Italiani in Venezuela, Amendola: “Impegno a tutto campo”

Pubblicato il 29 marzo 2017 da redazione

ROMA – Risorse assicurate per i prossimi tre anni, nessuna vendita o chiusura di beni demaniali all’estero in funzione, sostegno alle comunità maggiormente in difficoltà, in particolare in Gran Bretagna nella gestione del post Brexit e in Venezuela, su cui il governo è impegnato a tutto campo. Il governo italiano non abbandona i circa 4 milioni di italiani che vivono all’estero. E’ questo in sintesi il messaggio lanciato dal sottosegretario agli Affari Esteri con delega per gli Italiani all’estero, Vincenzo Amendola, aprendo i lavori dell’Assemblea Plenaria del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero (CGIE), in corso fino a venerdì alla Farnesina.
Molti i punti all’ordine del giorno nell’incontro annuale dell’organo di consulenza di governo e Parlamento sui maggiori temi che interessano gli italiani che vivono al di fuori dei confini nazionali: dalla riforma del funzionamento dei tre livelli di rappresentanza degli italiani all’estero – Comites, Cgie e italiani eletti all’estero – al sistema di voto dei cittadini espatriati; dalla valorizzazione del patrimonio culturale e della lingua italiana, al sistema di welfare alla vendita dei beni demaniali in ottica di spending review. ‘
– La promozione della cultura e della lingua italiana all’estero – ha detto Amendola aprendo la relazione del governo – è un punto strategico della politica estera italiana.
Per il triennio 2017-2020, grazie al fondo per il potenziamento della promozione della cultura e della lingua italiana all’estero sul tavolo ci sono 150 milioni. Anche gli stanziamenti relativi ai Comites (Comitati eletti dai cittadini all’estero) previsti per questo esercizio finanziario è di circa 1,2 milioni e confermo l’impegno del governo per conseguire spese aggiuntive nel corso dell’anno”.
L’esecutivo tranquillizza anche sulla vendita dei beni demaniali: ‘
– Non venderemo nessun consolato, nessun Istituto di Cultura o immobili di proprietà demaniale con annessa cessazione di funzioni.
Altro nodo, è quello legato alla riforma degli organismi di rappresentanza degli italiani all’estero e del sistema di voto per i residenti all’estero, su cui il governo attende proposte da parte del Cgie da Comites da sottoporre al Parlamento. Molto critica la relazione del segretario generale del Comitato di Presidenza del Cgie, Michele Schiavone.
– Il registro nei confronti degli italiani all’estero e agli organi che li rappresentano deve cambiare o consegneremo le chiavi degli uffici – ha detto aprendo il suo intervento -. Nella finanziaria – fa sapere – ci sono stati tagli duri nei confronti degli italiani all’estero. Il futuro delle comunità all’estero è a rischio. Serve – conclude – un intervento e un sostegno del Parlamento del governo. Non ci sono alternative.

  • Patronato Acli

    Dopo il lungo e impervio cammino che i Pensionati Italiani in Convenzione hanno percorso dal 1 marzo 2015 guidati dai Patronati, con l’inestimabile supporto del Comitato Permanente sugli Italiani nel mondo e la promozione del Sistema Paese e dell’Ambasciatore MIgnano, e il risultato felice di dicembre 2016 con la decisione dell’INPS di accogliere la richiesta di un tipo di cambio ad hoc per le pensioni pagate in Venezuela , resta ancora molto da fare per concludere quella che si può chiamare una prima fase di appoggio e di giustizia.

Ultima ora

01:30Azzurri:Bonucci,Ventura unico colpevole è brutto e riduttivo

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - ''Trovare un unico colpevole nel Ct Ventura è brutto e riduttivo, l'eliminazione arriva non per il Ct in panchina ma perché abbiamo tralasciato i segnali che arrivavano''. Dopo il match con il Napoli, il difensore del Milan e della Nazionale italiana torna sulla mancata qualificazione dell'Italia ai Mondiali. ''Gli altri - afferma Bonucci a Sky - crescono e noi ci affidiamo alla buona sorte. Ancelotti prossimo CT? Per lui parla la carriera, è un grandissimo allenatore, è un vincente ma ci sono altre cose che bisogna decidere prima del commissario tecnico"

01:16Azzurri:Sarri’nessuno ha difeso Ventura e non mi è piaciuto’

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - ''Nessuno ha preso le difese di Ventura. Qualcuno avrebbe dovuto farlo. Non ho sentito le parole dell'associazione allenatori e questo mi ha fatto male''. Il tecnico del Napoli Maurizio Sarri prende le difese dell'ex ct della nazionale Giampiero Ventura assediato dai media dopo la mancata qualificazione ai Mondiali. ''Nessuno l'ha difeso e non mi è piaciuta la gogna mediatica a cui è stato sottoposto''. ''Io ct? Più facile - aggiunge Sarri - che io faccia il politico''.

00:41Calcio: Liga, finisce a reti inviolate il derby di Madrid

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - Finisce a reti inviolate il derby di Madrid. Nella 12/a giornata della Liga, l'Atletico, prossimo avversario della Roma in Champions League, non va oltre lo 0-0 in casa contro il Real di Cristiano Ronaldo. Ne approfitta il Barcellona che allunga sempre di più in classifica dopo la larga vittoria 3-0 sul campo del Leganes. Ora i blaugrana hanno 7 punti di vantaggio sul Valencia impegnato domani contro l'Espanyol e 10 sulle due squadre di Madrid.

00:40Calcio:Insigne’dispiace molto per Mondiale,ma no polemiche’

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - "E' stata una grande vittoria contro una grande come il Milan. Noi ci abbiamo messo grinta e cuore, poi i tifosi ci sono sempre vicino e noi li ringraziamo sempre e cercheremo di non deluderli''. A Premium Sport l'attaccante del Napoli Lorenzo Insigne torna sulla mancata qualificazione al Mondiale: Scudetto possibile? ''Sappiamo che possiamo fare grandi cose quest'anno, stiamo dando il massimo e speriamo che basterà. Il Napoli per dimenticare la panchina in Nazionale? A me è dispiaciuto di più non andare al Mondiale rispetto a non aver giocato. Non voglio fare polemica, ho accettato le scelte del mister. Per il CT quegli erano gli uomini giusti ma io sono stato orgoglioso di far parte di quel gruppo. Dispiace molto, ma ora devo pensare al Napoli".

00:24Basket: Serie A, Cremona-Reggio Emilia 68-71

(ANSA) - CREMONA, 18 NOV - Colpo grosso per Reggio Emilia che in emergenza totale passa al PalaRadi di Cremona contro una Vanoli troppo svagata (71-68). La squadra di Menetti si è affidata al suo giocatore più forte, Amedeo Della Valle, e alla fine ha ragione visto che il numero 8 realizza ben 24 punti. Reggio ha sfruttato una grande difesa, riuscendo a limitare per quasi tutti i 40' il giocatore più pericoloso della Vanoli: Johnson Odom. La gara, nonostante la supremazia di Reggio, si è decisa a pochi secondi dalla fine. Cremona era riuscita a passare in vantaggio ma ha sprecato troppo facendosi riprendere e superare da un canestro di Wright. Sul -1 la palla persa decisiva di Odom con contropiede decisivo di Reggio che ha di fatto chiuso il conto sul 71-68. Migliori marcatori da una parte Della Valle con 24 e dall'altra Sims con 15.

00:13Serie A: il Napoli batte il Milan 2-1

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - Il Napoli ha battuto il Milan 2-1 (1-0) al San Paolo nel secondo dei due anticipi della 13/a giornata del campionato di Serie A. Apre le marcature Insigne (gol convalidato dalla Var al 33' pt) e chiude Zielinski al 28' st. Tardivo il gol nel finale di Romagnoli (47' st). Gli azzurri allungano in testa alla classifica a +4 punti dalla Juventus attesa domani a Genova dalla Sampdoria.

00:01Gerry Adams, ‘lascio la guida del Sinn Fein nel 2018’

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - Gerry Adams ha annunciato che l'anno prossimo lascerà la guida del Sinn Fein, il partito di riferimento della causa repubblicana nella comunità cattolica dell'Irlanda del Nord, dopo 34 anni di leadership. Adams ha comunicato che non si presenterà alle prossime elezioni parlamentari irlandesi. "La leadership è sapere quando è il momento di cambiare e questo è il momento", ha detto alla riunione del partito a Dublino. La sua decisione era attesa.

Archivio Ultima ora