L’italo-venezuelano Cervelli si prepara per il WBC con gli azzurri

Cervelli con la divisa dell'Italia al World Baseball Classic del 2009 (Ezio Ratti)
Cervelli con la divisa dell’Italia al World Baseball Classic del 2009 (Ezio Ratti)

CARACAS – L’italo-venezuelano Francisco Cervelli é tornato ad allenarsi negli spring training nonostante il problema al piede. Nell’ultima sfida disputata dai Pittsburg Pirates sembrava che nel roster dei titolari doveva esserci Elías Dias come ricevitore, ma all’ultimo momento é entrato l’azzurro.

“Abbiamo parlato con lui e ci siamo resi conto che tutto era a posto. Lunedí abbiamo controllato il referto medico ed abbiamo visto che tutto era a posto. Adesso il campo ci dirá le sue condizioni”.

Cervelli spera di riprendersi in fretta dal suo infortunio per porter rispondere alla convocazione con la nazionale italiana che parteciperá nel World Baseball Classic. Per il ricevitore di origine pugliese, quella del 2017, sará la seconda esperienza nel mondiale targato Major League Baseball. La sua prima presenza con la maglia azzurra é stata durante l’edizione del 2009. In quell’occasione fu il catcher titolare della nazionale italica.

Oltre al cátcher di origine pugliese, nella rosa della nazionale italiana spiccano i nomi di altri quattro peloteros nati nella terra di Bolívar: José Escalona, Luis Lugo, Carlos Terán, Orlando Oberto Jr.

Il girone D, quello dove sono inseriti gli azzurri, alzerá il sipario dal 9 al 13 marzo in Messico, sul campo di Jalisco. La nazionale italiana fará il suo esordio il prossimo 9 marzo contro i padroni di casa, due giorni dopo ci sará il match contro la Vinotinto, mentre il 12 marzo ci sará quella contro il Porto Rico.

Il ritorno di Cervelli é un’ottima notizia per tutto lo staff della nazionale che spera di poter contare con le sue doti atletiche sia a livello difensivo, che offensivo.

(Fioravante De Simone)