Trump:bando-bis rallenta turismo, attesi meno arrivi e spese

(ANSA) – NEW YORK, 20 MAR – Le politiche sull’immigrazione di Donald Trump e il dollaro forte si fanno sentire sul turismo americano. Il World Travel and Tourism Council prevede per il settore una crescita negli Stati Uniti del 2,3%, lo 0,5% in meno rispetto all’anno scorso, con i turisti che spenderanno quest’anno lo 0,6% in meno rispetto al 2016. Per il turismo americano si tratta di un duro colpo: il comparto vale 1.500 miliardi di dollari, o l’8,1% del pil. ”Il bando” degli arrivi dai sei paesi a maggioranza musulmana ”ha inviato un messaggio al resto del mondo: gli Stati Uniti non sono aperti per business e iniziano a essere meno accoglienti”, afferma il presidente del Wttc, David Scowill. Secondo le rilevazioni dell’organismo specializzato nel turismo, i segnali di una contrazione sono già evidenti, con le prenotazioni dei biglietti aerei calate del 6,5% nella settimana successiva al primo bando dagli arrivi da sette paesi a maggioranza musulmana.

Condividi: