F1: scatta il Mondiale targato Usa. La Ferrari vuole sognare

Pubblicato il 20 marzo 2017 da ansa

Vettel: Sogno di vincere con la Ferrari

ROMA. – Monoposto più veloci grazie all’aerodinamica spinta, gomme extralarge e tanta voglia di spodestare la Mercedes dal trono della Formula 1 per rilanciare il Circus dell’era a stelle e strisce. Ambizioni e sete di spettacolo del Mondiale 2017 che prenderà il via come al solito dall’Australia, all’Albert Park di Melbourne, dopo le due sessioni di test invernali sul circuito spagnolo di Montmelò vicino a Barcellona.

Otto giorni di precampionato tra sguardi al cronometro e strategie varie che hanno visto finire davanti a tutti le Ferrari con i migliori tempi registrati da Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen e con una enorme quantità di giri effettuata dalle Rosse per testare l’affidabilità della nuova SF70-H.

A giocare a nascondino, almeno a sentire gli addetti ai lavori, ci hanno pensato sia Mercedes che Red Bull pronte a scoprire le loro vere carte solo il 26 marzo, il giorno del primo Gran Premio dell’anno che vedrà accendere i motori in contemporanea anche la MotoGp a Losail in Qatar.

Quello che sta per rivedere il semaforo verde sarà praticamente il primo campionato dell’era americana del Circus che ha cambiato padrone passando da Bernie Ecclestone al gruppo statunitense Liberty Media di Chase Carey che ha consegnato le chiavi del più grande giocattolo della velocità all’ex ferrarista dei bei tempi targati Schumacher, Ross Brawn: sarà lui l’uomo che dovrà dialogare con team e Fia per “disegnare” regole e concetti di una F1 all’avanguardia tecnica ma più spettacolare e con l’ambizione di volersi ispirare al SuperBowl.

Importanti novità quelle che vedremo in pista con gomme più grandi messe a disposizione dalla Pirelli e regole nuove in tema di aerodinamica per permettere alle nuove monoposto di superare ogni limite. Complessivamente le monoposto saranno più larghe, si passerà da 1800 mm a 2000 mm. Diversa sarà anche la larghezza all’altezza delle pance. Se oggi, infatti, il regolamento prescrive un valore massimo di 1400 mm, dal prossimo anno i progetti potranno presentare una larghezza del fondo tra i 1400 e i 1600 mm.

Gli pneumatici avranno un chiaro impatto visivo e contribuiranno a disegnare monoposto più accattivanti. Ovviamente, saranno anche garanzia di maggior aderenza vista l’impronta a terra superiore. La Pirelli ha sviluppato coperture del 25% più larghe.

Destinata a regalare maggior spettacolo è la decisione adottata dalla FIA sulle partenze da fermo in caso di pista bagnata. Se lo riterrà opportuno, il direttore di gara farà iniziare la corsa dietro Safety Car, come accaduto quest’anno (Silverstone e Interlagos), tuttavia, nel momento in cui riterrà che le condizioni dell’asfalto siano sufficienti per far rientrare la SC, le monoposto non proseguiranno con la partenza lanciata, bensì torneranno in griglia per uno start da fermo, chiaramente con le medesime gomme utilizzate nei giri dietro Safety Car.

”Le nuove regole hanno l’obiettivo di portare lo show in Formula 1 ma – ha spiegato l’esperto di tecnica della F1 e collaboratore della Gazzetta dello Sport, Paolo Filisetti – ci sarà vero spettacolo solo se vedremo lotta in pista tra le big, se continuerà ad esserci il dominio Mercedes non ci sarà lo show sperato. I questo senso fa ben sperare la Ferrari che è stata la vera rivelazione dei test invernali: pur non cercando i tempi a sensazione ha ottenuto ottimi crono testando le gomme più dure. Di sicuro è tornata al secondo posto davanti alla Red Bull che a sua volta sarà un punto interrogativo dopo i problemi accusati a Montmelò.

In sostanza – spiega Filisetti – mi aspetto per il 2017 più incertezza e lotta e quindi lo show sperato dovrebbe vedersi finalmente. Credo che ci sarà un gap minimo tra Mercedes e Ferrari e non mi aspetto che i tedeschi abbiano l’asso nella manica a Melbourne dando oltre un secondo a tutti. Anche se la prudenza è d’obbligo, visto quanto successo negli ultimi anni – conclude l’esperto di tecnica della Formula 1 – la Ferrari ha fatto una vettura senza compromessi con un cambio radicale rispetto al 2016. Era quello che doveva fare, la SF70H è una monoposto concreta e la squadra ora è più agile”.

(Di Vincenzo Piegari/ANSA)

Ultima ora

19:45Precipita parapendio in Friuli, un ferito

(ANSA) - UDINE, 29 APR - Un uomo - M.S., di 54 anni, di Magnano in Riviera (Udine) - è rimasto ferito nel pomeriggio dopo essere precipitato con il parapendio sotto la cresta del Gran Monte a Taipana (Udine). Secondo una prima ricostruzione, l'uomo aveva attivato la vela di emergenza dopo aver perso il controllo del parapendio durante una competizione di volo in corso sull'arco alpino friulano. Il parapendista, molto esperto e che in precedenti competizioni aveva ottenuto buoni risultati anche a livello europeo, è caduto sul pendio erboso del versante sud est della cima a una quota di 1.550 metri. Ha riportato traumi lombo dorsali ma non è in pericolo di vita. E' stato soccorso dal Cnsas di Gemona del Friuli (Udine) che ha fatto base a Campo di Bonis a Taipana. L'infortunato è stato recuperato con il verricello e il materasso a depressione dall'elicottero del 118 e trasportato in ospedale a Udine.

