Gol e spettacolo a Maracay: l’Aragua di Franco travolge lo Zulia

CARACAS – Era dal 23 settembre 2007 che l’Aragua non segnava cinque reti in Primera División, allora la vittima sacrificale fu l’Estudiantes de Mérida. Questa volta a subire la pesante sconfitta è stato il più blasonato Zulia. A regalare i tre punti alla formazione allenata dall’italo-venezuelano Antonio Franco ci hanno pensato José Romo (30’ e 44’), Juan García (61’ e 67’) e Framber Villegas (75’).

Quest’ultimo si conferma come il mattatore dei giallorossi, in 121 minuti giocati ha messo a segno ben 4 reti, ma il bello di questa storia é che i gol sono arrivati da subentrato. La squadra del mister di origine abruzzese si é mostrata compatta in difesa e cinica all’ora di attaccare.

Dal canto suo, per la formazione lagunare, quella contro i giallorossi, é stata la seconda sconfitta in meno di 72 ore dopo l’0-2 subito contro la Chapecoense in Coppa Libertadores. Grazie a questo risultato l’Aragua vola al quarto posto in classifica grazie ai 12 punti conquistati in sette gare disputate.

A Barquisimeto, il Deportivo Lara, ha continuato la sua corsa vincente dopo aver battuto per 1-0 l’Atlético Socopó grazie alla rete di Jesús Hernández (77’). La squadra allenata da Leo González ha un record perfetto tra le mura dello stadio Metropolitano: cinque vittorie in altrettante gare disputate, con un bottino di 11 reti segnate e zero subiti.

Il Caracas non sa piú vincere, in questo turno di campionato ha pareggiato 1-1 con il Mineros. I rojos del Ávila erano passati in vantaggio grazie alla cavalcata vincente dell’italo-venezuelano Arace Gargano dopo appena quattro minuti di gioco. La squadra allenata da Noel Sanvicente ha creato e sciupato tante palle gol durante il primo tempo. Nella ripresa, i capitolini hanno continuato il pressing sugli avversari, ma senza colpire al momento giusto. Al 76’ è arrivata la beffa, il Mineros trova l’1-1 con l’autorete di Jesús Chacón.

Lo Zamora di Francesco Stifano strapazza il Portuguesa battendolo con un netto 6-1. Hanno scritto il proprio nome sul tabellone luminoso dello stadio La Carolina: Eduardo Sosa (16’), Óscar Hernández (22’), Luis Vargas (35’), Brian Mendoza (40’) e Ricardo Clarke con una doppietta (80’ e 85). Il momentaneo pari del Penta porta la firma di Manuel Murillo (20’).

Esulta il Trujillanos che ottiene la prima vittoria stagionale, a farne le spese il Deportivo La Guaira dell’italo-venezuelano Eduardo Saragó superato per 2-1. La doppietta di Ángel Chourio (19’ e 37’) è servita ai guerreros de la montaña per stendere gli arancioni. Le rete della squadra allenata da Saragó é arrivata all’84’ grazie a César ‘maestrico’ González.

La gara Monagas-Deportivo Anzoátegui é stata rinviata a causa dei lavori che si stanno svolgendo sul manto erboso dello stadio di Maturín in vista della gara di qualificazione Venezuela-Perú in programma il prossimo 23 marzo.

Hanno completato il quadro della settima giornata: Carabobo-Atlético Venezuela 1-0, JBL Zulia-Deportivo Táchira 1-2 e Metropolitanos-Estudiantes de Mérida 3-1.

(Fioravante De Simone)