G20, verso un accordo sul commercio. Padoan, benefici da sistema aperto

Pubblicato il 17 marzo 2017 da ansa

Il ministro dell’economia e delle finanze Pier Carlo Padoan in una foto d’archivio del 30 ottobre 2015. ANSA/ ALESSANDRO DI MARCO

BADEN BADEN. – E’ meno duro del previsto il primo confronto tra la nuova amministrazione Usa e i suoi partner del G20. Nonostante le premesse burrascose, con le minacce di tassare gli import, avviare una guerra su dazi e tassi di cambio, e mettere fine a decenni di pace commerciale, il segretario al Tesoro Steven Mnuchin sceglie la via conciliante e non aggressiva per presentarsi ai suoi colleghi, aiutando a creare quel “clima costruttivo” in cui speravano gli organizzatori della presidenza tedesca.

Clima che sembra portare ad un accordo sul testo finale del comunicato, anche nella parte che riguarda proprio il commercio. Non perché le distanze si siano davvero accorciate, ma perché “tutti hanno chiaro che un conflitto commerciale danneggerebbe” soltanto, spiegano fonti.

“Spero che ci sia un accordo diffuso sui benefici di un sistema globale aperto basato su regole, multilateralismo, è un beneficio per tutti non soltanto per alcuni membri del G20”, ha detto il ministro dell’economia Pier Carlo Padoan entrando alla prima giornata di riunioni.

Lo ‘scontro’ è infatti proprio lì: nel comunicato finale, gli Usa vorrebbero che cadesse il riferimento a impegni “multilaterali” e a un commercio “basato sulle regole”, ovvero WTO, che loro vorrebbero sentirsi liberi di aggirare. Preferirebbero parlare solo di commercio “equo”, e tagliare via anche quel rifiuto esplicito del “protezionismo” che invece compariva nelle conclusioni dell’ultimo G20.

Piccole differenze linguistiche che nascondono la distanza abissale degli obiettivi, che non sarebbero più comuni. “America first”, è infatti quello dichiarato di Trump. Che però Mnuchin non sembra aver trasmesso al tavolo in tutta la sua dirompenza.

“Dovevano venire a professare il protezionismo ma invece sono venuti qui per dire che sono a favore del commercio globale, ma su base ‘fair’. Ovvero, vuol dire che se io apro i miei mercati a prodotti che vengono da altre parti del mondo mi aspetto che ci sia reciprocità”, spiegano alcune fonti.

Potrebbe essere solo ottimismo della volontà dettato dal desiderio di trovare un accordo a tutti i costi, perché i danni di un G20 che si spacca sulle strategie commerciali spaventano tutti. Oppure è la cautela iniziale di ogni nuova amministrazione, che prende le misure prima di sparare contro il bersaglio.

Mnuchin, per ora, non ha nemmeno evocato la ‘boarder tax’, ed ha accettato le conclusioni ‘tradizionali’ sui cambi. Ma questo non basta a rassicurare, perché molti temono che contino di più i tweet di Trump che le parole concilianti del suo ministro.

Il G20 ha anche messo l’accento su un punto che sarà in cima all’agenda italiana del G7, cioè la crescita inclusiva: un aspetto finora trascurato e che secondo la presidenza tedesca ha portato ad una ‘cattiva’ crescita.

(dell’inviata Chiara De Felice/ANSA)

Ultima ora

23:07Calcio: Serie A, Inter-Napoli 0-1

(ANSA) - ROMA, 30 APR - Una rete dello spagnolo Callejon nel primo tempo, dopo un clamoroso svarione difensivo di Nagatomo su cross dalla sinistra di Insigne, regala la vittoria al Napoli sul campo di un'Inter sempre più in crisi di gioco e di risultati. Grazie a questo successo i partenopei si portano a un solo punto dalla Roma, seconda in classifica. Nerazzurri contestati prima e durante la partita.

20:37Distrutta a Milano la targa dedicata a Yizhak Rabin

(ANSA) - MILANO, 30 APR - Distrutta a Milano da vandali la targa dedicata a Yithazak Rabin. Lo ha denunciato l'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia, esprimendo "profonda indignazione e ferma condanna per l'odioso oltraggio antisemita". L'episodio si sarebbe verificato la notte scorsa. La targa era stata collocata nei giardini di piazza Tripoli, intitolati lo scorso anno al primo Ministro israeliano, insignito nel 1994 del Premio Nobel per la pace. "Alla Comunità Ebraica di Milano esprimiamo tutta la nostra affettuosa solidarietà e vicinanza" ha detto il presidente dell'Anpi Provinciale di Milano, Roberto Cenati.

