DHL Express es certificado como Top Employer (Mejor empleador) en 2017

Pubblicato il 15 marzo 2017 da redazione

CARACAS. – DHL, el proveedor de servicio expreso internacional líder en el mundo, anunció hoy que el Top Employers Institute ha certificado oficialmente a la empresa como Top Employer (Mejor empleador) en varios países del continente para el año 2017. En total, 23 países de la región de las Américas han recibido la certificación oficial como Top Employer. Asimismo, DHL ha recibido el galardón al Global Top Employer (Mejor empleador global) en reconocimiento al compromiso de la organización con el respaldo y el desarrollo de sus empleados en todo el mundo.

DHL también es una de las 10 empresas en todo el planeta que han recibido el galardón al Global Top Employer del Instituto en reconocimiento al compromiso de la organización con el respaldo y el desarrollo de sus empleados en todo el mundo

“Recibir la certificación como Top Employer es testimonio de la profunda convicción en nuestro personal y del respaldo que brindamos a su crecimiento como profesionales”, expresa Mike Parra, director ejecutivo, DHL Express en las Américas.

“En varios de los países de nuestra región, es una muestra más de un logro muy merecido por el que nos esforzamos arduamente. Por experiencia, sabemos que, si los empleados se sienten inspirados y satisfechos con el lugar de trabajo, demuestran mayor capacidad de prestar un servicio de excelencia a nuestros clientes día a día. Todos y cada uno de nosotros nos sentimos orgullosos de ser homenajeados de esta forma y de seguir totalmente comprometidos con nuestros empleados”, agrega.

Las empresas certificadas como Top Employer deben demostrar el estándar más elevado de ofertas a sus empleados y un marco de políticas de avanzada en el área de recursos humanos. La certificación implica un proceso estricto. Cada país debe demostrar que sus ofertas a los empleados cumplen con los estándares elevados del Top Employer Institute.

Un auditor independiente evalúa los programas de la empresa, entre ellos la estrategia de captación de talentos, la planificación de la fuerza laboral, la incorporación de nuevos empleados, el aprendizaje y desarrollo del personal, la gestión del desempeño, el desarrollo de liderazgo, la planificación de la continuidad y orientación laboral, las compensaciones y los beneficios, y la cultura.

“DHL ha recibido certificaciones en diversas regiones del mundo y es el ejemplo ideal de una empresa que ha logrado armonizar sus operaciones de un modo que no solo beneficia a sus empleados, sino que también optimiza su eficiencia operativa en una escala global”, afirma David Pink, director ejecutivo, Top Employers Institute.

En 2017, DHL recibió la certificación como Top Employer en la región de las Américas, los Estados Unidos, Brasil, Canadá, México, tres países del Caribe y 16 países de América Central y América del Sur (CSA).

Ultima ora

12:48Migranti: assessore Turismo, no accoglienza in comuni Unesco

(ANSA) - CATANIA, 18 AGO - Una delle "emergenze che danneggia le nostre eccellenze è l'immigrazione. Non sono razzista e sono per l' accoglienza, ma con alcuni limiti di buon senso. Uno di questi: non distribuire i profughi nei comuni turistici. Non si possono fare Sprar con decine di migranti a Taormina, a Bronte o nel patrimonio Unesco. I migranti vanno distribuiti altrove. Perciò chiedo ai nostri solerti prefetti di esentare dall'obbligo di accoglienza i sindaci dei comuni turistici siciliani". Lo afferma l'assessore regionale al Turismo, Anthony Barbagallo, in un'intervista a La Sicilia. "La deroga - aggiunge - riguarderebbe circa una cinquantina di Comuni: tutti quelli sedi di siti Unesco, più quelli a evidente vocazione turistica. Non è difficile, secondo me si può fare. Sin da subito". Tra le altre emergenze che danneggiano il turismo nell'Isola, l'assessore ha citato "i pesantissimi danni d' immagine" causati dai "rifiuti, per i quali, oltre ai controlli, urge una rivoluzione culturale" e "quest'anno dagli incendi".

