La città di Parma si presenta a Berlino con 2.200 anni di storia

BERLINO. – Parma Città Creativa per la Gastronomia Unesco si presenta a Berlino, all’Ambasciata d’Italia, col progetto legato ai 2.200 anni della fondazione della città da parte dei romani e presentando quelle che sono le sue eccellenze non solo storico-culturali, ma anche di richiamo turistico di primo ordine, come la Mille Miglia che quest’anno, per la terza volta consecutiva, farà tappa a Parma e festeggerà i suoi 90 anni di storia.

L’iniziativa, si legge in un comunicato, rientra in una settimana intensa per la promozione del turismo e di Parma in Germania in occasione della Fiera Internazionale del Turismo (ITB). Alla serata nella sede diplomatica, ospiti dell’ambasciatore Pietro Benassi, hanno partecipato il sindaco, Federico Pizzarotti, l’assessore al Turismo, Cristiano Casa, l’amministratore delegato di 1000 Miglia Srl, Alberto Piantoni, e Giuseppe Cherubini, vicepresidente del Comitato Operativo Mille Miglia 2017.

“Siamo qui per parlare di Parma che compie quest’anno 2.200 anni dalla sua fondazione da parte dei romani – ha spiegato il Pizzarotti – per questo è stato ideato un logo da Franco Maria Ricci, che riprende il ‘Brand Parma’. Per noi il 2017 vuole essere un punto di partenza e di rilancio della città in Italia e nel mondo”.

“Per Parma la Mille Miglia è molto importante – ha spiegato l’assessore Casa – in quanto si tratta di uno degli esempi più belli e rappresentativi del Made in Italy. Quest’anno la Mille Miglia festeggia i 90 anni e Parma si appresta ad accoglierla, sabato 20 maggio, come tappa per il terzo anno consecutivo. Sarà una grande festa, un’occasione speciale per promuovere la nostra città sotto tutti i punti di vista”.

“La magica combinazione che miscela il fascino delle automobili d’epoca con la bellezza dei luoghi e l’entusiasmo popolare genera uno spettacolo inimitabile su un palcoscenico che non ha uguali al mondo – ha sottolineato Piantoni – Oltre alla folla assiepata ai bordi delle strade italiane, la platea degli spettatori entusiasti è ormai senza confini”.