Pasqua: spopolano tra gli chef vignarola e borragine

Pubblicato il 14 aprile 2017 da ansa

ROMA. – Erbe ‘spontanee’, uova, e verdure dell’orto. La primavera e la Pasqua portano freschezza nella cucina d’autore, con i grandi chef che, mai come quest’anno, per il menu di Pasqua scelgono ingredienti poco luxury, niente ostriche e astici per dire, per cimentarsi in innovative tecniche di cottura e riscoperta di piante aromatiche e spezie.

L’agnello e il capretto fanno capolino nei menu delle star della cucina ma, in occasione della Pasqua, c’è una ricetta della cultura gastronomica romana, la vignarola, che mette d’accordo i più. Vegetariana, e soprattutto ricca di verdure ed erbette di stagione, col suo tripudio di fave, piselli, cipollotti e mentuccia romana, viene proposta all’Hassler dal pluripremiato chef Francesco Apreda per un lunch da gourmand.

“Vista la bellissima stagione primaverile, con la Pasqua che cade alta, e dato che amo la vignarola nella sua versione tradizionale – spiega Apreda – l’ho voluta interpretare nella versione alla scapece, classico della cultura napoletana, come contorno che accompagna la lombatina di agnello alla brace. Le verdure della vignarola vengono leggermente fritte e poi condite con olio extravergine, menta e aceto. Il piatto viene infine spolverato con del pecorino per richiamare uno degli elementi fondamentali della vignarola”.

Il piatto-simbolo della cucina dell’orto è presente anche nella proposta dello chef Marco Sacco del Piccolo Lago di Verbania come entrée in versione “uovo barzotto, carpaccio di gamberi e vignarola”. “Ho preso – racconta lo chef che quest’anno celebra 10 anni di due stelle Michelin – una tipica ricetta laziale, la vignarola, in versione minestra asciutta, nelle tinte primaverili del verde a base di piselli, fave e carciofi che esalta la tenerezza dell’uovo cotto a 64 gradi per 40 minuti. Risultato: la morbida emozione del tuorlo si nasconde sotto un velo di carpaccio di gamberi crudi.

L’uovo non può mancare nella mia tavola pasquale. Due tipicità: il pesce di lago nel Tortello di luccio mantecato, crema di zucchine trombetta e primule e il capretto della Val Vigezzo. Poi le piccole uova sode di quaglia e l’uovo sorpresa, quest’anno si chiama 20-17. Gli ingredienti sono segreti, tranne il cioccolato”.

A Padova invece, al Calandrino, Massimiliano Alajmo dipinge una tavolozza di sapori di stagione a base di asparagi e uova, risotto di rosole e bruscandoli con sorbetto di cipolla al fumo, capretto di erbe odorose con crema di patate alla curcuma, sorbetto di limone, spuma di litchi e passion fruit, focaccia di Pasqua con le creme.

Alla Montecchia lo chef veneto l’agnello lo propone in crosta morbida di carote ed erbette con gratin di patate alla senape, seguito da un sorbetto di acetosa con insalata di fragole e fiori di sambuco. Uova “dure” invece nei locali di Venezia e Rubano, con cioccolati diversi. “Perché – concludono i fratelli Alajmo – accontentarsi di un uovo quando se ne possono avere tre?”.

(di Alessandra Moneti/ANSA)

Ultima ora

12:48Migranti: assessore Turismo, no accoglienza in comuni Unesco

(ANSA) - CATANIA, 18 AGO - Una delle "emergenze che danneggia le nostre eccellenze è l'immigrazione. Non sono razzista e sono per l' accoglienza, ma con alcuni limiti di buon senso. Uno di questi: non distribuire i profughi nei comuni turistici. Non si possono fare Sprar con decine di migranti a Taormina, a Bronte o nel patrimonio Unesco. I migranti vanno distribuiti altrove. Perciò chiedo ai nostri solerti prefetti di esentare dall'obbligo di accoglienza i sindaci dei comuni turistici siciliani". Lo afferma l'assessore regionale al Turismo, Anthony Barbagallo, in un'intervista a La Sicilia. "La deroga - aggiunge - riguarderebbe circa una cinquantina di Comuni: tutti quelli sedi di siti Unesco, più quelli a evidente vocazione turistica. Non è difficile, secondo me si può fare. Sin da subito". Tra le altre emergenze che danneggiano il turismo nell'Isola, l'assessore ha citato "i pesantissimi danni d' immagine" causati dai "rifiuti, per i quali, oltre ai controlli, urge una rivoluzione culturale" e "quest'anno dagli incendi".

