Dopo il lancio fallito, calma surreale a Pyongyang

Pubblicato il 17 aprile 2017 da ansa

FOTO EPA/KCNA EDITORIAL USE ONLY

PYONGYANG. – Il sole primaverile ha illuminato Pyongyang anche domenica: le strade piene di gente, gli addobbi a ricordare il “Giorno del Sole”, la festa appena celebrata per i 105 anni dalla nascita del fondatore Kim Il-sung. Andando in giro la sorpresa è nella quantità di persone e famiglie nei giardini e nei numerosi parchi sparsi per la città, tra picnic, balli e coi più giovani alle prese con lo sport più popolare, la pallavolo. Tornei amatoriali sono diffusi per tutto l’anno quando il meteo lo permette e il tifo, naturalmente, non manca.

Nel giorno di Pasqua a Pyongyang, un passaggio naturale, tra curiosità e diffidenza, è rappresentato dall’affacciarsi nella chiesa cattolica di Jangchan “dedicata a Maria”, nel distretto di Sonkyo. E’ tarda mattinata e il cancello di metallo è aperto. Il primo incontro è con Kim “Francesco” Chol-ung, “presidente” della comunità cattolica.

“Il prete non c’è, ci riuniamo, preghiamo e discutiamo ogni settimana. La messa pasquale l’abbiamo anticipata alle 9 del mattino, peccato siate arrivati ora, c’erano almeno 200 persone”.

La chiesa è ordinata, pulita e illuminata. E’ stata costruita negli Anni ’80, dono “del nostro generale Kim Jong-il (il ‘caro leader’, ndr)”, dice Francesco, indossando un abito stile “Mao” e sul petto l’immancabile spilletta di Kim Il-sung, il “presidente eterno”.

“E’ punto di riferimento dei cattolici in Corea del Nord – aggiunge, quantificandoli in 800 -. Ci sono cappelle nelle città, ma questa è l’unica chiesa. Qui vengono da ogni parte del Paese”, a rimarcare ‘la piena libertà di culto'”.

In sagrestia c’è l’immagine di Papa Francesco. “L’abbiamo qui da prima che si recasse in Corea del Sud nel 2015 – racconta So “Mosè” Chol-su, altra figura attiva della comunità -. Abbiamo apprezzato molto le sue parole e l’appello all’unità della Corea. Ci è stato detto dalla Chiesa sudcoreana (i contatti sono sempre stati tenuti aperti come confermato in passato all’ANSA a Seul, ndr) che sarebbe venuta qui una delegazione. La aspettiamo”.

Il commiato arriva non prima della richiesta (soddisfatta) di una “preghiera comune, a maggior ragione con un italiano”.

Fuori dalla chiesa si alzano le voci da tifo: nel campetto di pallavolo nel parco adiacente c’è una partita in corso. Intorno alla penisola coreana le acque restano agitate, le diplomazie cercano una via d’uscita alla crisi “onorevole per tutti”, ma nella capitale nordcoreana la vita scorre nella sua piena regolarità.

Sul lancio del missile di lunedì (fallito secondo Usa e Corea del Sud) è velleitario trovare conferme. Nei colloqui informali l’indicazione che si ottiene è quella generale sugli sviluppi dei piani nucleari e balistici per “contribuire alla pace non solo della regione, ma del mondo intero”.

La “normalità” non sorprende, è la stessa vissuta dall’ANSA a Pyongyang durante il bombardamento a colpi d’artiglieria dell’ isola sudcoreana di Yeonpyeong del 23 novembre 2010. Fu l’azione militare più grave tra i due Paesi dalla fine della Guerra di Corea: per le strade della capitale quella sera, quando il mondo temeva un nuovo conflitto, risuonarono dagli altoparlanti le musiche rassicuranti a indicare la buonanotte.

(dell’inviato Antonio Fatiguso/ANSA)

Ultima ora

00:50Basket: serie A, Sassari-Pistoia 88-81

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - La Dinamo Sassari infila la settima vittoria consecutiva fra Lega A e Champions sconfiggendo 88-81 sul parquet del PalaSerradimigni la The Flexx Pistoia in un anticipo dell'11/a giornata di serie A di basket. Mattatore della serata è la guardia biancoblu' Scott Bamforth che chiude la partita con 26 punti e 6 assist guidando i padroni di casa verso una vittoria per nulla scontata. Sassari sale a 14 punti, Pistoia resta ad 8.

00:49Incendi California, ancora evacuazioni contea S.Barbara

(ANSA) - SANTA BARBARA, 16 DIC - Brucia senza sosta la California, nella contea di Santa Barbara, dove sono state ordinate nuove evacuazioni nella zona di Montecito. Il forte vento spinge le fiamme verso le case dove risiedono alcuni vip, fra i quali la star della tv Oprah Winfrey. Finora Thomas Fire (questo il nome dato all'incendio) ha distrutto oltre 1.000 edifici e oltre 700 case e, secondo le autorità, potrebbe colpire altre 18.000 strutture. Ieri è costato la vita a un vigile del fuoco, morto soffocato dal fumo.

00:26Calcio: serie A, Roma-Cagliari 1-0

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - La Roma soffre ma batte il Cagliari nell'ultimo anticipo del sabato della 17/a giornata di serie A. Dopo la sconfitta dell'Inter e la vittoria del Napoli, la squadra di Di Francesco affianca la Juve a 38 punti, ma ha ancora una partita da recuperare. Poche emozioni nel primo tempo. La Roma, che schierava per la prima volta titolare la coppia Dzeko-Schick, ha gestito il possesso senza riuscire però a creare eccessivi pericoli per Cragno, mentre il Cagliari, impegnato in un ragionato contenimento, ha cercato qualche timida reazione in contropiede. Nella ripresa, la Var concede un rigore ai giallorossi, ma Cragno para il lento tiro di Perotti. Nel recupero, Fazio in mischia insacca. Altra Var, e l'arbitro convalida la rete. I tre punti ormai insperati consentono alla Roma di affiancare la Juve al terzo posto, a quota 38, ma entrambe devono ancora giocare una partita. Il Napoli è primo con 42.

22:40Calcio: Premier, il City senza freni, 16 vittorie di fila

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Sedicesima vittoria di fila in Premier League per il Manchester City, che ha dato una lezione al Tottenham battendolo 4-1 con un crescendo nel finale che solo la rete nel recupero di Eriksen ha reso meno umiliante. Di Gundogan, De Bruyne e Sterling le reti dei Citizens, con l'inglese autore di una doppietta e ora terzo nella classifica marcatori. Alla 17/a giornata, la squadra di Guardiola vanta 14 punti di vantaggio sui cugini dello United, ospite domani del West Bromwich penultimo in classifica, e sul Chelsea, che ha battuto 1-0 il Southampton grazie ad una punizione di Marcos Alonso allo scadere del primo tempo. Vittoria con lo stesso punteggio minimo anche per l'Arsenal sul Newcastle, firmata dal tedesco Ozil. I Gunners occupano ora il quarto posto, a -19 dalla capolista, avendo sorpassato il sorprendente Burnley, che ha pareggiato 0-0 a Brighton. Negli altri incontro del sabato, il Leicester è stato sconfitto 3-0 in casa dal Crystal Palace

22:37Pirati strada: donna 75 anni travolta e uccisa nel Bolognese

(ANSA) - ZOLA PREDOSA (BOLOGNA), 16 DIC - Una signora di 75 anni è stata travolta e uccisa in via Risorgimento a Zola Predosa, comune della cintura di Bologna, da un'auto il cui conducente è fuggito senza prestare soccorso. Sono intervenuti i carabinieri e il 118, ma per la donna non c'è stato nulla da fare. Il sindaco di Zola Predosa, Stefano Fiorini, ha postato su facebook un "Avviso ai cittadini": alle 16.50, scrive, "è stata investita da un auto una signora in prossimità delle strisce pedonali di via Risorgimento davanti alla Farmacia Legnani. Chiunque abbia informazioni in merito a questo fatto è pregato di segnalarlo alla nostra stazione dei Carabinieri che sta ricostruendo quando avvenuto ricercando l'investitore che è fuggito senza prestare alcun soccorso alla vittima". (ANSA).

22:20Calcio: Totino, Mihajlovic “quando il Napoli gioca così…”

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - "Se il Napoli gioca così è difficile contenerlo. Sono più forti di noi e non c'è nulla da dire. Dopo 30 minuti erano in vantaggio di tre gol ma della mia squadra mi è piaciuta la voglia di lottare". Così l'allenatore del Torino, Sinisa Mihajlovic, dopo la sconfitta all'Olimpico. "Rispetto all'anno scorso, la squadra non ha mollato ha sempre cercato di giocare, abbiamo avuto l'occasione per fare il secondo gol, poteva starci un rigore per noi. Poi loro hanno vinto meritatamente e purtroppo con noi si scatenano sempre: hanno fatto 4 tiri in porta e tre gol". "Per noi adesso è passato un ciclo di gare difficile, ora arriveranno partite più alla nostra portata e vogliamo conquistare più punti possibili, speriamo ora che Belotti non si fermi più.

22:19Calcio: Sarri “il Napoli non era stanco, forse mentalmente”

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - "Non eravamo stanchi, forse eravamo stanchi dal punto di vista mentale perché la stagione è lunghissima. Ho rivisto la gara con la Fiorentina e la ripresa è stata di livello. Lì non abbiamo concretizzato, oggi abbiamo segnato subito e la partita è stata in discesa. I ragazzi sono stati bravi, prendendo in positivo la sconfitta dell'Inter". L'allenatore del Napoli, Maurizio Sarri, commenta soddisfatto il ritorno alla vittoria e al primato in classifica. Ai microfoni di Premium Sport, il tecnico toscano ha parlato anche di Marek Hamsik, diventato miglior marcatore del Napoli come Maradona: "E' un giocatore di un livello straordinario e quando fa alcune gare al di sotto delle sue qualità bisogna aspettarlo perché si ha la certezza che prima o poi farà bene. Ha fatto gol ma erano già alcune partite che era in crescita".

Archivio Ultima ora