CIDH,occhi di nuovo sul Venezuela

Pubblicato il 16 marzo 2017 da redazione

 

 

CARACAS – Anche se il dibattito si concentrerà sulla politica migratoria dell’America di Trump e sulla “desaparición” dei 43 studenti messicani di Ayotzinapa e, per la prima volta, si parlerà dei diritti delle prostitute e quelli delle comunità LGBTI, la crisi politica e sociale del Venezuela non sarà un tema periferico. Anzi… La “Comisión Interamericana de los Derechos Humanos”, con sede a Washington, inizierà domani un nuovo periodo di lavori che si prolungherà fino al 22 marzo.

La realtà politica e sociale del venezuela, quindi, sarà di nuovo al centro dell’attenzione, in particolare dopo che il Segretario Generale dell’Organizzazione di Stati Americani, Luis Almagro, ha chiesto la sospensione (ma non l’espulsione) del Venezuela dall’organismo americano. E lo ha fatto accusando il governo di Nicolás Maduro di “violare tutti gli articoli della Carta Democratica” dell’Osa.

L’ex ministro degli Esteri del governo uruguayano di José “Pepe” Mujica ha postato su Twitter un aggiornamento del dossier sul Venezuela; report molto dettagliato preparato lo scorso maggio che accompagna una lettera diretta al presidente del Consiglio permanente dell’organizzazione, Patrick Andrews. Il Segretario dell’Osa scrive che in Venezuela le “gestioni diplomatiche” e “i ripetuti tentativi di dialogo” fra governo ed opposizione “non hanno prodotto alcun risultato”. E sostiene convinto che questa è la principale ragione per cui i venezuelani “hanno perso la fede nel loro governo e nel processo democratico”.

“In Venezuela – osserva Almagro – lo Stato di diritto non è in vigore, il Potere Giudiziario è stato eliminato ed è controllato completamente dal Potere esecutivo, e per questo ha annullato ogni legge varata dall’Assemblea Nazionale, così come le sue funzioni costituzionali, insieme ai diritti del popolo, e in particolar modo i suoi diritti elettorali”.

La risposta al Segretario Generale dell’Osa è arrivata a stretto giro di posta. Con il linguaggio che caratterizza ormai la cancelleria venezuelana la richiesta di sospensione del Venezuela dall’Osa è stata respinta. Il governo l’ha definita “un’inaccettabile ingerenza esterna”.

Il Ministero degli Esteri, poi, ha giudicato il dossier presentanto “illecito ed illegittimo”  e sostenuto che Almagro “si disimpegna come segretario dell’Osa senza alcun conoscimento dei processi istituzionali e dei principi di questa organizzazione”. Il Segretario Generale dell’Osa, quindi, è stato accusato di essere “un noto nemico del Venezuela”, il cui vero obiettivo è la “promozione di un intervento internazionale nel nostro paese e l’aggravamento della guerra economica contro la nostra società”, responsabile secondo il governo della grave crisi che attraversa il paese.

Nel Dossier, il Segretario Generale dell’Osa ha sottolineato che “i ripetuti tentativi di dialogo” fra governo ed opposizione “non hanno prodotto alcun risultato”. Quindi ha chiesto che il Venezuela sia sospeso dall’organizzazione fin quando non saranno convocate elezioni democratiche e trasparenti.

Ultima ora

04:17Incendio Londra: procede sgombero Camden, rabbia e paura

LONDRA - Sta procedendo lo sgombero dalle cinque torri di Camden, nel nord di Londra, dopo la decisione del consiglio comunale di evacuare i residenti per evitare pericoli legati alla presenza di rivestimenti a rischio incendio dopo la tragedia della Grenfell Tower. Tra le persone che stanno lasciando gli 800 appartamenti prevalgono la rabbia e la paura. Michelle Urquhart ha detto di essere arrabbiata perché fino a giovedì sembrava che la situazione potesse essere gestita senza ricorrere all'evacuazione. Invece ieri la decisione di liberare le torri e di ospitare i residenti in alloggi temporanei.

