Premi Oscar: fuori il responsabile dell’errore del miglior film

Oscar 2017, il clamoroso errore finale (Afp)
Oscar 2017, il clamoroso errore finale (Afp)

NEW YORK. – Via dagli Oscar ma niente licenziamento per il ‘colpevole’ della clamorosa gaffe avvenuta durante la notte degli Oscar sulla statuetta per il miglior film. Brian Cullinan, revisore dei conti e socio della PricewaterhouseCoopers, incaricato di consegnare ai presentatori le buste con i nomi dei vincitori, non parteciperà più alla cerimonia dopo l’incredibile sbaglio che aveva inizialmente assegnato il premio a La La Land invece che a Moonlight.

Un portavoce dell’Academy of Motion Picture Arts ha rivelato che lui e la collega Martha Ruiz, responsabili dell’errore, non saranno più coinvolti, ma la società PwC ha assicurato che manterranno il loro posto di lavoro.

La PricewaterhouseCoopers è incaricata di supervisionare il conteggio dei voti da 83 anni, ma questa volta qualcosa è andato storto. Secondo un’indagine interna, riportata dai media statunitensi, Cullinan si è distratto per postare su Twitter una foto di Emma Stone, vincitrice della statuetta come miglior attrice per La La Land, pur se gli era stato chiesto di non utilizzare i social media durante la serata.

Al momento dell’annuncio dell’Oscar per il miglior film, quello più ambito, ha quindi consegnato a Warren Beatty la busta sbagliata, proprio quella sulla Stone. Beatty ha quindi passato la busta a Faye Dunaway, che ha annunciato la vittoria di La La Land e non quella del reale vincitore, Moonlight.

I due revisori contabili si sono subito precipitati sul palco, ma ormai il danno era fatto. Cullinan non ha commentato l’errore né il messaggio postato su Twitter (e poi cancellato), ma è “distrutto” da quanto successo. “E’ davvero devastato da quello che è accaduto e dai problemi creati – ha spiegato il presidente di PwC, Bob Moritz, a Business Insider – Non solo lui, ma anche la sua famiglia”.

(di Valeria Robecco/ANSA)

Condividi: