Gli Usa accusano: “Yahoo! attaccata da 007 e hacker russi”

Pubblicato il 15 marzo 2017 da ansa

WASHINGTON. – Due spie russe dell’Fsb, l’erede del Kgb, e due hacker che lavoravano per loro, uno russo e l’altro kazako-canadese: il dipartimento di Giustizia americano punta il dito contro di loro per il furto di 500 milioni di account di Yahoo! nel 2014, considerata la più grande violazione di dati della storia. Aggravata dalla successiva scoperta che l’anno prima era stato hackerato oltre un miliardo di profili, ma finora non è stato accertato un legame tra le due vicende.

E’ la prima volta che gli Stati Uniti muovono accuse penali per cyber reati contro dirigenti russi, anche se in passato hanno incriminato hacker di quel Paese. A fine dicembre invece l’allora presidente Barack Obama aveva deciso sanzioni contro i russi per le interferenze nelle elezioni, colpendo tra l’altro quattro ufficiali del Gru, i servizi segreti militari russi.

Ed è proprio a colpi di sanzioni e accuse penali che Washington pensa di scoraggiare futuri hackeraggi. Anche perché non ha un trattato di estradizione con la Russia, che peraltro é velleitario pensare consegni alla giustizia Usa i suoi 007.

Mosca ha già reagito, anche se con una fonte anonima: “Washington non ci ha contattato attraverso i canali stabiliti per risolvere i problemi di cyber-sicurezza”, ha detto, ipotizzando che si tratti “solo di un altro tentativo di usare gli ‘hacker russi’ nella battaglia politica interna”.

Nel mirino dei quattro hacker – che hanno avuto accesso anche ad account di Google e altre società web – materiale legato alla sicurezza e a personale diplomatico, governativo, militare e commerciale americano. Ma tra le vittime spuntano anche giornalisti e dirigenti governativi russi, nonché dipendenti di un’importante azienda russa di cybersecurity e di una banca d’investimenti russa, dove era impiegato sotto copertura uno dei due 007, Igor Sushchin, 43 anni.

Con lui lavorava Dmitri Dokuchaev (33), al centro per la cyber sicurezza dell’Fsb e noto come hacker con il nomignolo ‘Center 18’: secondo i media russi, è stato arrestato a Mosca in dicembre, con l’accusa di tradimento per aver passato informazioni alla Cia. La coppia di 007, secondo l’accusa, ha “protetto, diretto, agevolato e pagato hacker criminali” per condurre cyber attacchi negli Usa e in altri Paesi, tra cui Francia e Svizzera.

In particolare si sarebbe servita di due pirati informatici. Il più importante è Aleksiei Belan (29), noto come ‘Magg’, nato in Lettonia ma cittadino russo: è nella lista Fbi dei cyber criminali più ricercati ed è già stato accusato due volte in precedenza per intrusioni in tre grandi società hi-tech in Nevada e California nel 2012 e nel 2013. Arrestato in Grecia su richiesta americana, è riuscito a scappare in Russia, dove è protetto dalle autorità, secondo gli Usa. Avrebbe capitalizzato anche la ‘vendita’ di oltre 30 milioni dei profili rubati per una campagna spam.

Più marginale pare il ruolo di Karim Baratov (22), nome in codice ‘Kay’, nato in Kazakistan ma con la cittadinanza anche del Canada, dove è stato arrestato ieri per aver violato un’ottantina di account. “Oggi continuiamo ad alzare il velo dell’anonimato intorno ai cyber crimini”, ha commentato il direttore dell’Fbi James Comey.

Lunedì, quando testimonierà al Congresso, ci si attende che Comey alzi il velo anche sul Russia-gate, ossia gli hackeraggi russi durante le elezioni, i presunti contatti con la campagna di Trump e le intercettazioni di cui il tycoon ha accusato Obama, dicendosi “fiducioso” che il Dipartimento della giustizia fornirà le prove. Ma oggi la commissione intelligence della Camera ha detto non avere alcuna evidenza del genere.

(di Claudio Salvalaggio/ANSA)

Ultima ora

23:07Calcio: Serie A, Inter-Napoli 0-1

(ANSA) - ROMA, 30 APR - Una rete dello spagnolo Callejon nel primo tempo, dopo un clamoroso svarione difensivo di Nagatomo su cross dalla sinistra di Insigne, regala la vittoria al Napoli sul campo di un'Inter sempre più in crisi di gioco e di risultati. Grazie a questo successo i partenopei si portano a un solo punto dalla Roma, seconda in classifica. Nerazzurri contestati prima e durante la partita.

20:37Distrutta a Milano la targa dedicata a Yizhak Rabin

(ANSA) - MILANO, 30 APR - Distrutta a Milano da vandali la targa dedicata a Yithazak Rabin. Lo ha denunciato l'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia, esprimendo "profonda indignazione e ferma condanna per l'odioso oltraggio antisemita". L'episodio si sarebbe verificato la notte scorsa. La targa era stata collocata nei giardini di piazza Tripoli, intitolati lo scorso anno al primo Ministro israeliano, insignito nel 1994 del Premio Nobel per la pace. "Alla Comunità Ebraica di Milano esprimiamo tutta la nostra affettuosa solidarietà e vicinanza" ha detto il presidente dell'Anpi Provinciale di Milano, Roberto Cenati.

20:31Attacco a Parlamento Skopje, 15 incriminati

(ANSA) - SKOPJE, 30 APR - Il ministero dell'Interno della Macedonia ha incriminato 15 persone per l'attacco violento di manifestanti al Parlamento nazionale, avvenuto il 27 aprile dopo l'elezione di un nuovo presidente dell'Assemblea legislativa. Cinque incriminati sono stati già arrestati riferisce l'agenzia macedone Mia. Durante gli scontri, un centinaio di persone erano rimaste ferite: oltre agli assalitori, anche alcuni parlamentari, giornalisti e 25 poliziotti.

20:16Calcio: Novara-Brescia 2-3

(ANSA) - NOVARA, 30 APR - Terza sconfitta consecutiva per il Novara, superato in casa 3-2 dal Brescia che esce così dalla zona Play-out. E' Coly, difensore ospite, l'eroe di giornata, per la sua doppietta e, soprattutto, per il gol del 3-2 un attimo dopo che il Novara si era portato sul 2-2. Nel primo tempo la partita è stata molto equilibrata, con il Brescia avanti con un colpo di testa di Ferrante e il Novara a pareggiare con una identica azione conclusa da Galabinov. Nella ripresa i lombardi hanno accentuato la loro pressione e trovato il gol, sempre di testa, con Coly. Al 33' Chiosa ha riportato di testa il Novara sul 2-2 ma un minuto dopo ecco il definitivo 3-2 di Coly, con un gran destro a giro. All'ultimo istante Adorjan ha avuto la palla del 3-3, ma ha tirato letteralmente in faccia al portiere ospite Minelli.

20:15Auto: il Reventino incorona Scola su Osella

(ANSA) - ROMA, 30 APR - Domenico Scola su Osella FA 30 Zytek, la prototipo monoposto di gruppo E2SS con gomme Avon, con il miglior tempo di 2'51"10 ottenuto in grande rimonta in gara 2, ha vinto la 19/a Cronoscalata del Reventino, la competizione calabrese organizzata da Racing Team Lamezia e Lamezia Motorsport con il patrocinio dell'AC Catanzaro, che sul bagnato ha inaugurato il calendario del Campionato Italiano Velocità Montagna 2017. La pioggia è arrivata sul finire della prima salita di gara e da quel momento ha accompagnato ed allungato tutto lo svolgimento della corsa. Sul podio di una gara imprevedibile sono saliti il sardo di CST Sport Omar Magliona su Norma M20 Fc Zytek, biposto di gruppo E2SC, dotata di gomme Pirelli e Christian Merli, vincitore di gara 2 sulla ufficiale monoposto prototipo Osella FA 30 EVO Fortech equipaggiata con pneumatici Avon, ma sul trentino di Vimotorport ha pesato una penalità di 10 secondi per via di un ritardo allo start di gara 1.

20:06Lasciato agonizzante in auto dopo incidente,arrestato pirata

(ANSA) - MILANO, 30 APR - Un automobilista di 55 anni è stato lasciato agonizzante nella sua auto a Milano dopo essere stato investito frontalmente da un'altra auto, un suv nero, condotta da un automobilista che è poi fuggito a piedi. L'uomo intrappolato nell'auto è poi morto poco dopo essere giunto in ospedale. L'incidente è avvenuto all'alba in viale Monza. L'uomo è rimasto intrappolato a bordo della sua vettura e i vigili del fuoco hanno dovuto lavorare a lungo per estrarlo dall'abitacolo. In serata è stato arrestato un uomo, un italiano, con l'accusa di omicidio stradale.

20:06Calcio: forfait di Miranda, difensore Inter out col Napoli

(ANSA) - MILANO, 30 APR - Joao Miranda dà forfait. Il difensore dell'Inter non sarà a disposizione per la sfida contro il Napoli di stasera per un risentimento muscolare al retto anteriore della gamba destra. L'allenatore dell'Inter, Stefano Pioli, dovrebbe quindi sostituirlo con Murillo, che andrà a formare la coppia di centrali con Medel.

Archivio Ultima ora