Baseball: Gli azzurri sognano il colpaccio nel WBC

Pubblicato il 09 marzo 2017 da redazione

CARACAS – Con l’Israele come punto di riferimento, che fino a questo momento é la rivelazione del World Baseball Classic con tre vittorie in altrettante gare disputate: la nazionale semita ha battuto: 2-1 la piú blasonata Corea del Sud, 15-7 contro il Taiwan ed infine 4-2 all’Olanda.

L’Italia inizia stasera il suo percorso nel mondiale di baseball targato Major League Baseball. Per gli azzurri la vita sarà sicuramente difficile nel gruppo più complicato dell’intera manifestazione. Il team di Marco Mazzieri inserito nel Gruppo D se la vedrà infatti con Messico (stasera alle 22:00), Venezuela (sabato alle 16:00) e Porto Rico (domenica alle 16:30). Il girone dell’Italia si disputerá nella cittá di Guadalajara in Messico. Per la nazionale del bel paese quella di questo 2017 é la terza presenza nel World Baseball Classic.

Dopo aver fallito nelle prime due edizioni del 2006 e 2009: in entrambi i casi il risultato é stato di una vittoria e due sconfitte. Nella prima apparizione, l’unica vittoria arrivó nella gara d’esordio contro l’Australia (10-0). Poi arrivano i ko contro Venezuela (6-0) e Repubblica Dominicana (8-3).

Nell’edizione del 2009, l’Italia fu battuta 0-7 dal Venezuela, poi arrivó il sucesso 6-2 contro il Canadá ed infine la gara che segnó l’eliminazione fu il ko per 1-0 contro la Vinotinto.

Nel 2013 ci fu il riscatto, la nazionale italica riusci a vincere in due occasioni qualificandosi per la seconda fase. Nel primo turno arrivarono le vittorie contro Messico (6-5) e Canada (14-4). Gli Stati Uniti inflissero l’unica sconfitta della prima fase, 6-2. Nel secondo turno, arrivarono i ko con Republica Dominicana (4-5) e Porto Rico (3-4).

In questa edizione 2017, il coach Marco Mazzieri, alla sua terza esperienza nel WBC, avrà a disposizione alcuni giocatori interessanti che militano in MLB e nelle serie minori oltreoceano. Saranno loro a dover dare la spinta in più agli azzurri per tentare una difficile qualificazione alla seconda fase. Nella roster degli azzurri spiccano i nomi di cinque peloteros nati nella terra di Bolívar: José Escalona, Luis Lugo, Carlos Terán, Orlando Junior Oberto e l’italo-venezuelano Francisco Cervelli.

Ma non possiamo dimenticarci di Brandon Nimmo, un esterno interessante, che lo scorso anno è stato il secondo miglior battitore in triplo A ed è il prospetto numero 5 dei Mets che lo hanno anche convocato in Major League, proprio come Gavin Cechini (interno, prospetto numero 3).

Possiamo puntare anche su Rob Segedin, un altro interno che in triplo A si è scatenato: proverbiali i suoi fuoricampo che sarebbero davvero fondamentali per l’Italia, i Dodgers lo hanno già fatto debuttare in prima squadra.

Ci si aspetta molto dai ricevitori Francisco Cervelli e Drew Butera: due punti di forza importanti che dovranno mettersi in luce, soprattutto nei momenti più caldi della partita.

Per Francisco Cervelli, quella del 2017, sará la seconda esperienza nel World Baseball Classic. La sua prima presenza con la maglia azzurra é stata durante l’edizione del 2009. In quell’occasione fu il catcher titolare della nazionale italica. Il giocatore di origine pugliese ha una vasta esperieza nel mondo del baseball, può vantare dieci anni di esperienza nella MLB dove ha indossato le maglie di New York Yankees e Pittsburgh Pirates. Mentre nel campionato della Liga Venezolana de Baseball Profesional (LVBP) ha giocato con i Cardenales de Lara e con i Navegantes del Magallanes.