12:36Barcellona: arbitri e Figc, 1′ raccoglimento a Coverciano

(ANSA) - COVERCIANO (FIRENZE), 18 AGO - Un minuto di raccoglimento per l'attentato di Barcellona è stato osservato nel Centro tecnico federale di Coverciano, dove si svolge il tradizionale incontro organizzato dall'AIA in vista dell'inizio della Serie A. Di fronte agli arbitri impegnati nell'ultimo raduno precampionato, intervengono il Presidente federale Carlo Tavecchio, il Presidente dell'Associazione arbitri Marcello Nicchi ed i rappresentanti delle Leghe e delle componenti tecniche, i responsabili di CAN A e CAN B.

12:28Uno bianca: Occhipinti in vacanza-premio in Valle d’Aosta

(ANSA) - PADOVA, 18 AGO - Marino Occhipinti, condannato all'ergastolo per uno degli omicidi dei fratelli Savi della Uno bianca e attualmente sottoposto al regime della semilibertà dal 2012, ha ottenuto dal Tribunale di sorveglianza di Padova, dove è detenuto, la possibilità di trascorrere una settimana in un albergo a quattro stelle a Breuil. Secondo quanto riporta il Gazzettino, Occhipinti sarebbe stato invitato nella località valdostana in relazione ad una iniziativa promossa da Comunione e Liberazione e dalla Cooperativa Giotto, alle cui dipendenze lavora ormai da oltre 15 anni. Occhipinti sarebbe ospite dell'albergo dove viene organizzato l'evento.

12:27Barcellona: Farnesina, 2 italiani morti e 3 feriti

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - "Ci sono due italiani tra le vittime e tre feriti". Lo afferma il capo dell'Unità di Crisi della Farnesina Stefano Verrecchia.

12:27Barcellona: sindaco Legnano conferma, Gulotta è morto

(ANSA) - MILANO, 18 AGO - "Nessuna conferma ufficiale dalla Farnesina, ma è sicuro che il nostro concittadino è morto": lo ha detto il sindaco di Legnano, Giambattista Fratus, in una conferenza stampa convocata a Legnano sulla scomparsa a Barcellona di Bruno Gulotta. Il sindaco ha parlato di una giovane vita spezzata in modo "assurdo". Intanto emerge che Gulotta, sulle Ramblas, ha appena fatto in tempo a mettere in salvo i figli prima di essere ucciso. A raccontarlo è stato il titolare della società di Legnano in cui Gulotta lavorava, Pino Bruno. Bruno ha parlato con la moglie di Gulotta, Martina, 28 anni, che gli ha raccontato l'accaduto: "Stavano passeggiando sulle Ramblas con i due figli, Aria, di 7 mesi, nel passeggino, e Alessandro, di 6 anni, che il padre teneva per mano. Il van è arrivato all'improvviso. Tutti d'istinto si sono chinati, come a proteggersi". Gulotta si è messo davanti ai figli, ed è stato travolto. (ANSA).

12:27Barcellona: sindaco Legnano conferma, Gulotta è morto

(ANSA) - MILANO, 18 AGO - "Nessuna conferma ufficiale dalla Farnesina, ma è sicuro che il nostro concittadino è morto": lo ha detto il sindaco di Legnano, Giambattista Fratus, in una conferenza stampa convocata a Legnano sulla scomparsa a Barcellona di Bruno Gulotta. Il sindaco ha parlato di una giovane vita spezzata in modo "assurdo". Intanto emerge che Gulotta, sulle Ramblas, ha appena fatto in tempo a mettere in salvo i figli prima di essere ucciso. A raccontarlo è stato il titolare della società di Legnano in cui Gulotta lavorava, Pino Bruno. Bruno ha parlato con la moglie di Gulotta, Martina, 28 anni, che gli ha raccontato l'accaduto: "Stavano passeggiando sulle Ramblas con i due figli, Aria, di 7 mesi, nel passeggino, e Alessandro, di 6 anni, che il padre teneva per mano. Il van è arrivato all'improvviso. Tutti d'istinto si sono chinati, come a proteggersi". Gulotta si è messo davanti ai figli, ed è stato travolto. (ANSA).

12:23Barcellona: sindaco Legnano conferma, Gulotta è morto

(ANSA) - LEGNANO (MILANO), 18 AGO - "Nessuna conferma ufficiale dalla Farnesina, ma è sicuro che il nostro concittadino è morto": lo ha detto il sindaco di Legnano, Giambattista Fratus, in una conferenza stampa convocata a Legnano sulla scomparsa a Barcellona di Bruno Gulotta.

Archivio Ultima ora