Yellen apre alla stretta, appropriato un aumento dei tassi a marzo

Pubblicato il 03 marzo 2017 da ansa

US Federal Reserve Chair Janet Yellen EPA/MICHAEL REYNOLDS

NEW YORK. – Janet Yellen spiana la strada a un aumento dei tassi di interesse alla riunione del 14 e 15 marzo, prima del previsto. E mette in guardia: quest’anno potrebbero esserci fino a tre strette, con il 2017 contrassegnato da un aumento della velocità di rialzi rispetto ai due anni precedenti. Un ritmo accelerato che riflette il buono stato della ripresa e dettato dalla necessità di prevenire un surriscaldamento dell’economia.

Le politiche di bilancio del presidente Donald Trump, se rispetterà gli impegni presi con gli americani, potrebbero infatti accelerare la crescita e l’inflazione, costringendo la Fed a misure di emergenza ”Sulle politiche di bilancio c’è grande incertezza: dobbiamo essere pazienti” spiega Yellen, dando vita a un duello a distanza con Trump.

Al presidente indirettamente dice: l’aumento del debito americano non è sostenibile nel lungo termine. Il riferimento è ai promessi sgravi fiscali di Trump e al piano di investimenti nelle infrastrutture da 1.000 miliardi di dollari. Promesse che hanno alimentato la corsa di Wall Street, con il Dow Jones volato per la prima volta sopra i 21.000 punti.

Yellen attacca velatamente anche sull’immigrazione. ”Sulla crescita della forza di lavoro noi non possiamo fare molto. L’immigrazione aiuta la crescita della forza lavoro”. Rinomata come ‘colomba’, il presidente della Fed si lascia andare più a un discorso da ‘falco’, parlando espressamente di ”probabile rialzo” del costo del denaro a marzo ”se l’economia si evolverà come previsto”.

A meno di eclatanti sorprese economiche, quindi, i tassi saliranno di 25 punti base in una forchetta fra lo 0,75% e l’1,00%, aumentando il divario con la Bce. ”I banchieri centrali capiscono i legami fra i vari paesi. Parliamo regolarmente con altri banchieri centrali e ministri dell’economia” spiega il presidente della Fed.

All’Economic Club di Chicago, Yellen conferma così le parole dei presidenti e dei governatori della Fed che nell’ultima settimana ha aperto la strada a una stretta prima del previsto, preparando così i mercati. Fino al prossimo appuntamento di marzo, l’unico dato congiunturale importante è quello sulla disoccupazione, in calendario il 10 marzo.

Gli analisti sono però convinti che non riuscirà in nessun caso a cambiare la tabella di marcia della Fed. E Yellen sembra d’accordo: l’economia, spiega il presidente della Fed, ha praticamente centrato gli obiettivi della Fed, con il mercato del lavoro vicino alla piena occupazione e l’inflazione che si muove verso il 2%. Le prospettive di crescita sono incoraggianti, aggiunge Yellen, notando un calo dei rischi che arrivano dall’estero.

Ultima ora

01:30Azzurri:Bonucci,Ventura unico colpevole è brutto e riduttivo

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - ''Trovare un unico colpevole nel Ct Ventura è brutto e riduttivo, l'eliminazione arriva non per il Ct in panchina ma perché abbiamo tralasciato i segnali che arrivavano''. Dopo il match con il Napoli, il difensore del Milan e della Nazionale italiana torna sulla mancata qualificazione dell'Italia ai Mondiali. ''Gli altri - afferma Bonucci a Sky - crescono e noi ci affidiamo alla buona sorte. Ancelotti prossimo CT? Per lui parla la carriera, è un grandissimo allenatore, è un vincente ma ci sono altre cose che bisogna decidere prima del commissario tecnico"

01:16Azzurri:Sarri’nessuno ha difeso Ventura e non mi è piaciuto’

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - ''Nessuno ha preso le difese di Ventura. Qualcuno avrebbe dovuto farlo. Non ho sentito le parole dell'associazione allenatori e questo mi ha fatto male''. Il tecnico del Napoli Maurizio Sarri prende le difese dell'ex ct della nazionale Giampiero Ventura assediato dai media dopo la mancata qualificazione ai Mondiali. ''Nessuno l'ha difeso e non mi è piaciuta la gogna mediatica a cui è stato sottoposto''. ''Io ct? Più facile - aggiunge Sarri - che io faccia il politico''.

00:41Calcio: Liga, finisce a reti inviolate il derby di Madrid

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - Finisce a reti inviolate il derby di Madrid. Nella 12/a giornata della Liga, l'Atletico, prossimo avversario della Roma in Champions League, non va oltre lo 0-0 in casa contro il Real di Cristiano Ronaldo. Ne approfitta il Barcellona che allunga sempre di più in classifica dopo la larga vittoria 3-0 sul campo del Leganes. Ora i blaugrana hanno 7 punti di vantaggio sul Valencia impegnato domani contro l'Espanyol e 10 sulle due squadre di Madrid.

00:40Calcio:Insigne’dispiace molto per Mondiale,ma no polemiche’

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - "E' stata una grande vittoria contro una grande come il Milan. Noi ci abbiamo messo grinta e cuore, poi i tifosi ci sono sempre vicino e noi li ringraziamo sempre e cercheremo di non deluderli''. A Premium Sport l'attaccante del Napoli Lorenzo Insigne torna sulla mancata qualificazione al Mondiale: Scudetto possibile? ''Sappiamo che possiamo fare grandi cose quest'anno, stiamo dando il massimo e speriamo che basterà. Il Napoli per dimenticare la panchina in Nazionale? A me è dispiaciuto di più non andare al Mondiale rispetto a non aver giocato. Non voglio fare polemica, ho accettato le scelte del mister. Per il CT quegli erano gli uomini giusti ma io sono stato orgoglioso di far parte di quel gruppo. Dispiace molto, ma ora devo pensare al Napoli".

00:24Basket: Serie A, Cremona-Reggio Emilia 68-71

(ANSA) - CREMONA, 18 NOV - Colpo grosso per Reggio Emilia che in emergenza totale passa al PalaRadi di Cremona contro una Vanoli troppo svagata (71-68). La squadra di Menetti si è affidata al suo giocatore più forte, Amedeo Della Valle, e alla fine ha ragione visto che il numero 8 realizza ben 24 punti. Reggio ha sfruttato una grande difesa, riuscendo a limitare per quasi tutti i 40' il giocatore più pericoloso della Vanoli: Johnson Odom. La gara, nonostante la supremazia di Reggio, si è decisa a pochi secondi dalla fine. Cremona era riuscita a passare in vantaggio ma ha sprecato troppo facendosi riprendere e superare da un canestro di Wright. Sul -1 la palla persa decisiva di Odom con contropiede decisivo di Reggio che ha di fatto chiuso il conto sul 71-68. Migliori marcatori da una parte Della Valle con 24 e dall'altra Sims con 15.

00:13Serie A: il Napoli batte il Milan 2-1

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - Il Napoli ha battuto il Milan 2-1 (1-0) al San Paolo nel secondo dei due anticipi della 13/a giornata del campionato di Serie A. Apre le marcature Insigne (gol convalidato dalla Var al 33' pt) e chiude Zielinski al 28' st. Tardivo il gol nel finale di Romagnoli (47' st). Gli azzurri allungano in testa alla classifica a +4 punti dalla Juventus attesa domani a Genova dalla Sampdoria.

00:01Gerry Adams, ‘lascio la guida del Sinn Fein nel 2018’

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - Gerry Adams ha annunciato che l'anno prossimo lascerà la guida del Sinn Fein, il partito di riferimento della causa repubblicana nella comunità cattolica dell'Irlanda del Nord, dopo 34 anni di leadership. Adams ha comunicato che non si presenterà alle prossime elezioni parlamentari irlandesi. "La leadership è sapere quando è il momento di cambiare e questo è il momento", ha detto alla riunione del partito a Dublino. La sua decisione era attesa.

Archivio Ultima ora