Bimbo autistico rifiutato da scuole, interviene il ministero dell’Istruzione

Pubblicato il 20 marzo 2017 da redazione

LANCIANO (CHIETI). – Un bimbo autistico di dieci anni di Lanciano è stato rifiutato da tre scuole medie per l’iscrizione al prossimo anno scolastico: a denunciare la vicenda la mamma del ragazzino che si è rivolta al sindaco, Mario Pupillo, segnalando l’accaduto anche alla polizia. Sul caso si è attivato il ministero dell’Istruzione, provvedendo agli opportuni accertamenti tramite l’Ufficio Scolastico regionale, per far sì che sia al più presto trovata una soluzione perché “tutte le studentesse e gli studenti, a maggior ragione se in situazione di difficoltà, hanno diritto a frequentare serenamente la scuola dell’obbligo”.

In Sicilia, invece, è toccato a Eleonora, 18 anni, disabile, non riuscire ad andare più a scuola. La storia l’ha raccontata il padre della ragazza costretta a casa da 4 mesi perchè nell’istituto superiore Ugo Mursia di Carini, che lei ha frequentato fino a Natale, è stato interrotto il servizio di assistenza igienico-personale. In pratica non c’è chi possa accompagnare Eleonora, che è su una sedia a rotelle, in bagno o la aiuti a mangiare durante la ricreazione.

Per il bambino di Lanciano “domani – ha spiegato il sindaco Pupillo – ci sarà un incontro in Comune con la mamma e l’assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Lanciano, Giacinto Verna, per favorire un esito positivo della vicenda”.

“Abbiamo esteso l’invito anche ai dirigenti scolastici degli istituti coinvolti – ha aggiunto il sindaco – affinché vengano chiariti i contorni della vicenda raccontati dalla mamma del bambino, che mi ha informato della questione direttamente”.

“Auspichiamo una rapida soluzione della vicenda – ha concluso Pupillo – nell’unico e preminente interesse del bambino e del suo diritto allo studio”.

Secondo il racconto della madre del ragazzo tre delle quattro scuole medie lancianesi avrebbero rifiutato l’iscrizione del figlio, la più piccola perché non era in grado di prenderlo in carico, mentre le due più grandi si sarebbero giustificate con il fatto che avevano troppi alunni diversamente abili iscritti nelle prime classi e che non potevano prenderne altri, anche per rispettare i criteri dettati dai decreti ministeriali.

Per la deputata e responsabile nazionale Pd per l’infanzia e l’adolescenza, Vanna Iori, si tratta di una notizia “raccapricciante”: “si trovi una soluzione per assicurare a questo bambino il diritto all’istruzione”. Centemere(Fi) le vicende di Lanciano e Palermo”sono inaccettabili. La piena inclusione degli alunni con disabilità è il primo dovere di una scuola che voglia definirsi equa”.

Per Claudia Pratelli, responsabile scuola nazionale di Sinistra Italiana: “la verità è che in Italia sul terreno dell’integrazione abbiamo fatto giganteschi passi indietro. Si sono ridotte le risorse finanziarie e diminuite le ore di sostegno, rendendo così più difficile l’integrazione del bambino nella classe. Dopo i pesantissimi tagli del 2015 la dotazione organica a disposizione è totalmente insufficiente a garantire la funzionalità del servizio, mentre i bisogni di assistenza sono in costante crescita e modificano anche la qualità dell’attività lavorativa da svolgere”.

“Questa vicenda – aggiunge – fa emergere i limiti della delega presentata dal Governo sull’inclusione, che esclude le famiglie dalle decisioni e taglia di fatto gli organici dato che prevede di innalzare a 22 il numero di studenti per classe che accoglie studenti con disabilità. Tutti motivi per cui abbiamo dato parere negativo al provvedimento”.

Ultima ora

16:59Terremoto: Preci ‘Comune amico degli Stati Uniti’

(ANSA) - PERUGIA, 30 APR - Preci, piccolo comune della Valnerina al confine con le Marche, è "Comune amico degli Stati Uniti d'America": lo ha sancito un attestato ufficiale della Fondazione Italia-Usa, con il riconoscimento di entrambe le Ambasciate. La consegna dell'attestato è avvenuta in occasione dell'assemblea di coordinamento regionale del club dei Borghi più Belli d'Italia, a Bevagna. Ha ritirato il riconoscimento il vicesindaco di Preci, Paolo Masciotti. "La certificazione intende avviare percorsi virtuosi di accoglienza del turismo di lingua inglese. La conferma dell'attestato dimostra che non ci pieghiamo agli eventi, ma al contrario lavorare per ricostruire le bellezze e la capacità attrattiva che hanno sempre contraddistinto Preci", dice il vicesindaco di Preci. Il progetto di collaborazione tra Preci e la Fondazione Italia-Usa si era sviluppato nell'ambito dall'adesione del Comune all'associazione dei Borghi più belli d'Italia, ottenuta il 13 agosto scorso. "Abbiamo oggi la necessità - sottolinea il vicesindaco di Preci - di tenere accesi i riflettori sulla nostra terra, fornendo però sempre più comunicazioni positive e rassicuranti. Ricevere proprio ora questa importante attestazione ci riempie di orgoglio e testimonia l'attenzione che può essere riservata a Preci dal mondo del turismo. Attenzioni che ci danno la forza per ricostruire il nostro borgo, caratterizzato - conclude il vicesindaco - dai cinquecenteschi palazzi e dai suoi gioielli come il museo della Scuola chirurgica preciana e l'Abbazia benedettina di Sant'Eutizio, ora profondamente feriti dal sisma".

16:56F1: Vettel, Bottas ha vinto gara alla partenza

(ANSA) - ROMA, 30 APR - "Complimenti a Bottas, è la sua giornata oggi". Nella festa del podio, Sebastian Vettel rende omaggio a Valtteri Bottas autore di una grande gara nel Gran Premio di Russia. ''Io sono partito anche bene - ha detto Vettel - lui ha avuto più slancio e una grande scia, è li che ha vinto la gara, poi ha fatto uno stint superbo e non ha commesso errori".

16:54Pd: 701.373 cittadini hanno votato alle 12 a primarie

(ANSA) - ROMA, 30 APR - Alle 12 l'affluenza ai seggi delle primarie del PD è risultata essere di 701.373 cittadini. Grazie per questa straordinaria partecipazione che siamo certi si rafforzerà nelle prossime ore. Grazie agli oltre 80mila volontari che rendono possibile questo importantissimo evento democratico. E' quanto si legge in una nota della Commissione nazionale per il Congresso PD.

16:53Destra a Milano:Boldrini, Stato non si faccia deridere

(ANSA) - ROMA, 30 APR - "Le manifestazioni fasciste in Italia non possono essere consentite: né il 25 aprile, né in qualsiasi altro giorno dell'anno. I raduni con tanto di saluti romani che si sono tenuti ieri a Milano e Cremona, in aperta e provocatoria violazione di quanto stabiliscono la Costituzione e la legge, rappresentano un affronto alla democrazia nata dalla Resistenza". Lo afferma la Presidente della Camera Laura Boldrini, che aggiunge "lo Stato non si fa deridere dai nostalgici" e chiede legge del Parlamento.

16:51Calcio: Juve, Cuadrado “pari Bergamo utile per crescere”

(ANSA) - TORINO, 30 APR - "A Bergamo non abbiamo giocato da Juve, ma ci sarà utile crescere". Così Juan Cuadrado, attaccante della Juventus, dopo il pareggio per 2-2 sul campo dell'Atalanta, ultimo test prima della semifinale d'andata di Champions League con i monegaschi: "Anche questo piccolo stop ci è utile", ha spiegato il colombiano ai microfoni di Jtv. "Stiamo disputando una grande stagione, da quando il mister ha cambiato il modulo di gioco tutto è cambiato. Abbiamo lavorato come un grande gruppo, mettendoci tutti a disposizione".

16:47Valanghe: pericolo marcato (3 su 5) in Alto Adige

(ANSA) - BOLZANO, 30 APR - Pericolo marcato (di grado 3 in una scala da 1 a 5) in Alto Adige previsto per domani, 1 maggio, soprattutto dal pomeriggio. Se infatti inizialmente sarà marcato solo dai 2.300-2.400 metri di quota, per la neve ventata, nel corso della giornata da Ovest inizierà nuovamente a nevicare, e in combinazione con il vento forte si formeranno nuovi accumuli eolici delicati e il pericolo valanghe aumenterà. Specie sulle esposizioni settentrionali e nelle quote glaciali su tutte le esposizioni gli accumuli di neve ventata andranno a poggiare su neve polverosa e saranno così facilmente staccabili con debole sovraccarico. Non sono previsti però più di 10 fino 25 cm di neve fresca. Per le cattive condizioni di visibilità il riconoscimento dei punti pericolosi risulterà difficile. (ANSA).

16:38Gb: 20 anni fa il trionfo di Tony Blair

(ANSA) - LONDRA, 30 APR - "E' un nuovo giorno, non è vero?". Con queste parole Tony Blair, il 2 maggio del 1997, diventava a 43 anni il più giovane primo ministro britannico dal 1812 grazie a un trionfo a valanga nelle elezioni per il rinnovo dei Comuni che segnavano lo storico ritorno del Labour al potere dopo l'epoca Thatcher-Major. A distanza di 20 anni esatti da quel momento di gloria poco resta della controversa eredità blairiana in un partito profondamente mutato e che si trova ad affrontare uno dei suoi tornanti più difficili: a picco nei sondaggi e con un nuovo leader radicale, Jeremy Corbyn, che - inviso all'establishment e sotto il fuoco 'amico' dell'opposizione interna - rischia un tracollo nel voto anticipato dell'8 giugno. Appariva invece luminoso il destino dell'inventore del New Labour che in quel 1997 portava a Downing Street un programma liberal-riformatore, un look tutto nuovo, un'oratoria irresistibile e la promessa di rendere finalmente 'cool' la Gran Bretagna. Spazzando via il tradizionale grigiore Tory.

Archivio Ultima ora