DHL Express es certificado como Top Employer (Mejor empleador) en 2017

Pubblicato il 15 marzo 2017 da redazione

CARACAS. – DHL, el proveedor de servicio expreso internacional líder en el mundo, anunció hoy que el Top Employers Institute ha certificado oficialmente a la empresa como Top Employer (Mejor empleador) en varios países del continente para el año 2017. En total, 23 países de la región de las Américas han recibido la certificación oficial como Top Employer. Asimismo, DHL ha recibido el galardón al Global Top Employer (Mejor empleador global) en reconocimiento al compromiso de la organización con el respaldo y el desarrollo de sus empleados en todo el mundo.

DHL también es una de las 10 empresas en todo el planeta que han recibido el galardón al Global Top Employer del Instituto en reconocimiento al compromiso de la organización con el respaldo y el desarrollo de sus empleados en todo el mundo

“Recibir la certificación como Top Employer es testimonio de la profunda convicción en nuestro personal y del respaldo que brindamos a su crecimiento como profesionales”, expresa Mike Parra, director ejecutivo, DHL Express en las Américas.

“En varios de los países de nuestra región, es una muestra más de un logro muy merecido por el que nos esforzamos arduamente. Por experiencia, sabemos que, si los empleados se sienten inspirados y satisfechos con el lugar de trabajo, demuestran mayor capacidad de prestar un servicio de excelencia a nuestros clientes día a día. Todos y cada uno de nosotros nos sentimos orgullosos de ser homenajeados de esta forma y de seguir totalmente comprometidos con nuestros empleados”, agrega.

Las empresas certificadas como Top Employer deben demostrar el estándar más elevado de ofertas a sus empleados y un marco de políticas de avanzada en el área de recursos humanos. La certificación implica un proceso estricto. Cada país debe demostrar que sus ofertas a los empleados cumplen con los estándares elevados del Top Employer Institute.

Un auditor independiente evalúa los programas de la empresa, entre ellos la estrategia de captación de talentos, la planificación de la fuerza laboral, la incorporación de nuevos empleados, el aprendizaje y desarrollo del personal, la gestión del desempeño, el desarrollo de liderazgo, la planificación de la continuidad y orientación laboral, las compensaciones y los beneficios, y la cultura.

“DHL ha recibido certificaciones en diversas regiones del mundo y es el ejemplo ideal de una empresa que ha logrado armonizar sus operaciones de un modo que no solo beneficia a sus empleados, sino que también optimiza su eficiencia operativa en una escala global”, afirma David Pink, director ejecutivo, Top Employers Institute.

En 2017, DHL recibió la certificación como Top Employer en la región de las Américas, los Estados Unidos, Brasil, Canadá, México, tres países del Caribe y 16 países de América Central y América del Sur (CSA).

Ultima ora

22:59Calcio: Inter annuncia, accordo col Siviglia per Banega

(ANSA) - MILANO, 27 GIU - L'Inter ha annunciato sul proprio sito online di avere trovato l'accordo con il Siviglia per la cessione del centrocampista Ever Banega. "Inter e Sivigliaß- si legge - hanno raggiunto un accordo di massima per il trasferimento di Ever Banega in Spagna, che diventerà effettivo dopo la sottoscrizione del contratto del calciatore e il superamento delle visite mediche". Il club nerazzurro incasserà circa 9 milioni, generando una plusvalenza di circa 5 milioni.

22:59Germania: evacuato grattacielo Wuppertal

(ANSA) - BERLINO, 27 GIU - Un grattacielo di Wuppertal, in Germania, deve essere evacuato perché ritenuto a rischio incendi, per la presenza di pannelli infiammabili sulla facciata. La misura precauzionale arriva dopo il disastro di Londra, dove le fiamme in un edificio di 24 piani hanno provocato la morte di 79 persone. In questo caso a provocare il rogo sarebbe stato un frigorifero difettoso, ma l'incendio è divampato velocemente, proprio a causa di pannelli simili. I residenti del grattacielo di Wuppertal potranno rientrare appena i pannelli saranno rimossi. Intanto alloggeranno in appartamenti messi a disposizione dal comune.

