Ira Gb, non abbiamo spiato Trump per conto di Obama

Pubblicato il 17 marzo 2017 da ansa

NEW YORK. – Il primo a rimanere sorpreso, di sasso, è lo stesso Donald Trump: mai avrebbe immaginato che le sue accuse a Barack Obama portassero a un incidente diplomatico con il Regno Unito. E per giunta in una delle giornate più delicate da quando si è insediato, quella in cui riceve la cancelliera tedesca Angela Merkel. Ma a combinare il patatrac è stato il portavoce della Casa Bianca, Sean Spicer: nel tentativo maldestro di difendere il presidente, si è spinto ad agitare lo spettro dei servizi segreti britannici dietro le presunte intercettazioni della Trump Tower.

L’ira di Londra non si è fatta attendere. I potenti vertici della Gchq – l’agenzia di intelligence di Sua Maestà citata da Spicer – con una dichiarazione rara e del tutto inusuale hanno seccamente smentito una simile ricostruzione, definendola “totalmente ridicola”.

L’ambasciatore britannico a Washington, Kim Darroch, ha chiamato nella tarda serata di giovedì Spicer, che nell’imbarazzo più totale per la Casa Bianca si è dovuto spiegare, ha dovuto chiarire che le sue parole erano solo la citazione di un servizio giornalistico di Fox News.

Poi l’intervento del governo guidato da Theresa May, che tramite un suo portavoce ha ribadito la propria irritazione per “tesi ridicole che non dovrebbero nemmeno essere prese in considerazione”. Soprattutto quanto si parla di partner uniti tra loro da quella che viene definita ‘special relationship’, rilanciata proprio nel recente incontro tra Trump e May.

Non è del tutto chiaro se da Washington siano arrivate delle scuse ufficiali. Media britannici e americani – citando fonti delle due amministrazioni – parlano di una telefonata “molto cordiale” tra Londra e il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca, H.R. McMaster, che si sarebbe scusato e avrebbe giustificato Spicer parlando di “affermazioni involontarie”, niente di premeditato o in cui il governo americano creda realmente.

Presto per dire se questo basti a placare gli alleati inglesi, in quello che appare come l’incidente diplomatico più grave che si ricordi negli ultimi anni tra Gran Bretagna e Stati Uniti. La bufera nasce dalla tesi espressa alcuni giorni fa in diretta tv da un esperto di giudiziaria di Fox News, Andrew Napolitano.

Tesi ripresa alla lettera da Spicer parlando con i giornalisti alla Casa Bianca: l’ex presidente Barack Obama, per intercettare Trump in campagna elettorale, non avrebbe fatto ricorso alla Nsa o alla Cia o all’Fbi o al Dipartimento di giustizia, ma si sarebbe rivolto agli 007 britannici del Gchq. Anche per questo, secondo Spicer, i leader del Congresso Usa hanno affermato di non avere alcuna indicazione che il governo Usa abbia spiato il candidato Trump.

E qualcuno sui media Usa comincia a chiedersi se Trump non si sia pentito di aver ‘sparato’ quella raffica di tweet su ‘Obama spione’. Era un sabato mattina, nella sua Casa Bianca d’inverno di a Mar-a-Lago, e l’intento del tycoon era forse quello di ‘distrarre’ l’opinione pubblica dal Russiagate. Ma lo scandalo delle intercettazioni finora impossibili da provare rischia di diventare un vero e proprio boomerang per il presidente americano e il suo staff.

(di Ugo Caltagirone/ANSA)

Ultima ora

13:44Afghanistan: presidente Ghani loda strategia Usa

(ANSA) - KABUL, 22 AGO - Il presidente afghano Ashraf Ghani ha salutato positivamente oggi la decisione di Donald Trump che, ha detto, "mostra il duraturo impegno da parte del partner essenziale dell'Afghanistan in questo conflitto globale". Il capo dello Stato afghano sostiene si tratti di "un sostegno ai nostri sforzi per raggiungere l'autonomia e per la nostra lotta comune per liberare la regione dalla minaccia del terrorismo". "La cooperazione fra Afghanistan e Usa è più forte che mai per sconfiggere il terrorismo che ci minaccia tutti", conclude Ghani, per cui "la solidità delle nostre forze di sicurezza dovrebbe far capire ai talebani e ad altri che non possono ottenere una vittoria militare. L'obiettivo della pace è importantissimo. La pace resta la nostra priorità".