20:31Attacco a Parlamento Skopje, 15 incriminati

(ANSA) - SKOPJE, 30 APR - Il ministero dell'Interno della Macedonia ha incriminato 15 persone per l'attacco violento di manifestanti al Parlamento nazionale, avvenuto il 27 aprile dopo l'elezione di un nuovo presidente dell'Assemblea legislativa. Cinque incriminati sono stati già arrestati riferisce l'agenzia macedone Mia. Durante gli scontri, un centinaio di persone erano rimaste ferite: oltre agli assalitori, anche alcuni parlamentari, giornalisti e 25 poliziotti.

20:16Calcio: Novara-Brescia 2-3

(ANSA) - NOVARA, 30 APR - Terza sconfitta consecutiva per il Novara, superato in casa 3-2 dal Brescia che esce così dalla zona Play-out. E' Coly, difensore ospite, l'eroe di giornata, per la sua doppietta e, soprattutto, per il gol del 3-2 un attimo dopo che il Novara si era portato sul 2-2. Nel primo tempo la partita è stata molto equilibrata, con il Brescia avanti con un colpo di testa di Ferrante e il Novara a pareggiare con una identica azione conclusa da Galabinov. Nella ripresa i lombardi hanno accentuato la loro pressione e trovato il gol, sempre di testa, con Coly. Al 33' Chiosa ha riportato di testa il Novara sul 2-2 ma un minuto dopo ecco il definitivo 3-2 di Coly, con un gran destro a giro. All'ultimo istante Adorjan ha avuto la palla del 3-3, ma ha tirato letteralmente in faccia al portiere ospite Minelli.

20:15Auto: il Reventino incorona Scola su Osella

(ANSA) - ROMA, 30 APR - Domenico Scola su Osella FA 30 Zytek, la prototipo monoposto di gruppo E2SS con gomme Avon, con il miglior tempo di 2'51"10 ottenuto in grande rimonta in gara 2, ha vinto la 19/a Cronoscalata del Reventino, la competizione calabrese organizzata da Racing Team Lamezia e Lamezia Motorsport con il patrocinio dell'AC Catanzaro, che sul bagnato ha inaugurato il calendario del Campionato Italiano Velocità Montagna 2017. La pioggia è arrivata sul finire della prima salita di gara e da quel momento ha accompagnato ed allungato tutto lo svolgimento della corsa. Sul podio di una gara imprevedibile sono saliti il sardo di CST Sport Omar Magliona su Norma M20 Fc Zytek, biposto di gruppo E2SC, dotata di gomme Pirelli e Christian Merli, vincitore di gara 2 sulla ufficiale monoposto prototipo Osella FA 30 EVO Fortech equipaggiata con pneumatici Avon, ma sul trentino di Vimotorport ha pesato una penalità di 10 secondi per via di un ritardo allo start di gara 1.

20:06Lasciato agonizzante in auto dopo incidente,arrestato pirata

(ANSA) - MILANO, 30 APR - Un automobilista di 55 anni è stato lasciato agonizzante nella sua auto a Milano dopo essere stato investito frontalmente da un'altra auto, un suv nero, condotta da un automobilista che è poi fuggito a piedi. L'uomo intrappolato nell'auto è poi morto poco dopo essere giunto in ospedale. L'incidente è avvenuto all'alba in viale Monza. L'uomo è rimasto intrappolato a bordo della sua vettura e i vigili del fuoco hanno dovuto lavorare a lungo per estrarlo dall'abitacolo. In serata è stato arrestato un uomo, un italiano, con l'accusa di omicidio stradale.

20:06Calcio: forfait di Miranda, difensore Inter out col Napoli

(ANSA) - MILANO, 30 APR - Joao Miranda dà forfait. Il difensore dell'Inter non sarà a disposizione per la sfida contro il Napoli di stasera per un risentimento muscolare al retto anteriore della gamba destra. L'allenatore dell'Inter, Stefano Pioli, dovrebbe quindi sostituirlo con Murillo, che andrà a formare la coppia di centrali con Medel.

Archivio Ultima ora