19:36Tennis: Atp Budapest, niente finale per Lorenzi

(ANSA) - ROMA, 29 APR - Paolo Lorenzi si ferma in semifinale nel "Gazprom Hungarian Open", torneo ATP 250 dotato di un montepremi di 482.060 euro in corso sui campi in terra rossa di Budapest, in Ungheria. Il 35enne senese non è riuscito a sovvertire il pronostico nella sfida con Lucas Pouille: 6-2 7-5 il punteggio con cui il 23enne francese si è imposto per la terza volta in altrettanti confronti con l'azzurro, bissando fra l'altro l'affermazione ottenuta la scorsa settimana a Montecarlo. In quella che sarà la sua quarta finale in carriera nel circuito maggiore Pouille troverà domani dall'altra parte della rete il britannico Aljaz Bedene che nello scontro fra due giocatori provenienti dalle qualificazioni ha sconfitto 6-2 6-4 il serbo Laslo Djere.

19:35Calcio: tre squilli al Tolosa, Monaco avverte la Juve

(ANSA) - ROMA, 29 APR - Tre reti firmate Glik, Mbappè e Lemar permettono al Monaco, prossimo avversario della Juventus in Champions League, di battere il Tolosa e issarsi provvisoriamente in testa solitaria della Ligue1. Al Louis II, la squadra di Jardim supera in rimonta 3-1 i il Tolosa che pure aveva spaventato i padroni di casa con Toivonen a inizio ripresa (1' st), ma le successive reti dell'ex granata (4' st), di Mbappè (19' st) e Lemar (30' st) hanno ribaltato il risultato in favore dei padroni di casa, ora primi con 83 punti, tre in più del Psg impegnato domani sera contro il Nizza di Mario Balotelli.

19:17Tennis: Atp Barcellona, finale Nadal-Thiem

(ANSA) - ROMA, 29 APR - Saranno Rafael Nadal e Dominic Thiem a contendersi domenica il trofeo del "Barcelona Open Banco Sabadell", ricco torneo Atp 500 dotato di un montepremi di 2.324.905 euro che si conclude sulla terra rossa di Barcellona, in Spagna. In semifinale il 30enne mancino spagnolo, numero 5 Atp e terzo favorito del seeding, reduce dal decimo trionfo a Montecarlo ed a segno già nove volte a Barcellona, ha regolato per 64 63, in un'ora e 34 minuti di gioco, l'argentino Horacio Zeballos, mettendo a segno la 52esima vittoria sulla terra catalana. L'austriaco, numero 8 Atp e quarto favorito del seeding, ha invece sconfitto per 6-2 3-6 6-4 in due ore ed un quarto di partita il n.1 del mondo, lo scozzese Andy Murray.

19:10Militanti di destra in manifestazione al Campo X a Milano

(ANSA) - MILANO, 29 APR - Alcune centinaia di militanti di destra si sono presentati questo pomeriggio al Campo X del Cimitero Maggiore di Milano per commemorare i caduti della Repubblica di Salò. Il Prefetto di Milano, in pieno accordo con il sindaco, Giuseppe Sala, in occasione delle celebrazioni del 25 aprile aveva vietato che all'interno del cimitero venissero organizzate manifestazioni in qualche modo celebrative del fascismo. La Questura ha riferito che la manifestazione di oggi, durata circa un'ora, non era autorizzata. Una manifestazione analoga si è svolta a Cremona: una cinquantina di persone, comprese delegazioni provenienti dalla Spagna e dalla Francia, si sono radunate al cimitero per commemorare Roberto Farinacci, esibendosi con il saluto romano. Il sindaco, in accordo con la Prefettura, aveva vietato la manifestazione.

19:06F.1: Vettel, concentriamoci sulla gara

(ANSA) - ROMA, 29 APR - "Sono sicuro che qui tutti siamo felici e orgogliosi e per questo ce la godiamo ma tra un paio d'ore ci concentreremo tutti sulla gara di domani". Sono le parole di Sebastian Vettel dopo aver conquistato la pole position - la sua seconda da quando è in Ferrari- nel Gp di Russia. "Per il momento siamo tutti contenti e cercheremo di prolungare il momento favorevole fino alla gara. Ho avuto un buon giro - ha commentato il pilota tedesco - e ho migliorato nell'ultimo settore. Sapevo che sarebbe stata molto dura e sapevo che sarei stato il primo a tagliare il traguardo (rispetto alle due Mercedes, ndr) così ho immediatamente acceso la radio per chiedere degli altri. E' stato un grande lavoro di squadra e un grande risultato avere entrambe le macchine in prima fila". "Oggi abbiamo fatto tutte le cose a posto ha aggiunto Kimi Raikkonen. Ovviamente per la squadra occupare i primi due posti non è male...".

19:05Duterte a Trump, calma con la Corea del Nord

(ANSA) - MANILA, 29 APR - Il presidente filippino Rodrigo Duterte ha invitato il collega americano Donald Trump a evitare un'escalation con la Corea del Nord, non come segno di resa, ma per scongiurare il rischio di un "olocausto" nucleare che potrebbe coinvolgere tutta l'Asia. Duterte, parlando al termine del vertice annuale dell'Asean, ha sottolineato che gli Stati Uniti, in quanto maggiore potenza mondiale, dovrebbero essere "prudenti e pazienti" e non cadere nelle provocazioni del leader nordcoreano, perché "stiamo giocando con qualcuno che ama lanciare missili". Il presidente filippino ha spiegato che dovrebbe parlare al telefono con Trump proprio oggi.

Archivio Ultima ora