13:44Ischia: Gentiloni, Italia si unisce nel dolore vittime

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - "Italia si unisce nel dolore per le vittime e nella solidarietà. Siamo tutti a fianco delle forze impegnate nei soccorsi". Cosi' il premier Paolo Gentiloni, su twitter, dopo il sisma a Ischia.

13:43Calcio: Kalinic, volevo solo il Milan e ora vinciamo

(ANSA) - MILANO, 22 AGO - "Volevo solo il Milan. Ora dobbiamo vincere". Bagno di folla a Casa Milan per Nikola Kalinic, nuovo attaccante rossonero. "Sono molto felice, molto contento. Ho voluto - aggiunge il croato - fortemente il Milan e sono finalmente qui, dopo due mesi di trattativa. Ora de dare il massimo in campo, per me è molto importante giocare per la squadra". Kalinic, prima di firmare autografi ai tifosi e recarsi a Milanello per il primo allenamento, ammette di avere "come idolo" un ex attaccante del Milan, ovvero Shevchenko: "Era un grande giocatore".

13:41Siria: ong, 167 morti in raid Usa a Raqqa in 8 giorni

(ANSAmed) - BEIRUT, 22 AGO - Sono almeno 167 i civili, di cui 59 minori, morti a partire dal 14 agosto e fino a ieri sotto i bombardamenti della Coalizione internazionale a guida Usa su Raqqa, a sostegno dell'offensiva delle forze a predominanza curda che avanzano nella città siriana per strapparla al controllo dell'Isis. Lo afferma l'ong Osservatorio nazionale per i diritti umani (Ondus). Secondo la stessa fonte, 27 persone sono state uccise domenica e 42 ieri.

13:40Calcio: giudice, un turno di stop a Hysaj e Ceccherini

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - Il giudice sportivo della Lega nazionale di Serie A, in relazione alle partite dell'ultimo week-end valide per la 1/a giornata di campionato, ha squalificato per una giornata solo due calciatori: Hysaj (Napoli) e Ceccherini (Crotone), entrambi espulsi. L'organo di giustizia sportiva ha inoltre inflitto un'ammenda di 30 mila euro e diffidato il Verona per cori offensivi, oltre che di discriminazione territoriale nei confronti dei tifosi del Napoli, ma in particolare di un calciatore ospite. Ammenda di 20 mila euro alla Roma per lancio di fumogeni, di 10 mila euro all'Inter per cori di discriminazione territoriale, di 5 mila al Crotone e di 3 mila alla Lazio. Sul caso dei cori all'indirizzo del portiere spallino Gomis, il giudice ha girato l'incartamento al procuratore federale per gli opportuni e dettagliati accertamenti, i cui risultati dovranno arrivare entro il primo settembre.

13:35Barcellona: terroristi in Francia prima dell’attacco

(ANSA) - PARIGI, 22 AGO - Alcuni membri della cellula terroristica responsabile degli attentati di Barcellona erano in Francia poche settimane prima dell'attentato. Lo ha affermato il ministro dell'Interno, Gerard Collomb, ai microfoni di Bfm-tv, sottolineando che l'Audi A3 utilizzata per l'attacco a Cambrils era stata fotografata da un autovelox nella regione parigina. "Questo gruppo è venuto a lavorare a Parigi ma è stata un'andata e ritorno rapida", ha poi affermato Collomb.

13:25Morto Faccia da mostro: Procura sequestra casa e barca

(ANSA) - CATANZARO, 22 AGO - La Procura antimafia di Reggio Calabria ha disposto il sequestro probatorio della casa, della barca e del telefono cellulare di Giovanni Aiello, l'ex poliziotto della Mobile di Palermo conosciuto come "Faccia da mostro", deceduto ieri mattina sulla spiaggia di Montauro. Il provvedimento è stato disposto dal procuratore aggiunto Giuseppe Lombardo titolare dell'inchiesta "'Ndrangheta stragista" che vedeva coinvolto lo stesso Aiello già sottoposto a perquisizione lo scorso 24 luglio. Si tratta di un sequestro probatorio in attesa degli esiti dell'autopsia disposta dalla Procura di Catanzaro. Gli accertamenti degli uomini della Squadra mobile sono proseguiti fino a tarda notte. Gli investigatori hanno raccolto anche la testimonianza della moglie di Aiello. Nell'attesa che venga effettuato l'esame autoptico, il corpo di Aiello si trova nel policlinico universitario di Catanzaro.

Archivio Ultima ora