Federalimentare, da Italian sounding danni per 100 miliardi

PARMA. – “Continuo a leggere in giro che il falso made in Italy costerebbe 60 miliardi di euro ma è un cifra assolutamente sottostimata. Credo invece che la cifra reale sia sui 100 miliardi di euro, per il semplice fatto che solo gli Stati Uniti vendono 27 miliardi di food and beverage a evocazione italiana”.

Lo afferma il presidente di Federalimentare Luigi Scordamaglia a margine di Cibus Connect. In occasione della fiera Scordamaglia ha anche annunciato la nascita di una nuova agenzia di informazione quotidiana cn approfondimento in inglese che darà più copertura e visibilità alla realtà dell’industria alimentare italiana. “Più si parla bene e correttamente di alimentare – ha osservato Scordamaglia -, più le opportunità crescono”.

Condividi: