Continua la corsa della Juve, Roma e Napoli. La Lazio frena

Pubblicato il 19 marzo 2017 da ansa

Edin Dzeko (c) e Radja Nainggolan (l) dopo il gol del 3-1.
ANSA/ CLAUDIO PERI

ROMA. – C’è tempo per pensare al Barça. La Juve gioca a Marassi col dente avvelenato, sblocca con Cuadrado poi lentamente cede terreno, la Samp sfiora il pari senza raggiungerlo. Allegri (alla fine adirato per il cedimento alla distanza) mette un altro mattoncino per il sesto scudetto, resta a +8 sulla Roma che batte il Sassuolo nel posticipo e a +10 sul Napoli che si impone per la prima volta a Empoli con super Insigne. Ma i partenopei rischiano alla fine di farsi rimontare tre gol dai toscani.

Si ferma a Cagliari invece la Lazio che perde terreno nella corsa Champions patendo la giornata incolore di Immobile, mentre nella volata per l’Europa League torna competitiva l’Atalanta che ha facile gioco di un dimesso Pescara con doppietta di Papu Gomez, agguanta l’Inter e si porta a due punti due punti dalla Lazio. Kalinic all’ultimo respiro porta alla vittoria la Fiorentina a Crotone mentre il Bologna strapazza il Chievo in rimonta con super Dzemaili.

La Juve non conosce distrazioni, entra in campo con devastante concentrazione e mette sotto la Sampdoria nonostante una difesa nuova di zecca. Higuain tira da tutte le posizioni ma il vantaggio lo confeziona subito Cuadrado con un colpo di testa da consumato centravanti.

La Samp è annichilita ma riesce a non subire il raddoppio e nella ripresa alza la testa, crea qualche occasione con un positivo Quagliarella. Giampaolo prova la carta Schick e la Samp si trasforma mettendo in difficoltà i campioni che si salvano con mestiere e con un po’ di affanno.

La Roma rischia di sentire la pressione delle vittorie di bianconeri e azzurri e della eliminazione dall’Europa League ma, dopo aver subito la rete in apertura di Defrel, non si perde d’animo e anzi rimonta il Sassuolo fino al 3-1 finale, con le reti di Paredes, Salah e Dzeko. Un segnale chiaro alle avversarie.

Sarri non ama gli anticipi della domenica ma il Napoli rischia di stravincere per poi temere la rimonta di tre gol. Emozioni a raffica a Empoli dove i partenopei non avevano mai vinto e invece nei primi 45′ danno spettacolo con due rigori (uno sbagliato e uno segnato) e tre gol con Insigne protagonista e Mertens autore del gol n. 20. Poi verso la fine toscani trasformati che mettono pressione agli ospiti sfiorando un clamoroso pareggio. Ma fin quando non si distrae il Napoli è la solita squadra spumeggiante con Insigne mattatore.

La Lazio gioca nella solita maniera autoritaria in trasferta ma il Cagliari non si fa incantare dalle giocate armoniche dei talenti di Inzaghi: i sardi si difendono con calma e al resto pensa Rafael con alcuni interventi decisivi. Stavolta è abulico e impreciso Immobile e i sardi alla fine si fanno intraprendenti per cui il pari non fa una grinza.

L’Atalanta esce dal trauma di San Siro e riprende lena grazie a un Pescara che Zeman non riesce a scuotere. Bergamaschi un po’ imballati all’inizio ma basta il gol di Gomez per dare sicurezza alla squadra di Gasperini che dilaga nella ripresa con Grassi e ancora Gomez e riparte con l’obiettivo Europa League a portata di mano.

Fiorentina sprecona a Crotone fino al 90′: i viola prendono le misure agli avversari che non possono che subire la migliore qualità degli avversari. Ma un palo di Ilicic e le parate di Cordaz su uno sfortunato Kalinic costringono i viola a soffrire fino alla fine. La gara la sbloccano con un assist al bacio di Saponara e un cucchiaio di Kalinic per una vittoria meritata visto che il Crotone non riesce mai a impensierire i toscani.

Dopo quattro ko consecutivi il Bologna si riscatta rimontando il Chievo che era andato in vantaggio con un gol di Castro in mischia. Ma gli emiliani giocano bene, creano occasioni e ribaltano la gara prima con una prodezza di Simone Verdi, una doppietta di Dzemaili migliore in campo e il sigillo di Di Francesco.

Ora la serie A si riprende una settimana di break per le nazionali prima della volata finale che dovrà soprattutto indicare le qualificate a Champions e Europa League.

Ultima ora

21:32Minacce a sindaco Empoli: in 400 a presidio con Barnini

(ANSA) - EMPOLI (FIRENZE), 20 GEN - Circa 400 persone hanno preso parte questo pomeriggio al presidio indetto a Empoli (Firenze) dal presidente del consiglio comunale Roberto Bagnoli in solidarietà al sindaco Brenda Barnini, oggetto di una missiva contenente due proiettili e minacce corredate da una svastica dopo che la città è stata insignita nei giorni scorsi della Medaglia d'oro per la Resistenza. Per l'occasione il monumento dell'Athena Nike in piazza della Vittoria, luogo scelto per la manifestazione, è stato illuminato con luci di colore rosso. Durante il presidio hanno preso la parola, oltre alla stessa Barnini, anche alcuni sindaci dell'Empolese e delle zone limitrofe ed esponenti politici locali. "Non è stato un attacco alla mia persona ma a una comunità - ha spiegato Brenda Barnini - Questa solidarietà però mi fa pensare che ci siano ancora gli anticorpi per combattere queste azioni". Proseguono intanto le indagini dei carabinieri per risalire all'autore del gesto minatorio.(ANSA).

