic era stato al monastero ortodosso di Banjska, accolto dal vescovo Teodosije.

20:39Quarantenne accoltellato a Napoli, 30 giorni di prognosi

(ANSA) - NAPOLI, 20 GEN - Un uomo di 40 anni è stato accoltellato vicino allo stadio San Paolo di Napoli, in piazza Gabriele d'Annunzio, da una persona che lo ha sorpreso alle spalle nei pressi di un chiosco. Secondo quanto rende noto la Questura la vittima dell'aggressione - che non è in pericolo di vita - è stata colpita quattro volte: ha ricevuto tre fendenti al dorso e uno al viso. É stato immediatamente soccorso e trasportato nel vicino ospedale San Paolo dove i sanitari lo hanno medicato e giudicato guaribile in 30 giorni. Sull'accaduto sono in corso indagini da parte della Polizia di Stato.

20:33Afghanistan: Kabul, hotel Intercontinetal sotto attacco

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Almeno quattro uomini armati hanno attaccato a Kabul l'hotel Intercontinental. Lo scrive la Bbc online precisando che gli assalitori hanno sparato contro gli ospiti dell'albergo. Dalle immagini che circolano sui social si vedono fiamme dall'hotel. Alcuni media parlano di vittime e ostaggi.

20:29Incidenti sci: due bambini fuori pista al Corno alle Scale

(ANSA) - BOLOGNA, 20 GEN - Due bambini di 8 e 10 anni che stavano sciando al Corno alle Scale, sull'Appennino Bolognese, sono rimasti feriti dopo essere finiti fuori pista, in un canalone, nei pressi della seggiovia della direttissima a quattro posti. Uno ha riportato traumi ad una gamba e al bacino, l'altro traumi facciali e interni. I bambini sono stati soccorsi accanto alla pista e caricati in elicottero d'urgenza. Una volta arrivati all'ospedale Maggiore di Bologna i medici li hanno visitati e le loro condizioni sono state giudicate di "media gravità". I soccorsi sono scattati immediatamente e sul posto è arrivato il 118, con un'ambulanza e due elicotteri. All'intervento hanno partecipato anche gli uomini del soccorso alpino dell'Emilia-Romagna, stazione del Corno alle Scale. (ANSA).

Archivio Ultima ora