Pd: Orlando e Emiliano contro Renzi, ma ex leader li ignora

Pubblicato il 18 aprile 2017 da ansa

ANSA/ANGELO CARCONI

ROMA. – Due contro uno: a 12 giorni dalle primarie Andrea Orlando e Michele Emiliano vanno all’affondo di Matteo Renzi indicandolo come “ostacolo al centrosinistra”, il primo, e come responsabile della sconfitta del Pd alle elezioni, il secondo. Accuse che l’ex leader, come si conviene ad ogni candidato in vantaggio, ignora e, proprio per segnare fisicamente la distanza dalle polemiche interne, ufficializza la chiusura della sua campagna il 28 a Bruxelles.

Ma più che per la sfida per la leadership, i renziani si scaldano contro Carlo Calenda che propone la ricerca di “convergenze” con il centrodestra sulle riforme del governo Gentiloni. Nonostante il pressing di Orlando e di Emiliano, il confronto tv su Sky resta l’unico al momento in cui si confronteranno i 3 aspiranti alla segreteria del Pd.

“Servono altri momenti di confronto ma Renzi è indisponibile”, accusa il Guardasigilli che, dopo il secondo posto nel voto tra gli iscritti, non dà per scontato l’esito della battaglia per la leadeship. Michele Emiliano, per il quale la commissione congresso potrebbe trovare una mediazione per riammetterlo in 5 collegi in Lombardia e uno in Liguria dopo l’esclusione per mancanza di firme, non si scoraggia.

“Una vittoria di Renzi – mette in guardia il governatore – probabilmente ci spingerebbe ad elezioni anticipate. Insomma la sua vittoria sarebbe negativa per molte ragioni, la principale è che ci farebbe perdere le elezioni”.

L’ex leader lascia cadere nel vuoto attacchi e sospetti. “Noi non parliamo male degli altri candidati – chiarisce ai suoi – noi non facciamo polemiche: noi raccontiamo le nostre idee per il futuro dell’Italia e dell’Europa”. E proprio Bruxelles sarà la sede dell’ultimo comizio dell’ex premier consapevole che nel rapporto con l’Europa si giocherà gran parte della campagna elettorale per le politiche con M5S.

Ma c’è qualcosa che almeno oggi unisce i tre sfidanti alla segreteria Pd. In un’intervista al Foglio, il ministro dello Sviluppo Carlo Calenda sostiene la necessità di un “riformismo forte” e ipotizza già prima delle elezioni politiche un’intesa con il centrodestra “altrimenti vince la banalizzazione populista”.

“Perché Calenda – ribatte il responsabile Comunicazione della mozione Renzi, Michele Anzaldi – non parla di Alitalia e di altri problemi degli italiani, anziché parlare del Pd? Al Pd ci pensiamo noi egregiamente e tra 15 giorni avremo l’unico segretario di partito eletto in Italia”.

Una reazione stizzita che descrive il malumore dei renziani per una proposta, l’alleanza con il centrodestra sulle riforme, che avrebbe come unico effetto di favorire M5S alle politiche. E la pensano così anche Orlando e Emiliano. “Le larghe intese sono da evitare, si può fare un accordo con le forze moderate del centro destra sulle regole fondamentali ma sul governo abbiamo già dato”, sostiene il Guardasigilli mentre Emiliano esclude Nazareni bis sia ora sia nel caso in cui vincesse le primarie.

(di Cristina Ferrulli/ANSA)

Ultima ora

19:16Calcio: Juve Marotta “Schick e Keita discorsi chiusi”

(ANSA) - TORINO, 22 AGO - "Con l'arrivo di Matuidi, come detto da Allegri, questa rosa ha la possibilità di adeguarsi a tutte le scelte tattiche, Keita e Schick sono due argomenti chiusi". Così il dg bianconero Beppe Marotta. "Restiamo così - ha aggiunto - a meno che non si presentino delle opportunità, ma ora siamo tranquilli. Un difensore? Non vogliamo giocatori normali e per Garay, al momento, non ci sono le condizioni". "Il mercato così lungo è logorante per tutti, gestiamo ogni giorno svariate situazioni - ha proseguito il dirigente bianconero -. Noi siamo tranquilli, ma rimane il fatto che se si presenteranno situazioni invitanti, magari vi dirò cose diverse da quelle di oggi".