Il campo battitori sarà arricchito da Chris Colabello, un’icona dell’Italia del World Classic: nel 2013 diede spettacolo, questa volta avrà ancora maggiori responsabilità.

Mazzieri punta molto anche su Descalso (short stop) e su Drew Maggi, un AAA dei Dodgers che potrebbe essere la rivelazione. Tommy Layne, Pat Venditte (con una piccola esperienza con le Águilas del Zulia nella LVBP) e A.J. Morris arricchiscono il reparto lanciatori: dalle loro mani dipenderanno le nostre sorti.

Infine Alex Liddi, alla terza presenza nel World Baseball Classic. Il campione azzurro ha avuto una breve esperienza in Major League Baseball tra il 2009 ed il 2013 dove ha indossato le maglie di Seattle Mariners e Chicago White Sox. In Venezuela, nella Liga Venezolana de Baseball Profesional, ha indossato la maglia dei Cardenales de Lara durante due stagioni, ma I tifosi della pelota, si ricorderanno di lui perche nella passata stagione giocava coi Venados de Mazatlán, squadra che ha battuto nella finale della Serie del Caribe i Tigres de Aragua. I tifosi azzurri sperano che questa sia la volta buona per Alex Liddi e che diventi il condottiero verso la vittoria finale.

Fioravante De Simone

Ultima ora

16:08Grillo ironizza, problema libertà stampa? Colpa mia… (2)

(ANSA) - ROMA, 26 APR - "Oggi ho scoperto di essere io la causa del problema di libertà di stampa in Italia. Lo afferma il rapporto di Reporters Sans Frontieres appena pubblicato. Mi ha aperto gli occhi". Così Beppe Grillo dal suo blog: "La colpa è mia", ironizza. "Io pensavo che fosse perché i partiti politici con la lottizzazione si sono mangiati la Rai piazzando i loro uomini nel management e nei telegiornali e dicendo loro che cosa dire e che cosa non dire. Pensavo che fosse per i giornalisti cacciati dai programmi RAI o per le minacce del partito di governo a quelli che sono indipendenti, come Report. Pensavo che fosse perché in Italia non ci sono editori puri e metà delle tv generaliste le controlla il capo di Forza Italia e perché la tessera numero uno del Pd controlla il secondo giornale più diffuso in Italia. No, la colpa è mia", scrive Grillo.

16:06Calcio: dg Frosinone, gol dello Spezia viziato da fuorigioco

(ANSA) - ROMA, 26 APR - Premesso che da parte del Frosinone c'è il "massimo rispetto" per lo Spezia, esiste però "una verità incontrovertibile: il gol reclamato al 18' del primo tempo della gara del Comunale, lunedì scorso, era viziato da un evidente fuorigioco del calciatore numero 10 dello Spezia, Piccolo". Il direttore generale del Frosinone, Ernesto Salvini, in una dichiarazione interviene così sulla polemica seguita al 2-0 con il quale il club ciociaro ha battuto quello ligure nell'ultimo turno di serie B. Lo Spezia aveva duramente reclamato per un gol "non visto" dall'arbitro Pinzani, decretando il silenzio stampa. "Il fotogramma ripreso dalle telecamere di Sky è infatti eloquente - prosegue Salvini -: sul tiro dell'attaccante dei liguri con la maglia numero 29, Granoche, il giocatore dello Spezia, Piccolo, è posizionato al fianco del portiere Bardi, prima della linea di porta. In posizione quindi di fuorigioco mentre il pallone rimbalza oltre la linea bianca".