21:28Venezia: denuncia turisti, 4 bistecche e frittura 1100 euro

(ANSA) - VENEZIA, 20 GEN - Quattro bistecche, poi frittura mista di pesce, acqua e servizio: totale 1100 euro. E' il conto da infarto che si sarebbero visti presentare in un'osteria di Venezia quattro turisti giapponesi, che avevano pranzato nel locale in zona Mercerie, vicino a San Marco. La disavventura è stata raccontata dalla guida giapponese che accompagnava i quattro - e che aveva mangiato in un altro locale - al portavoce della piattaforma civica 'Gruppo 25 Aprile', Marco Gasparinetti, che l'ha resa pubblica sui social. I turisti orientali, un gruppo di giovani universitari, hanno già lasciato Venezia per raggiungere Bologna e qui, secondo quanto sostiene Gasparinetti, avrebbe presentato denuncia su quanto accaduto loro nella città lagunare. Il gestore della trattoria, un egiziano, ha detto di non ricordare "di avere avuto problemi con clienti giapponesi in questi giorni".

21:17Di Battista, farò comizi ad Arcore, Rignano e Laterina

(ANSA) - PESCARA, 20 GEN - "Io il 1 febbraio parto in tour, farò un comizio ad Arcore, uno a Rignano sull'Arno e uno a Laterina, l'ultimo che farò. L'obiettivo, da non candidato è fare arrivare il più possibile consensi al M5S". Lo annuncia Alessandro Di Battista a margine del Villaggio Rousseau di Pescara. Le tre località sono rispettivamente legate a Silvio Berlusconi, Matteo Renzi e Maria Elena Boschi.

21:09Kosovo: presidente serbo a Mitrovica

(ANSAmed) - BELGRADO, 20 GEN - A pochi giorni dall'assassinio in Kosovo di Oliver Ivanovic, uno dei più autorevoli leader politici della minoranza serba, il presidente serbo Aleksandar Vucic si è recato oggi sul luogo dell'agguato nel settore nord (serbo) di Kosovska Mitrovica dove ha deposto una corona di fiori. Ivanovic, su posizioni moderate e concilianti, guidava un partito diverso da Srpska lista, la maggiore formazione politica dei serbi del Kosovo, legata a doppio filo al partito Sns di Vucic. Il presidente ha poi raggiunto l'Università dove ha incontrato le autorità locali e i leader politici delle varie comunità della minoranza serba in Kosovo. 'Serbia, Serbia' ha scandito a lungo la folla. Il presidente ha effettuato la visita in Kosovo per mostrare vicinanza alla popolazione serba, fortemente disorientata dopo l'assassinio di Ivanovic, freddato martedì scorso da sei colpi di arma da fuoco mentre si recava al lavoro. In precedenza Vucic era stato al monastero ortodosso di Banjska, accolto dal vescovo Teodosije.

20:39Quarantenne accoltellato a Napoli, 30 giorni di prognosi

(ANSA) - NAPOLI, 20 GEN - Un uomo di 40 anni è stato accoltellato vicino allo stadio San Paolo di Napoli, in piazza Gabriele d'Annunzio, da una persona che lo ha sorpreso alle spalle nei pressi di un chiosco. Secondo quanto rende noto la Questura la vittima dell'aggressione - che non è in pericolo di vita - è stata colpita quattro volte: ha ricevuto tre fendenti al dorso e uno al viso. É stato immediatamente soccorso e trasportato nel vicino ospedale San Paolo dove i sanitari lo hanno medicato e giudicato guaribile in 30 giorni. Sull'accaduto sono in corso indagini da parte della Polizia di Stato.

20:33Afghanistan: Kabul, hotel Intercontinetal sotto attacco

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Almeno quattro uomini armati hanno attaccato a Kabul l'hotel Intercontinental. Lo scrive la Bbc online precisando che gli assalitori hanno sparato contro gli ospiti dell'albergo. Dalle immagini che circolano sui social si vedono fiamme dall'hotel. Alcuni media parlano di vittime e ostaggi.

20:29Incidenti sci: due bambini fuori pista al Corno alle Scale

(ANSA) - BOLOGNA, 20 GEN - Due bambini di 8 e 10 anni che stavano sciando al Corno alle Scale, sull'Appennino Bolognese, sono rimasti feriti dopo essere finiti fuori pista, in un canalone, nei pressi della seggiovia della direttissima a quattro posti. Uno ha riportato traumi ad una gamba e al bacino, l'altro traumi facciali e interni. I bambini sono stati soccorsi accanto alla pista e caricati in elicottero d'urgenza. Una volta arrivati all'ospedale Maggiore di Bologna i medici li hanno visitati e le loro condizioni sono state giudicate di "media gravità". I soccorsi sono scattati immediatamente e sul posto è arrivato il 118, con un'ambulanza e due elicotteri. All'intervento hanno partecipato anche gli uomini del soccorso alpino dell'Emilia-Romagna, stazione del Corno alle Scale. (ANSA).

Archivio Ultima ora