Rischio “caro caffè” a Roma, prezzo al bar +20 cents

Pubblicato il 14 marzo 2017 da ansa

ROMA. – Gli amanti del caffè sono avvisati. Dovranno tenere a portata di mano qualche spicciolo in più perché il prezzo di una tazzina di caffè potrebbe aumentare di 10 o 20 centesimi. La decisione è stata presa ieri dal Direttivo dell’Associazione Esercenti Pubblici Esercizi di Roma presieduto da Claudio Pica ed è stata motivata così: maggiori introiti significheranno maggiore formazione del personale, accoglienza e investimenti e ristrutturazioni dei locali.

Il tutto a fronte degli aumenti registrati negli ultimi 10 anni dei costi a loro carico:l’acqua del 150%, l’energia del 170%, le occupazioni del suolo pubblico del 200%”.

L’associazione ‘consiglierà’ l’aumento e la campagna di adesione degli esercenti partirà da ora e andrà a regime dopo l’estate. Ma il Codacons è pronto da subito a denunciare i baristi che lo applicheranno.

“Il prezzo medio della tazzina di caffè a Roma è fra i più bassi in Europa. I calcoli del nostro Ufficio studi – dichiara Claudio Pica – hanno evidenziato che a Roma il caffè ha un prezzo più basso perfino di Manila, Guatemala City, Lima nemmeno avvicinabile a Ginevra o Basilea dove può costare anche fino a 3 Euro.

Sarà mio compito in questi giorni, contattare i torrefattori romani e nazionali per dare avvio a questa operazione che vuole anche portare una maggiore qualità nelle miscele utilizzate in molti bar ma anche per dare formazione ai dipendenti, affinché i nostri clienti sappiano che lo stiamo facendo per dare maggiore qualità anche nei macchinari utilizzati”.

Di qui altri consigli agli esercenti: “che i maggiori ricavi vengano investiti in locali più accoglienti e quindi in lavori di ristrutturazione ed ammodernamento perché vogliamo stare al passo con i tempi (anche per quanto riguarda le reti WI-FI a disposizione dei clienti), in maggiore legalità (mettersi in regola con contributi e pendenze fiscali), maggiore formazione del personale anche per quanto riguarda il rapporto con i clienti e lo studio delle lingue estere ed infine per offrire una maggiore qualità del caffè”.

Il Codacons però non ci sta, l’associazione ritiene che l’invito ad aumentare i prezzi del caffè “rappresenterebbe un grave illecito sanzionabile nelle opportune sedi. Presenteremo domani un esposto all’Antitrust chiedendo di aprire un procedimento contro l’Associazione ai fini di una sanzione esemplare, e alla Procura di Roma affinché accerti la fattispecie di aggiotaggio – spiega il presidente Caro Rienzi –

L’invito agli esercenti ad alzare i listini rappresenta una palese violazione delle leggi vigenti e delle regole sulla concorrenza, perché le norme vietano in modo categorico accordi per incrementare in egual misura e contemporaneamente i prezzi al dettaglio.

Non si capisce poi perché debbano essere i consumatori a pagare le spese di ristrutturazione dei locali e la formazione del personale. A partire da domani effettueremo controlli in tutti i bar della capitale, e in caso di aumenti dei prezzi del caffè denunceremo alla Guardia di Finanza gli esercenti chiedendo provvedimenti duri compresa la chiusura dei locali”.

La guerra del caffè è agli inizi.

(di Simona Tagliaventi/ANSA)

Ultima ora

13:44Afghanistan: presidente Ghani loda strategia Usa

(ANSA) - KABUL, 22 AGO - Il presidente afghano Ashraf Ghani ha salutato positivamente oggi la decisione di Donald Trump che, ha detto, "mostra il duraturo impegno da parte del partner essenziale dell'Afghanistan in questo conflitto globale". Il capo dello Stato afghano sostiene si tratti di "un sostegno ai nostri sforzi per raggiungere l'autonomia e per la nostra lotta comune per liberare la regione dalla minaccia del terrorismo". "La cooperazione fra Afghanistan e Usa è più forte che mai per sconfiggere il terrorismo che ci minaccia tutti", conclude Ghani, per cui "la solidità delle nostre forze di sicurezza dovrebbe far capire ai talebani e ad altri che non possono ottenere una vittoria militare. L'obiettivo della pace è importantissimo. La pace resta la nostra priorità".