12:36Barcellona: arbitri e Figc, 1′ raccoglimento a Coverciano

(ANSA) - COVERCIANO (FIRENZE), 18 AGO - Un minuto di raccoglimento per l'attentato di Barcellona è stato osservato nel Centro tecnico federale di Coverciano, dove si svolge il tradizionale incontro organizzato dall'AIA in vista dell'inizio della Serie A. Di fronte agli arbitri impegnati nell'ultimo raduno precampionato, intervengono il Presidente federale Carlo Tavecchio, il Presidente dell'Associazione arbitri Marcello Nicchi ed i rappresentanti delle Leghe e delle componenti tecniche, i responsabili di CAN A e CAN B.

12:28Uno bianca: Occhipinti in vacanza-premio in Valle d’Aosta

(ANSA) - PADOVA, 18 AGO - Marino Occhipinti, condannato all'ergastolo per uno degli omicidi dei fratelli Savi della Uno bianca e attualmente sottoposto al regime della semilibertà dal 2012, ha ottenuto dal Tribunale di sorveglianza di Padova, dove è detenuto, la possibilità di trascorrere una settimana in un albergo a quattro stelle a Breuil. Secondo quanto riporta il Gazzettino, Occhipinti sarebbe stato invitato nella località valdostana in relazione ad una iniziativa promossa da Comunione e Liberazione e dalla Cooperativa Giotto, alle cui dipendenze lavora ormai da oltre 15 anni. Occhipinti sarebbe ospite dell'albergo dove viene organizzato l'evento.

12:27Barcellona: Farnesina, 2 italiani morti e 3 feriti

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - "Ci sono due italiani tra le vittime e tre feriti". Lo afferma il capo dell'Unità di Crisi della Farnesina Stefano Verrecchia.

12:27Barcellona: sindaco Legnano conferma, Gulotta è morto

(ANSA) - MILANO, 18 AGO - "Nessuna conferma ufficiale dalla Farnesina, ma è sicuro che il nostro concittadino è morto": lo ha detto il sindaco di Legnano, Giambattista Fratus, in una conferenza stampa convocata a Legnano sulla scomparsa a Barcellona di Bruno Gulotta. Il sindaco ha parlato di una giovane vita spezzata in modo "assurdo". Intanto emerge che Gulotta, sulle Ramblas, ha appena fatto in tempo a mettere in salvo i figli prima di essere ucciso. A raccontarlo è stato il titolare della società di Legnano in cui Gulotta lavorava, Pino Bruno. Bruno ha parlato con la moglie di Gulotta, Martina, 28 anni, che gli ha raccontato l'accaduto: "Stavano passeggiando sulle Ramblas con i due figli, Aria, di 7 mesi, nel passeggino, e Alessandro, di 6 anni, che il padre teneva per mano. Il van è arrivato all'improvviso. Tutti d'istinto si sono chinati, come a proteggersi". Gulotta si è messo davanti ai figli, ed è stato travolto. (ANSA).

12:27Barcellona: sindaco Legnano conferma, Gulotta è morto

(ANSA) - MILANO, 18 AGO - "Nessuna conferma ufficiale dalla Farnesina, ma è sicuro che il nostro concittadino è morto": lo ha detto il sindaco di Legnano, Giambattista Fratus, in una conferenza stampa convocata a Legnano sulla scomparsa a Barcellona di Bruno Gulotta. Il sindaco ha parlato di una giovane vita spezzata in modo "assurdo". Intanto emerge che Gulotta, sulle Ramblas, ha appena fatto in tempo a mettere in salvo i figli prima di essere ucciso. A raccontarlo è stato il titolare della società di Legnano in cui Gulotta lavorava, Pino Bruno. Bruno ha parlato con la moglie di Gulotta, Martina, 28 anni, che gli ha raccontato l'accaduto: "Stavano passeggiando sulle Ramblas con i due figli, Aria, di 7 mesi, nel passeggino, e Alessandro, di 6 anni, che il padre teneva per mano. Il van è arrivato all'improvviso. Tutti d'istinto si sono chinati, come a proteggersi". Gulotta si è messo davanti ai figli, ed è stato travolto. (ANSA).

12:23Barcellona: sindaco Legnano conferma, Gulotta è morto

(ANSA) - LEGNANO (MILANO), 18 AGO - "Nessuna conferma ufficiale dalla Farnesina, ma è sicuro che il nostro concittadino è morto": lo ha detto il sindaco di Legnano, Giambattista Fratus, in una conferenza stampa convocata a Legnano sulla scomparsa a Barcellona di Bruno Gulotta.

Archivio Ultima ora