Isis: Lamiya(Premio Sakharov),ancora 2.500 bimbi prigionieri

Pubblicato il 18 marzo 2017 da ansa

(ANSA) – TRIESTE, 18 MAR – “Sono 2.500 i bimbi yazidi rapiti dall’Isis e ancora prigionieri. Molti vengono impiegati come schiavi, schiavi sessuali oppure addestrati per combattere, tanti vengono venduti anche più volte, come in un mercato. L’Europa può fare molto per la causa yazida, per dare voce al massacro e proteggere la comunità da nuove violenze, creando anche aree protette dove possa vivere”. E’ la testimonianza di Lamiya Aji Bashar, giovane yazida vincitrice, insieme con la coetanea Nadia Murad, del Premio Sakharov 2016 assegnato loro dal Parlamento europeo, ospite oggi della Fondazione Luchetta Ota D’Angelo Hrovatin, che si occupa di bimbi con gravi problemi, in un incontro organizzato dal Premio Luchetta. Lamiya, prigioniera delle forze Isis per anni, venduta più volte e riuscita infine a fuggire ma riportando ferite al volto causate da una mina che l’hanno parzialmente sfigurata, da quando ha vinto il premio ha “accresciuto il suo impegno per aiutare i bimbi yazidi”.

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

19:24Terremoto Ischia: Borrelli, case con materiali scadenti

(ANSA) - ISCHIA, 22 AGO - Come mai tanti danni da un sisma di magnitudo 4.0? "C'è un discorso di specificità dell'isola d'Ischia che è in area vulcanica. Quello che però ho potuto vedere oggi è che molte costruzioni sono realizzate con materiali scadenti che non corrispondono alla normativa vigente, per questo alcuni palazzi sono crollati o rimasti danneggiati". Lo dice Angelo Borrelli, capo della protezione civile, in conferenza stampa a Casamicciola. C'è un legame tra abusivismo e crolli? "Secondo me sì" ma non necessariamente, perché "può esserci una costruzione abusiva fatta bene e una costruzione che rispetta le norme di legge fatta male, per cui poi bisogna vedere come sono realizzate". "Stamattina - spiega ancora Borrelli - avevamo stimato un bacino di possibili sfollati, in base alla popolazione. Ad ora si registra un fabbisogno negli alberghi di circa 200 persone, un numero che potrà crescere".

19:23Francia: Hollande a Macron, non chiedere sacrifici inutili

(ANSA) - PARIGI, 22 AGO - "Non si possono chiedere ai francesi sacrifici che non sono utili". Lo ha detto l'ex presidente francese, Francois Hollande, ai microfoni di Lci durante una visita ad Angouleme (sud-ovest), commentando la riforma del lavoro prevista dal governo di Emmanuel Macron. "Non bisognerebbe rendere il mercato del lavoro ancora più flessibile di quanto non abbiamo fatto noi" ha aggiunto Hollande, evocando il "rischio di creare rotture".

19:23Vuelta: Trentin, ci tenevo a vincere una tappa

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - "Desideravo tanto una vittoria perchè mi sento molto forte in quest'ultima parte di stagione". Sono le parole a caldo di Matteo Trentin, vincitore della quarta tappa della Vuelta conclusasi a Tarragona. "Dopo la caduta che mi ha messo fuori gioco al Tour - ha dichiarato il ciclista della Quick-Step Floors - volevo venire qui e vincere una tappa alla Vuelta. Due giorni fa abbiamo fatto un lavoro molto intelligente per ottenere la vittoria con Yves Lampaert. Oggi abbiamo deciso che era il mio momento. I miei compagni sono stati incredibili - ha tenuto a precisare Trentin - abbiamo avuto un pò di aiuto all'inizio ma quando le cose sono impazzite (riferendosi alla fuga iniziale di cinque corridori, ndr), ci siamo messi a tirare tutti quanti".

19:21Barcellona: a Milano posizionati nuovi jersey in Darsena

(ANSA) - MILANO, 22 AGO - Prosegue a Milano il posizionamento di nuovi jersey in zone pedonali particolarmente affollate, deciso dopo la strage di Barcellona. Questa mattina, è stata completata la posa di blocchi di cemento nei tre accessi alla Darsena, in viale Gorizia, Piazzale Cantore e piazza XXIV maggio, che precedono quelli previsti per proteggere le due alzaie dei Navigli. Secondo il piano deciso dal Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza dopo l'attentato di Barcellona, tutti i luoghi più affollati della città verranno protetti con barriere anti sfondamento e nei prossimi giorni ci saranno sopralluoghi in altre zone di Milano, a partire da via Montenapoleone per proseguire con le Colonne di San Lorenzo.

19:16Calcio: Juve Marotta “Schick e Keita discorsi chiusi”

(ANSA) - TORINO, 22 AGO - "Con l'arrivo di Matuidi, come detto da Allegri, questa rosa ha la possibilità di adeguarsi a tutte le scelte tattiche, Keita e Schick sono due argomenti chiusi". Così il dg bianconero Beppe Marotta. "Restiamo così - ha aggiunto - a meno che non si presentino delle opportunità, ma ora siamo tranquilli. Un difensore? Non vogliamo giocatori normali e per Garay, al momento, non ci sono le condizioni". "Il mercato così lungo è logorante per tutti, gestiamo ogni giorno svariate situazioni - ha proseguito il dirigente bianconero -. Noi siamo tranquilli, ma rimane il fatto che se si presenteranno situazioni invitanti, magari vi dirò cose diverse da quelle di oggi".

19:14Barcellona: arrestato conferma piani attacco più grande

(ANSA) - MADRID, 22 AGO - Mohamed Houli Chemal, 21 anni, uno dei quattro presunti terroristi della cellula di Ripoll detenuti, ha confermato oggi davanti a un giudice a Madrid che i piani iniziali del gruppo prevedevano un attentato più vasto, con esplosivi, a Barcellona. Houli Chemal, rimasto gravemente ferito mercoledì notte nell'esplosione del covo della cellula a Alcanar, è stato il primo dei quattro ad essere interrogato. Secondo i media spagnoli ha risposto a tutte le domande del giudice.

19:12Calcio: Cancelo, voglio vincere titolo con Inter

(ANSA) - MILANO, 22 AGO - "L'Inter rappresenta un passo avanti nella mia carriera, è un club storico e spero di crescere qui contribuendo al progetto. Spero di vincere un titolo quest'anno". Sono le prime parole di Joao Cancelo da giocatore dell'Inter. Il difensore, arrivato dal Valencia, vestirà la maglia numero 7 lasciata libera da Kondogbia ceduto al club spagnolo con uno scambio di prestiti. "Spero di ambientarmi al più presto - dice il portoghese a Inter Channel - e cercheremo di lottare per lo scudetto. Sono un giocatore a cui piace aiutare i compagni e darò tutto per l'Inter. Arrivo con la convinzione di poter far bene e sono pronto per dare il massimo con questa maglia".

Archivio Ultima ora