15:58Ostia, prefetto: bando su bagnini deserto

(ANSA) - ROMA, 26 APR - "Il primo maggio si apre la stagione balneare, finalmente trasparenza e legalità e il giusto merito a chi ha lavorato. Il progetto riguarda tutto il lungomare, questa è una spiaggia aperta e importante senza muri che può essere riconsegnata a romani e gestita in modo appropriato. Veniamo qui a vedere il mare". Lo ha detto il capogruppo del M5S in Campidoglio Paolo Ferrara che con la sindaca Virginia Raggi ha raggiunto il mare di Ostia. Il prefetto Vulpiani ha sottolineato che "abbiamo avuto un bando per bagnini che è andato deserto perché qualcuno ha voluto che non partecipassero a questo bando, in una città che è piena... Ma non ci facciamo intimidire, i bagnini li troveremo, li abbiamo trovati e stiamo già facendo un piano". Raggi ha aggiunto: "Vulpiani ha iniziato a farci vedere la relazione sul litorale. Stanno lavorando molto sugli stabilimenti e sulle spiagge libere, su cui nel corso del tempo evidentemente ci sono state gestioni poco chiare. Stiamo ripristinando la legalità".

15:57Pd: Emiliano, grande coalizione? Sì con M5s, no con Fi

(ANSA) - ROMA, 26 APR - Un governo di larga coalizione potrebbe essere ipotizzato con M5s e non con Forza Italia. Lo ha detto Michele Emiliano a Repubblica.Tv. Interpellato sulla prospettiva di un Governo di grande coalizione, Emiliano ha osservato: "Berlusconi è un'alternativa secca al Pd, M5s no". Quindi, è stato chiesto, lei sarebbe disponibili a questo tipo di governo con i pentastellati? "Non c'è dubbio - ha risposto - perché in M5s ci sono milioni di elettori che vengono dalla sinistra".

15:53E’ morto l’ex sindaco di Bologna Giorgio Guazzaloca

(ANSA) - BOLOGNA, 26 APR - E' morto l'ex sindaco di Bologna Giorgio Guazzaloca. Da tempo malato, aveva 73 anni ed era ricoverato all'ospedale Sant'Orsola. Era stato alla guida del capoluogo emiliano per un mandato, dal 1999 al 2004. Guazzaloca è stato il primo e unico sindaco di Bologna non espressione della sinistra di tutto il dopoguerra. Fu eletto nel 1999 quando, alla guida di una lista civica e con il sostegno dei partiti di centrodestra, riuscì nella storica impresa di vincere al ballottaggio contro Silvia Bartolini, candidata per la sinistra. Cinque anni dopo venne sconfitto da Sergio Cofferati.

15:53Reporters sans Frontieres, tra i problemi Italia c’è Grillo

(ANSA) - ROMA, 26 APR - In Italia "il livello di violenze contro i reporter (intimidazioni verbali o fisiche, provocazioni e minacce) è molto preoccupante, mentre alcuni responsabili politici - come Beppe Grillo del Movimento 5 Stelle - non esitano a comunicare pubblicamente l'identità dei giornalisti che danno loro fastidio". E' uno dei problemi indicati da Reporters sans Frontieres nella sua classifica annuale sulla libertà di stampa, che vede comunque l'Italia guadagnare 25 posizioni, dal 77esimo al 52esimo posto.

15:51Calcio: Maurizio Sarri vince il Premio Bearzot

(ANSA) - ROMA, 26 APR - E' Maurizio Sarri il vincitore della settima edizione del Premio 'Enzo Bearzot', riconoscimento promosso dall'Unione Sportiva Acli con il patrocinio della Figc. Il tecnico del Napoli è stato scelto dalla giuria, riunitasi stamane presso la sede Nazionale delle Acli a Roma, presieduta dal numero uno della Federcalcio, Carlo Tavecchio, oltre che, in qualità di presidenti onorari, dall'ex presidente della Figc, Giancarlo Abete, e l'ex numero uno dell'Us Acli Marco Galdiolo. Nell'albo d'oro del prestigioso premio Sarri succede a Cesare Prandelli, Walter Mazzarri, Vincenzo Montella, Carlo Ancelotti, Massimiliano Allegri e Claudio Ranieri, quest'ultimo vincitore della passata edizione. La cerimonia di consegna si svolgerà al Salone d'Onore del Coni a Roma il 30 maggio alle ore 15 e sarà ripresa dalle telecamere della Rai e trasmessa lo stesso giorno alle ore 23 su Rai Sport HD.

Archivio Ultima ora