L’italo-venezuelano Cervelli guida la rimonta azzurra nel WBC

CARACAS – L’Italia ha iniziato nel migliore dei modi il suo percorso nel World Baseball Classic, battendo per 10-9 i padroni di casa del Messico. Per la nazionale allenata da coach Marco Mazzieri è un successo memorabile ed indimenticabile: gli azzurri erano sotto 9-5 prima dell’inizio del nono inning. In questo modo la nazionale del bel paese porta a casa la prima vittoria nel cosidetto gruppo della morte dove ci sono anche le più blasonate Venezuela e Porto Rico.

A guidare la rimonta azzurra ci ha pensato l’italo-venezuelano Francisco Cervelli. E’ stato il primo di sette turni perfetti, di cuore e cervello, creando i 5 punti che servono per ribaltare e vincere 10-9, senza subire nemmeno un eliminato.

Oggi, sempre nello stadio di Guadalajara sarà il turno della Vinotinto di Omar Vizquel che sfiderà il Porto Rico, fischio d’inizio alle ore 22. Gli Azzurri torneranno in campo domani, alle 16, per affrontare un Venezuela pieno di all-star.

Ma quello che fa ben sperare ai tifosi italiani del baseball è che i rinforzi italo-americani del roster hanno manifestato grinta ed un attaccamento alla maglia azzurra. Il gruppo si è mostrato unito, compatto, solido, nei momenti di difficoltà e la rimonta contro il Messico n’è la prova.

L’Italia, ancora una volta, ha dimostrato che può essere il Davide che batte il Golia, superando le più quotate avversarie con tante star targate Major League Baseball. Ed ora sotto col Venezuela.

(Fioravante De Simone)