Iniziata a Caracas la tournée della delegazione dei “pentastellati”

Pubblicato il 05 marzo 2017 da redazione

Nel suo profilo Facebook, l’on Di Stefano ha scritto: “Veramente felice del fatto che si sia instaurato subito un dialogo sincero e anche tecnico con proposte precise e richieste circostanziate cui faremo certamente seguito.
Cos’è la politica se non ascolto?”

CARACAS – Come in programma, si è svolto presso la residenza del nostro Ambasciatore, Silvio Mignano, l’incontro dei rappresentanti del Movimento 5 Stelle con alcuni esponenti della nostra Collettività. Come si ricorderà, nell’agenda “caraqueña” dei “pentastellati” Manlio Di Stefano, capogruppo del M5s in Commissione Affari Esteri della Camera; Ornella Bertorotta, Capogruppo alla Commissione Affari Esteri del Senato e Vito Petrocelli, Vice-Presidente del Comitato Italiani all’Estero era previsto che l’evento si realizzasse nel Centro Italiano Venezuelano di Caracas, ma all’ultimo momento è stata preferita l’intimità della residenza del nostro Ambasciatore.

Nel corso dell’incontro, i rappresentanti del Movimento 5 Stelle hanno precisato che sono venuti in Venezuela per rendersi conto di prima persona della realtà che vive il Paese e hanno assicurato che sosterranno incontri oltre che con i rappresentanti del Governo anche con esponenti dell’opposizione – in primis, Julio Borges, presidente del Parlamento -.

Hanno quindi offerto la propria versione dei retroscena che hanno accompagnato l’approvazione della “Mozione Casini” che, in un principio, si sarebbe dovuta votare all’unanimità. I tre parlamentari “Cinque stelle” hanno ascoltato con attenzione gli interventi dei connazionali, alcuni, dal tono pacato, come è il caso di quello di Filippo Vagnoni; e altri invece con eccessivo fervore, come nel caso di quello di Franco Castiglione, ex presidente del sodalizio di Caracas.

Particolarmente apprezzate sono state le esposizioni del dottor Marco Sorgi, membro della “Academia de Medicina”, che ha messo a nudo la realtà sanitaria nel Paese; di Mariano Palazzo, consigliere del Comites, che ha fatto riferimento all’importanza dell’educazione in questo particolare momento; di Francesco Puglia, in rappresentanza di Cavenit, che ha chiesto si favorisca l’inserimento delle realtà imprenditoriali regionali iniziative di finanziamento dell’Unione Europea che possano coinvolgere le Camere di Commercio italiane all’estero.

Sono intervenuti anche Amedeo Pagliarini, rappresentante dell’Astaldi, che ha illustrato le difficoltà che devono affrontare le aziende che operano nel Paese; Ugo Di Martino, presidente del Comites, sempre molto ermetico; Nello Collevecchio, membro del Cgie; Michele Tortora, presidente della Casa d’Italia di Maracay e Juan Francisco Clerico, noto industriale italo-venezuelano.

Tutti, con estrema onestà, hanno illustrato aspetti importanti della realtà del Paese; un collage di pareri, preoccupazioni, punti di vista che, assieme, hanno permesso di dipingere un paese che soffre le conseguenze della crisi economica più severa della sua era democratica.

Quella con la comunità è stata una delle prime attività dei “cinque-stelle” che assisteranno alle manifestazioni ufficiali per la commemorazione della morte del presidente Chávez.

Ultima ora

10:52++ Agguato nel Foggiano, ucciso un uomo ++

(ANSA) - CERIGNOLA (FOGGIA), 24 AGO - Un uomo - del quale non è stata resa nota l'identità - è stato ucciso poco fa in un agguato compiuto per strada a Cerignola, nel Foggiano. Pare che la vittima sia stata ferita mortalmente con un colpo di pistola in pieno volto. Sul posto sono al lavoro i carabinieri. (ANSA).

10:40Calcio: L’Equipe, accordo Psg-Monaco per Mbappè

(ANSA) - ROMA, 24 AGO - Kylian Mbappè è sempre più vicino al Pag. Secondo quanto riferisce il quotidiano sportivo francese L'Equipe, ripreso anche dai siti spagnoli, il club parigino e il Monaco sarebbero arrivati ad un accordo di massima per il trasferimento del diciottenne attaccante francese. Oltre ai 150 milioni che arriveranno nelle casse del Monaco, l'accordo prevede che il Psg debba cedere ai campioni di Francia un giocatore. Le opzioni vanno da Krychowiak a Di Maria, Ben Arfa, Draxler, Guedes, Pastore o Lucas Moura. Mentre il Monaco decide, fa sapere L'Equipe, il Psg è alla ricerca di formule per rispettare il Fair Play Finanziario. Il club parigino, che ha già speso 222 milioni di euro per Neymar, dovrebbe vendere almeno un altro giocatore, oltre a quello compreso nell'operazione Mbappè, per fare cassa. Tra le soluzioni possibili la cessione di Angel Di Maria al Barcellona, che vedrebbe nell'argentino un'alternativa più economica all'ingaggio di Philippe Coutinho, per il quale il Liverpool chiede 150 milioni di euro.