22:55Juve: Dani Alves ai saluti “grande anno, grazie”

(ANSA) - ROMA, 27 GIU - "Vorrei ringraziare tutti i tifosi della Juventus per l'anno vissuto, i miei compagni per l'accoglienza e per i professionisti che sono, per aver vinto e per aver fatto arrivare la Juventus in fondo a tutte le competizioni. Penso al mio rispetto, alla mia dedizione, al mio lavoro, alla mia passione e a tutti i miei sforzi per rendere questo club un club più grande ogni giorno". Così Dani Alves saluta il clan bianconero, preannunciando di fatto la risoluzione contrattuale. In un posto su Istagram, il brasiliano chiede scusa ai "tifosi della Juve se un certo punto hanno pensato che ho fatto qualcosa che potesse offenderli, ma non era mia intenzione". Poi aggiunge: "E' che ho una maniera tutta mia di vivere le cose in modo spontaneo". "Oggi - sottolinea - termina il nostro rapporto professionale, porterò con me tutti coloro i quali lavorano con il cuore per fare della Juventus un grande club. Io non gioco al calcio per soldi, gioco al calcio perché amo questa professione".

21:54Europei U21: Inghilterra ko ai rigori, la Germania in finale

(ANSA) - ROMA, 27 GIU - La Germania è la prima finalista dell'Europeo Under 21, in corso in Polonia. I tedeschi allenati dall'ex centravanti Horst Hrubesch hanno battuto ai rigori per 6-5 (tempi regolamentari e supplementari si erano conclusi sul 2-2) l'Inghilterra e adesso aspettano la vincente fra Italia e Spagna. A Tychy, la Germania era passata in vantaggio dopo 35', con Selke, ma gli inglesi hanno pareggiato quasi subito, al 41', con Gray, quindi sono passati in vantaggio al 5' della ripresa con Abraham, prima di essere raggiunti al 25' da Platte. Dal dischetto ha sbagliato Gerhardt per i tedeschi, imitato da Abraham e Redmond, che all'ultimo rigore si è fatto ipnotizzare dal portiere avversario Pollersbeck, che difende i pali del Kaiserslautern. La finale è in programma a Cracovia venerdì 30 giugno, con inizio alle 20,45.

21:16Malattia da uso cellulare, giudice Firenze riconosce danno

(ANSA) - FIRENZE, 27 GIU - L'uso intenso del telefono cellulare può causare l'insorgenza di malattie professionali, provocando invalidità permanente. E' quanto sottolinea il giudice del lavoro di Firenze, Vincenzo Nuvoli, nel motivare la sentenza con cui ha condannato l'Inail a corrispondere un indennizzo economico, per inabilità permanente del 16%, a un addetto alle vendite che per lavoro ha trascorso al cellulare molte ore al giorno dal 1994 al 2007 al punto da subire una patologia tumorale benigna (un neurinoma all'ottavo nervo cranico). Il giudice, anche appoggiandosi alle conclusioni di una consulenza medico-legale da lui incaricata, ritiene plausibile "la sussistenza del nesso causale tra l'uso del cellulare per motivi di lavoro e la patologia lamentata dal ricorrente". (ANSA).

21:07Sicurezza: Khezraji, Veneto fa tutto per rendersi antipatico

(ANSA) - TREVISO, 27 GIU - "Anziché cercare un'armonia con quanto accade nel resto d'Italia la Regione Veneto pare stia facendo sempre il possibile per distinguersi, spostando l'attenzione da questioni molto più serie come la Pedemontana o la disoccupazione giovanile". E' il commento di Abdallah Khezraji, storico portavoce delle comunità marocchine di Treviso e già vicepresidente della Consulta regionale per l'immigrazione, al nuovo regolamento in materia di sicurezza approvato dal Consiglio Regionale e che vieta, in particolare, di indossare burqa e niqab in uffici e sedi della sanità pubbliche. "Capisco che per convivere con l'arroganza del segretario della Lega, Matteo Salvini, il presidente veneto, Luca Zaia, abbia scarsi margini di autonomia di pensiero - riflette Khezraji - ma se il Veneto spesso appare una parte d'Italia 'antipatica' al resto del Paese, lo si deve anche a scelte di questo genere".

20:47Corea Nord attacca, ‘Trump è come Hitler’

(ANSA) - NEW YORK, 27 GIU - Donald Trump come Adolf Hitler, e la filosofia dell'America First "come il nazismo del ventunesimo secolo". A fare un paragone tra l'attuale amministrazione Usa e uno dei periodi più bui della storia - riporta il Wall Street Journal - è l'agenzia di stampa nordocoreana Korean Central. "La politica di Trump - afferma l'organo di informazione di Pyongyang - è la versione americana del nazismo per ferocia, brutalità e cultura sciovinista". Nelle ultime ore il presidente americano insieme al leader indiano Narendra Modi è tornato a sollecitare un intervento della comunità internazionale sulla Corea del Nord prima che possa dotarsi di un arma nucleare.

Archivio Ultima ora