Perù: secondo mandato di arresto contro ex presidente Toledo

LIMA. – La giustizia peruviana ha emesso un secondo mandato di arresto preventivo contro l’ex presidente Alejandro Toledo e la moglie, Elianne Karp, nel quadro di un’inchiesta su un presunto riciclaggio di fondi legati alla Ecoteva, una società immobiliare con sede in Costa Rica.

Toledo – che è stato presidente dal 2001 al 2006 – era già stato raggiunto da un altro mandato nel febbraio scorso, quando era stato accusato di aver intascato una tangente di 20 milioni di dollari dall’azienda brasiliana Odebrecht, per l’assegnazione di opere edilizie in Perù.

Le due imputazioni sono legate, giacché l’ipotesi della magistratura è che Toledo usava la Ecoteva per riciclare i fondi illegali della Odebrecht, l’azienda al cuore della trama di corruzione svelata dall’inchiesta Lava Jato in Brasile.

Toledo si trova attualmente negli Stati Uniti e i suoi avvocati hanno presentato un ricorso contro questo nuovo mandato di arresto, definendolo “irregolare” perché si riferisce agli stessi fatti di quello precedente e denunciando non aver ricevuto informazioni complete dal tribunale.

Condividi: