Arrestato minorenne italo-venezuelano durante le proteste a Caracas

CARACAS – Stando al Foro Penal Venezuelano, l’autorevole Ong che segue le proteste in tutto il Venezuela ed interviene opportunamente in caso di arresti e violazioni dei diritti umani, c’è anche un minorenne italo-venezuelano tra i giovani catturati dalle forze dell’Ordine durante la manifestazione organizzata dal Tavolo dell’Unità Democratica.

Secondo quando pubblicato da Alfredo Romero, esponente di spicco del Foro Penal Venezolano, si tratterebbe di Stefano Ruggiero, di appena 16 anni. Le forze dell’Ordine, non si sa bene se la Polizia Nazionale Bolivariana o la Guardia Nazionale, avrebbero arrestato il giovane nonostante fosse minorenne.

Non sono stati resi noti i dettagli della cattura dell’adolescente né il luogo di reclusione.

La protesta promossa dal Tavolo dell’Unità per esigere al “Defensor del Pueblo”, Villiam Tareck Saab, una posizione chiara sulle recenti polemiche sentenze 155 e 156 dell’Alta Corte, si era svolta pacificamente fino a quando un corteo di manifestanti ha cercato di recarsi alla sede della “Defensoria”.

Il corteo è stato disperso da un lancio di gas lacrimogeno e cariche di alleggerimento della Polizia. Gli scontri tra Polizia e manifestanti sono proseguiti nei quartieri di Las Mercedes e Santa Fe, nel Comune di Baruta, e di La Castellana e Altamira, nel comune di Chacao.