01:07Arabia Saudita: ‘Sventato attentato a Grande Moschea Mecca’

(ANSA) - ROMA, 24 GIU - Le autorità saudite hanno annunciato venerdì di aver sventato un'"azione terroristica imminente" che aveva come obiettivo la Grande Moschea della Mecca. Lo riferisce al Jazira. In un comunicato del ministro dell'interno si afferma che un uomo che progettava di attaccare la moschea si è fatto esplodere quando le forze di sicurezza hanno circondato la casa alla Mecca dove si era nascosto. Almeno 11 persone, tra cui cinque agenti di polizia, sono rimasti feriti nel crollo dell'edificio a tre piani dove l'uomo si era barricato.

00:14Calcio: all’Inter la Supercoppa Under 17

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - Dopo il successo tricolore del Milan fra gli Under 16, festeggia anche la sponda della città interista con la vittoria della Supercoppa Under 17: a Cesenatico, infatti, i nerazzurri si sono imposti per 3-0 sul Como. Reti nel primo tempo di Vergani e nella ripresa di Demirovich (doppietta). Anche su questo campo, prima della partita, è stato osservato un minuto di silenzio in omaggio al vicepresidente del Settore giovanile e scolastico della Figc Fabio Bresci, scomparso due giorni fa.

23:59Vaccini: Pisa, migliaia in corteo contro obbligo

(ANSA) - PISA, 23 GIU - Migliaia di persone stanno partecipando a Pisa ad una fiaccolata contro la vaccinazione obbligatoria. Il corteo sta attraversando pacificamente le principali vie del centro cittadino aperto da un grande striscione sul quale è scritto: "Con la salute non si scherza. Libertà di scelta e sicurezza". Al corteo, senza alcuna insegna di partiti politici, partecipano almeno duemila persone che scandiscono lo slogan "libertà, libertà" e tra loro sono presenti molte famiglie con bambini. La manifestazione è assolutamente pacifica anche se ha letteralmente invaso il centro storico sostituendosi di fatto al consueto affollamento di giovani che animano la movida pisana. (ANSA).

23:38Calcio: Europei U.21, il Portogallo vince ma non basta

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - Il Portogallo supera 4-2 la Macedonia nella terza e ultima giornata del gruppo B degli Europei Under 21, ma non riesce a rimanere in gioco per il posto in semifinale riservato alla miglior seconda classificata: c'è infatti già almeno una squadra, la Slovacchia (gruppo A), con una miglior differenza reti dei lusitani. A Gdynia, reti portoghesi di Edgar Ié (2' pt), Bruma (22' pt e 47' st) e Podence (12' st); macedoni di Bardi (40' pt) e Markoski (35' st). Nell'altra gara odierna, a Bydgoszcz, la Spagna già qualificata (insieme all'Inghilterra dal gruppo A) ha battuto anche la Serbia 1-0 (38' pt Suarez) concludendo il girone a punteggio pieno (Spagna 9; Portogallo 6; Serbia e Macedonia 1). La fase a gironi si conclude domani con le partite del gruppo C: Repubblica ceca-Danimarca e Italia-Germania.

22:59Bimba di 4 mesi cade da secondo piano e muore

(ANSA) - FERRARA, 23 GIU - Una piccina di origine pachistana di nemmeno 4 mesi è morta a Cento, nel ferrarese, dopo essere caduta da una finestra del suo appartamento al secondo piano. Gli inquirenti escludono per ora ogni tipo di causa violenta; secondo i primi accertamenti la tragedia sarebbe stata accidentale, ma sulla ricostruzione dell'episodio sono in corso accertamenti dei carabinieri. I sanitari del 118 hanno subito giudicato critiche le condizioni della bimba: sottoposta ai tentativi di rianimazione, è morta dopo pochi minuti.

22:55Tennis: Wta Birmingham-Maiorca, eliminate Giorgi e Vinci

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - Fine del cammino per Camila Giorgi e Roberta Vinci nei quarti di finale dei rispettivi tornei Wta in cui erano impegnate, a Birmingham (Inghilterra) e Maiorca (Spagna): la 25enne marchigiana, numero 102 del mondo e passata dalle qualificazioni, si è ritirata per un problema alla coscia sinistra sul punteggio di 5-2 in favore dell'australiana Ashleigh Barty, numero 77; la 34enne tarantina, numero 33 e sesta testa di serie, è stata battuta 6-2, 7-6, in poco più di un'ora e mezzo di gioco, dalla francese Caroline Garcia, numero 23 del mondo, terza favorita del seeding e campionessa in carica.

Archivio Ultima ora