10:35Terremoto: mons. D’Ercole, burocrazia spietata

(ANSA) - ASCOLI PICENO, 24 AGO - L'anniversario del terremoto ''vuole essere anche sforzo di speranza, puntando a una visione del futuro positiva anche se le difficoltà, gli ostacoli e gli intralci della burocrazia spietata tentano di spingere lo spirito a un realismo fatale che rasenta il fatalismo della disperazione''. Così il vescovo di Ascoli Piceno mons. Giovanni D'Ercole ad un anno esatto dal sisma che il 24 agosto 2016 sconvolse l'Italia centrale. ''Molto resta da fare - sottolinea mons. D'Ercole -, la lentezza degli interventi pubblici in molti l'hanno più volte sottolineata; la fatica che ci attende è chiara a tutti, ma il coraggio e l'impegno hanno ripreso a camminare sulle gambe della speranza''. Poi i simboli: ''i media identificano questo terremoto come 'il terremoto di Amatrice'', ma ''il luogo che più di ogni altro può mostrare l'energia divoratrice del sisma è proprio Pescara del Tronto, dove non trovi un masso, un muro, una mezza casupola in piedi, ma tutto diventato poltiglia di ridottissimi rottami''.

10:07Fisco:non dichiara ricavi per 5 anni,scoperto medico evasore

(ANSA) - VIBO VALENTIA, 24 AGO - Esercitava l'attività medica da diversi anni senza dichiarare al fisco i compensi percepiti. Un professionista evasore è stato individuato dalla Guardia di finanza di Vibo Valentia che ha fatto emergere ricavi non dichiarati, nell'ultimo quinquennio, per circa 200 mila euro. I finanzieri, nel corso di una verifica fiscale svolta nell'ambito del contrasto all'evasione, hanno esaminato una copiosa documentazione extracontabile acquisita all'atto dell'avvio del controllo scoprendo la mancata o parziale istituzione, tenuta e conservazione delle scritture contabili obbligatorie. Inoltre, sulla base di riscontri effettuati nei confronti di alcuni "clienti" si è pervenuti alla puntuale qualificazione della posizione fiscale, nonché della reale capacità contributiva del professionista.(ANSA).

10:06Incidenti stradali: muore imprenditore edile Mattioda

(ANSA) - TORINO, 24 AGO - L'imprenditore Giampiero Mattioda, titolare di una delle aziende edili più importanti d'Italia, è deceduto all'età di 52 anni in un incidente stradale. E' accaduto nella notte nel Torinese, sulla provinciale 460 tra Leini e Lombardore. L'uomo, residente a Cuorgnè, era a bordo di una Mini Countryman diretto verso casa quando ha perso il controllo della vettura che è finita nel fossato a lato della strada. E' morto sul colpo. La dinamica del sinistro è al vaglio dei carabinieri di Venaria Reale.(ANSA).

10:03Tennis:ßAtp Winston-Salem, fuori Lorenzi e Seppi

(ANSA) - ROMA, 24 AGO - Paolo Lorenzi e Andreas Seppi si fermano agli ottavi di finale del torneo Atp di Winston-Salem (montepremi di 664.825 dollari, cemento), in North Carolina, ultimo appuntamento prima degli Us Open. Il 35enne senese, dopo aver usufruito di un 'bye' al primo turno e aver esordito superando in rimonta per 2-6 6-4 6-4 il brasiliano Thiago Monteiro, è stato sconfitto dallo statunitense Taylor Fritz per 7-6(3) 7-6(7-5). Il 33enne altoatesino, dopo le affermazioni sul serbo Janko Tipsarevic (6-2 6-2) e sul britannico Aljaz Bedene (6-4 7-5), ha ceduto al tedesco Jan-Lennard Struff per 6-3 6-7(3-7) 7-6(7-3).

10:02Terremoto: un grande cuore di fiaccole ad Arquata

(ANSA) - ASCOLI PICENO - Nella notte illuminata dalle fiaccole il vescovo di Ascoli Piceno Giovanni D'Ercole alle 3:36 ha scandito i nomi delle 48 vittime del terremoto del 24 agosto 2016 nel territorio di Arquata del Tronto. E' sembrato un tempo infinito quello impegnato per leggerli tutti nel silenzio assoluto, rotto dopo ogni nome dai rintocchi di una delle campane della vecchia chiesa di Pescara del Tronto, frazione che ha registrato il più alto numero di morti e che ha ospitato la commemorazione ad un anno dal sisma. Con il sindaco Aleandro Petrucci c'era tanta gente: sopravvissuti, familiari delle vittime, volontari. Hanno dato vita ad una fiaccolata che ha raggiunto l'ex campo giochi di Pescara, dove è stato inaugurato un monumento in ricordo, disegnando a terra un grande cuore con le fiaccole. Oggi è lutto cittadino: alle 16:30 mons. D'Ercole celebrerà una messa in suffragio insieme ai sacerdoti delle zone terremotate. Saranno presenti la presidente della Camera Laura Boldrini e il ministro dell'Interno Marco Minniti.

Archivio Ultima ora