Scopre ladro in casa,bimbo 10 anni colpito da pugno in testa

(ANSA) – CAGLIARI, 7 MAR – Ha colpito con un pugno in testa un bambino di dieci anni perché lo aveva scoperto mentre stava cercando di mettere a segno un furto in abitazione. Il piccolo ha riportato ferite guaribili in sette giorni. L’episodio è avvenuto questa mattina alle 8 a Tuili, un comune del sud Sardegna nella regione storica della Marmilla, in un’abitazione di via Aldo Moro. Il ladro a volto coperto, approfittando della momentanea assenza della proprietaria, uscita per accompagnare il figlio maggiore alla fermata dell’autobus, è entrato in casa. All’interno, con sua grande sorpresa, ha trovato il bambino di dieci anni: l’intruso non ha perso tempo, gli ha assestato un pugno alla tempia, quindi lo ha spinto dietro un divano chiedendogli dove fossero i soldi. Ma non ha fatto in tempo a rubare nulla: l’arrivo della mamma del bambino lo ha infatti messo in fuga. Sul posto sono intervenute le pattuglie dei carabinieri: è ora caccia al ladro. Il piccolo è stato medicato e giudicato guaribile in sette giorni.