19:14Barcellona: arrestato conferma piani attacco più grande

(ANSA) - MADRID, 22 AGO - Mohamed Houli Chemal, 21 anni, uno dei quattro presunti terroristi della cellula di Ripoll detenuti, ha confermato oggi davanti a un giudice a Madrid che i piani iniziali del gruppo prevedevano un attentato più vasto, con esplosivi, a Barcellona. Houli Chemal, rimasto gravemente ferito mercoledì notte nell'esplosione del covo della cellula a Alcanar, è stato il primo dei quattro ad essere interrogato. Secondo i media spagnoli ha risposto a tutte le domande del giudice.

19:12Calcio: Cancelo, voglio vincere titolo con Inter

(ANSA) - MILANO, 22 AGO - "L'Inter rappresenta un passo avanti nella mia carriera, è un club storico e spero di crescere qui contribuendo al progetto. Spero di vincere un titolo quest'anno". Sono le prime parole di Joao Cancelo da giocatore dell'Inter. Il difensore, arrivato dal Valencia, vestirà la maglia numero 7 lasciata libera da Kondogbia ceduto al club spagnolo con uno scambio di prestiti. "Spero di ambientarmi al più presto - dice il portoghese a Inter Channel - e cercheremo di lottare per lo scudetto. Sono un giocatore a cui piace aiutare i compagni e darò tutto per l'Inter. Arrivo con la convinzione di poter far bene e sono pronto per dare il massimo con questa maglia".

19:11Usa: dimezzata immigrazione illegale da Messico in 2017

(ANSA) - WASHINGTON, 22 AGO - Dall'inizio dell'anno a fine luglio gli immigrati clandestini fermati alla frontiera col Messico sono stati 126.472, con un calo del 46% rispetto allo stesso periodo. Lo rende noto una fonte dell'amministrazione Trump, poche ore prima dell'arrivo del presidente in Arizona per un comizio a Phoenix e una visita alla zona di frontiera di Yuma. In aumento inoltre il numero di arresti di clandestini o stranieri che hanno violato il loro status migratorio: +44%, secondo un responsabile del dipartimento della sicurezza interna.

19:10Chelsea Clinton difende Barron Trump, ‘è solo un bambino’

(ANSA) - NEW YORK, 22 AGO - Chelsea Clinton torna a difendere Barron Trump, dopo che il figlio più piccolo del presidente americano Donald Trump e' stato criticato per l'abbigliamento troppo casual mentre rientrava a Washington con i genitori dopo le vacanze. Alcuni media, infatti, hanno attaccato Barron perche' e' sceso dall'Air Force One indossando maglietta e bermuda. "Barron e' solo un bambino di 11 anni, nonostante il padre sia presidente e viva alla Casa Bianca", ha detto l'ex first daughter, prendendo le sue difese. Gia' in passato Chelsea si era schierata a favore del figlio di Trump, scrivendo su Twitter: "È arrivato il momento che i media e tutti gli altri lascino Barron Trump in pace, e gli facciano vivere l'infanzia privata che merita".

19:03Afghanistan: Usa, pronti a colloqui pace

(ANSA) - WASHINGTON, 22 AGO - Bastone e carota. Dopo l'annuncio da parte di Donald Trump di un rafforzamento della presenza militare americana in Afghanistan, il segretario di stato Rex Tillerson rilancia l'offerta di negoziati di pace ai talebani. "Siamo pronti a sostenere colloqui di pace tra il governo afghano e i talebani senza precondizioni", ha dichiarato Tillerson, invitando la comunità internazionale, in particolare i vicini dell'Afghanistan, a fare altrettanto.

18:42Roma, al via piano sicurezza, fioriere in via del Corso

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - Rafforzamento dell'area pedonale di via del Corso, nel tratto che va da Piazza del Popolo a Largo Goldoni, con il posizionamento di fioriere e divieto d'accesso al Colle capitolino per ncc e taxi. Queste le principali misure che compongono il piano anti-terrorismo, attuato da Roma Capitale, per garantire sicurezza nei punti strategici della Capitale ad alto flusso turistico.

Archivio Ultima ora