Polemica sui bilanci nel Comites di Caracas

Pubblicato il 05 marzo 2017 da redazione

CARACAS – Si è svolto, nel Centro Italiano Venezolano della capitale, la riunione del Comites di Caracas. Tra i punti all’ordine del giorno, i bilanci dell’organismo e la presentazione delle spese sostenute nel 2016; i finanziamenti agli enti gestori; i contributi destinati all’assistenza dei connazionali in stato di bisogno, l’assistenza diretta e indiretta ai carcerati, la rete consolare e altre problematiche della Collettività.

Particolarmente acceso è stato il dibattito aperto dal presidente del Comites, Ugo Di Martino, sul bilancio dell’organismo presentato dalla “gestione Buscemi”. Di Martino, durante la sua esposizione, ha fatto notare un presunto disavanzo di poche migliaia di euro. Il bilancio è stato difeso dal consigliere Michele Buscemi, all’epoca presidente del Comites, che nel corso dell’accalorata polemica ha fatto anche riferimento ad alleanze elettorali e ad accordi non rispettati che non venivano forse al caso, ma che ora sarebbe bene chiarire.

Anche assai accesa la discussione sulla relazione dell’incontro che doveva avvenire a Valencia e che presenta alcuni lati oscuri. Il Consigliere Mariano Palazzo, protagonista involontario della vicenda, ha chiesto che ai verbali fossero messi tutti i dettagli che hanno portato alla cancellazione della riunione e a una nuova convocazione.

L’incontro doveva realizzarsi presso il sodalizio di Valencia in cui il Consigliere Mariano Palazzo è considerato “persona non grata”. In effetti, sarebbe stato comunicato con tempo al Comites che non sarebbe stato permesso l’accesso al Consigliere Palazzo.

Si è parlato anche dell’assistenza diretta e indiretta ai connazionali in carcere per reati comuni senza toccare, però, il tema degli italiani e italo-venezuelani detenuti per la loro militanza politica.

All’incontro era presente il Console Generale, Mauro Lorenzini.

Ultima ora

16:14Calcio: Moratti, Borja Valero profilo che serve a Inter

(ANSA) - MILANO, 23 GIU - "Borja Valero il regista giusto per l’Inter? Chi lo sa, speriamo di sì. E’ un grande giocatore, ha esperienza, è punto di riferimento per tutta la squadra e ha personalità: è il profilo che serve". L'ex presidente dell'Inter Massimo Moratti, intervistato da Premium Sport, approva la trattativa per portare il centrocampista della Fiorentina in nerazzurro. Tra l'Inter e lo spagnolo ci sarebbe già un accordo per un triennale, manca solo l'intesa tra i due club con l'Inter che avrebbe già messo sul tavolo un'offerta ufficiale. "Bernardeschi? E’ bravo - continua Moratti - ma anche noi abbiamo degli ottimi giocatori".

16:10Calcio: agente Deulofeu, lui alla Roma? E’ un ipotesi

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - "E' tutto da vedere però la Roma è un grandissimo club, quindi rappresenta un'ipotesi". Gines Carvajal, procuratore di Gerard Deulofeu, è intervenuto ai microfoni di Romanews WebRadio strizzando l'occhio ai giallorossi. L'esterno classe '94 è stato autore di una buona seconda parte di stagione con la maglia del Milan, collezionando 4 gol e 3 assist in 17 presenze. Sono tanti i nomi accostati al club capitolino per individuare il sostituto dell'egiziano Salah.

15:53Motop: Olanda, seconde libere a Vinales

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - Maverick Vinales ha firmato il miglior tempo delle seconde libere, classe motoGp, sul circuito olandese di Assen, con il tempo di 1'33"130. Seconda un'altra Yamaha, quella di Jonas Folger, staccato di 367 millesimi. Terza la Honda di Marc Marquez (+0.652). Seguono la Ducati di Andrea Dovizioso (+0.660), la Honda di Cal Crutchlow (+0.698) e la seconda Yamaha ufficiale con Valentino Rossi (+0.700). Completano la top ten - cioè i piloti che al momento accederebbero alla Q2 di domani - Danilo Petrucci, Johann Zarco, Alvaro Bautista e Dani Pedrosa. In una sessione interrotta qualche minuto per la caduta di un pò di pioggia, sono rimasti fuori dal gruppo dei migliori sia Lorenzo (14/o tempo) che Iannone (17/o).

15:49Calcio: Messi apre alla Cina ‘andarci non è impossibile’

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - Anche Lionel Messi non esclude una possibile esperienza in Cina. In una intervista a Espn, l'asso argentino del Barcellona apre ad un'avventura nel calcio della Grande Muraglia: "Non posso dire che andare in Cina sia impossibile - afferma l'argentino - nessuno può dire che ci sia qualcosa di impossibile nel calcio di oggi, ma non mi è mai passato per la mente. Terminare la mia carriera al Barcellona è quello che ho sempre voluto e quello che sogno. Penso solo a questo club e a vincere il maggior numero possibile di titoli la prossima stagione".

15:29Brexit:Gentiloni,da May buone intenzioni ma verificare

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - La proposta del premier britannico Theresa May "è una dimostrazione di buone intenzioni, ma ci sono molte cose da verificare nel merito". Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni in conferenza stampa da Bruxelles, al termine del vertice europeo.

15:27Wp, Cia accertò che Putin diresse campagna hackeraggio

(ANSA) - WASHINGTON, 23 GIU - La Cia accertò che Vladimir Putin fu coinvolto direttamente nella campagna di hackeraggio per screditare le presidenziali Usa sulla base di fonti interne al governo russo. Lo rivela il Washington Post che ricostruisce con decine di fonti anonime dell'intelligence Usa le reazioni di Obama per fermare le interferenze russe. La Cia sarebbe venuta in possesso di specifiche istruzioni di Putin per sconfiggere o almeno danneggiare la candidata dem Hillary Clinton e aiutare il suo rivale Donald Trump.

15:26Gentiloni,su migranti Italia soddisfatta da vertice Ue

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - "Sul tema migratorio credo che l'Italia possa essere soddisfatta dalle conclusioni raggiunte, anche se sappiamo bene che i problemi con cui ci dobbiamo confrontare non si risolvono con le conclusioni di un documento del Consiglio europeo". Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni nella conferenza stampa a Bruxelles.

Archivio Ultima ora