13:44Ischia: Gentiloni, Italia si unisce nel dolore vittime

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - "Italia si unisce nel dolore per le vittime e nella solidarietà. Siamo tutti a fianco delle forze impegnate nei soccorsi". Cosi' il premier Paolo Gentiloni, su twitter, dopo il sisma a Ischia.

13:43Calcio: Kalinic, volevo solo il Milan e ora vinciamo

(ANSA) - MILANO, 22 AGO - "Volevo solo il Milan. Ora dobbiamo vincere". Bagno di folla a Casa Milan per Nikola Kalinic, nuovo attaccante rossonero. "Sono molto felice, molto contento. Ho voluto - aggiunge il croato - fortemente il Milan e sono finalmente qui, dopo due mesi di trattativa. Ora de dare il massimo in campo, per me è molto importante giocare per la squadra". Kalinic, prima di firmare autografi ai tifosi e recarsi a Milanello per il primo allenamento, ammette di avere "come idolo" un ex attaccante del Milan, ovvero Shevchenko: "Era un grande giocatore".

13:41Siria: ong, 167 morti in raid Usa a Raqqa in 8 giorni

(ANSAmed) - BEIRUT, 22 AGO - Sono almeno 167 i civili, di cui 59 minori, morti a partire dal 14 agosto e fino a ieri sotto i bombardamenti della Coalizione internazionale a guida Usa su Raqqa, a sostegno dell'offensiva delle forze a predominanza curda che avanzano nella città siriana per strapparla al controllo dell'Isis. Lo afferma l'ong Osservatorio nazionale per i diritti umani (Ondus). Secondo la stessa fonte, 27 persone sono state uccise domenica e 42 ieri.

13:40Calcio: giudice, un turno di stop a Hysaj e Ceccherini

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - Il giudice sportivo della Lega nazionale di Serie A, in relazione alle partite dell'ultimo week-end valide per la 1/a giornata di campionato, ha squalificato per una giornata solo due calciatori: Hysaj (Napoli) e Ceccherini (Crotone), entrambi espulsi. L'organo di giustizia sportiva ha inoltre inflitto un'ammenda di 30 mila euro e diffidato il Verona per cori offensivi, oltre che di discriminazione territoriale nei confronti dei tifosi del Napoli, ma in particolare di un calciatore ospite. Ammenda di 20 mila euro alla Roma per lancio di fumogeni, di 10 mila euro all'Inter per cori di discriminazione territoriale, di 5 mila al Crotone e di 3 mila alla Lazio. Sul caso dei cori all'indirizzo del portiere spallino Gomis, il giudice ha girato l'incartamento al procuratore federale per gli opportuni e dettagliati accertamenti, i cui risultati dovranno arrivare entro il primo settembre.

13:35Barcellona: terroristi in Francia prima dell’attacco

(ANSA) - PARIGI, 22 AGO - Alcuni membri della cellula terroristica responsabile degli attentati di Barcellona erano in Francia poche settimane prima dell'attentato. Lo ha affermato il ministro dell'Interno, Gerard Collomb, ai microfoni di Bfm-tv, sottolineando che l'Audi A3 utilizzata per l'attacco a Cambrils era stata fotografata da un autovelox nella regione parigina. "Questo gruppo è venuto a lavorare a Parigi ma è stata un'andata e ritorno rapida", ha poi affermato Collomb.

13:25Morto Faccia da mostro: Procura sequestra casa e barca

(ANSA) - CATANZARO, 22 AGO - La Procura antimafia di Reggio Calabria ha disposto il sequestro probatorio della casa, della barca e del telefono cellulare di Giovanni Aiello, l'ex poliziotto della Mobile di Palermo conosciuto come "Faccia da mostro", deceduto ieri mattina sulla spiaggia di Montauro. Il provvedimento è stato disposto dal procuratore aggiunto Giuseppe Lombardo titolare dell'inchiesta "'Ndrangheta stragista" che vedeva coinvolto lo stesso Aiello già sottoposto a perquisizione lo scorso 24 luglio. Si tratta di un sequestro probatorio in attesa degli esiti dell'autopsia disposta dalla Procura di Catanzaro. Gli accertamenti degli uomini della Squadra mobile sono proseguiti fino a tarda notte. Gli investigatori hanno raccolto anche la testimonianza della moglie di Aiello. Nell'attesa che venga effettuato l'esame autoptico, il corpo di Aiello si trova nel policlinico universitario di Catanzaro.

Archivio Ultima ora