25 aprile, Brigata Ebraica: “Mai a Roma con i palestinesi”

Pubblicato il 20 aprile 2017 da ansa

Un momento del corteo organizzato dall’Anpi in occasione della Festa della Liberazione, Roma 25 aprile 2014. ANSA/ ANGELO CARCONI

ROMA. – Il presidente del Senato, Pietro Grasso, lancia un appello all’unità in vista del 25 aprile, mentre comunità e Brigata Ebraica confermano la loro defezione per il tradizionale corteo: “Fino a quando ci saranno organizzazioni palestinesi, noi non sfileremo più a Roma”. Non accennano a placarsi, dunque, le polemiche in vista delle celebrazioni per la Liberazione, proprio nel giorno in cui viene approvata alla Camera la proposta di legge per conferire la medaglia d’oro al valor militare alla Brigata Ebraica per il “notevole contributo per la liberazione della patria e nella lotta contro gli invasori nazisti”.

Il presidente Grasso ha sottolineato che l’assenza della Brigata Ebraica “sarebbe un inaccettabile attacco alla storia della Resistenza”. “Sarebbe davvero importante tenere a mente” gli ideali partigiani – ha detto – “nella nostra quotidianità e tutte le volte nelle quali teniamo più in considerazioni le ragioni che ci dividono rispetto a quelle che ci uniscono”.

Un invito alla “ricomposizione del fronte antifascista” condiviso anche da 32 senatori Pd in una lettera inviata ad Anpi, comunità ebraica e al commissario della Federazione romana del Partito, Matteo Orfini, che anche oggi ha ribadito che al corteo non ci sarà alcuna delegazione della Federazione romana.

“Da festa di tutti – scrive su Facebook – il corteo del 25 aprile è diventato un palcoscenico per chi vuole dividere, strumentalizzando la Resistenza”. Parole che, sostiene il deputato dem Umberto Marroni, “molti parlamentari Pd, anche dell’area renziana, non condividono”.

Non si fanno attendere le repliche, con l’Anpi di Roma che – per voce del suo vicepresidente, Stefano Valentini – ribadisce che “la Brigata Ebraica è la benvenuta al corteo”. Niente marcia indietro, invece, dalla Brigata. “Fino a quando ci saranno organizzazioni filo-palestinesi noi con ci saremo, assolutamente – spiega Flaminia Sabatello, presidente dell’Associazione Romana Amici di Israele -. Non possiamo continuare a farci prendere in giro in questo modo”.

Situazione ben diversa da quella che si prospetta a Milano, dove rappresentanti della Brigata saranno regolarmente in piazza. “Lì c’è un servizio d’ordine del Pd che li protegge – spiega la presidente -, a Roma non è garantita la nostra sicurezza”. “In passato – racconta – ci sono state numerose aggressioni, nel 2009 addirittura qualcuno si scagliò contro Piero Terracina, uno dei sopravvissuti ad Auschwitz. Gli organizzatori del corteo sanno benissimo che le associazioni pro-Palestina vengono solo per portare disagio e contestarci”.

Sulla stessa linea la presidente della comunità ebraica, Ruth Dureghello, che ha annunciato una manifestazione autonoma in via Balbo, davanti quella che fu la sede della Brigata Ebraica. “L’Anpi ha paragonato la comunità ebraica alle associazioni palestinesi – ha detto -. Si tratta di una cosa, non voglio dire offensiva, ma forse qualcosa di più. Le rivendicazioni delle associazioni palestinesi in queste occasioni sono inopportune e fuori luogo”.

(di Domenico Palesse/ANSA)

Ultima ora

00:58Medico, Trump assume farmaci per capelli

(ANSA) - WASHINGTON, 16 GEN - Tra i farmaci assunti da Trump figurano la Propecia (finasteride) contro la caduta dei capelli e il Crestor (rosuvastatina) per abbassare il colesterolo. Lo ha detto il contro ammiraglio Ronny L. Jackson, medico della Casa Bianca, aggiungendo che il presidente trarrebbe vantaggi da una dieta con meno grassi.

00:55Calcio: Var irrompe in Fa cup e regala un gol al Leicester

(ANSA) - LONDRA, 16 GEN - Svolta storica nel calcio inglese dove, per la prima volta, un gol è stato assegnato con l'ausilio della Var, sperimentata nella Fa cup nell'attesa della sua introduzione anche in Premier League. Durante la partita fra Leicester e Fleetwood Town (squadra di III Divisione), vinta dalle 'Foxes' 2-0 e valida per il terzo turno, l'arbitro ha fatto ricorso al sussidio tecnologico e, dopo avere annullato in un primo momento la rete del 2-0 firmata da Kelechi Iheanacho, dopo 70" di consultazione, ha ribaltato la propria decisione, concedendo il gol del raddoppio che era stato realizzato al 32' del secondo tempo. Una rivoluzione nella terra dove è nato il calcio. Un "grazie" con tanti punti esclamativi è apparso sull'account Twitter ufficiale del Leicester. (ANSA).

00:51Medico, Trump assume farmaci per capelli

(ANSA) - WASHINGTON, 16 GEN - Tra i farmaci assunti da Trump figurano la Propecia (finasteride) contro la caduta dei capelli e il Crestor (rosuvastatina) per abbassare il colesterolo. Lo ha detto il contro ammiraglio Ronny L. Jackson, medico della Casa Bianca, aggiungendo che il presidente trarrebbe vantaggi da una dieta con meno grassi.

00:33Calcio: doppio Balo non basta, 2-2 in derby Costa Azzurra

(ANSA) - ROMA, 16 GEN - Una doppietta di Balotelli non basta al Nizza per aggiudicarsi in trasferta il derby della Costa Azzurra. Sul terreno del Louis II, a Montecarlo, finisce 2-2 con il Monaco, passato in vantaggio con Diakhaby (33'), ma raggiunto al 2' st e superato al 23' st dall'attaccante italiano, ora a quota 9 gol. Al 48' st Radamel Falcao mette tutti d'accordo e regala il definitivo 2-2 al Monaco. Nel tardo pomeriggio si erano disputate altre due partite della 21/a di Ligue 1: il Bordeaux è stato sconfitto in casa 2-0 dal Caen, in vantaggio al 44' st con Santini su rigore; il raddoppio è arrivato in pieno recupero, al 49', con Rodelin. Il Marsiglia, invece, ha sfruttato il fattore campo e superato 2-0 lo Strasburgo: gol di N'Jie al 34' st e Payet al 43' st. Nuova classifica: Paris Saint-Germain punti 53; Marsiglia 44; Monaco 43; Lione 42; Nantes; Nizza 31; Guincamp 39; Caen e Montpellier 27; Digione 25; Stade Rennais 25; Strasburgo 24; Bordeaux e Saint-Etienne 23; Lilla 22; Amiens e Troyes 21; Angers e Tolosa 19; Metz 12.(ANSA).

00:27Medico Casa Bianca, la salute di Trump è ottima

(ANSA) - WASHINGTON, 16 GEN - La salute di Donald Trump complessivamente è eccellente: lo ha detto il controammiraglio Ronny L. Jackson, medico della Casa Bianca, in un briefing sul primo checkup medico del presidente effettuato venerdì scorso. Anche la salute cardiaca è eccellente, ha aggiunto l'ufficiale medico, secondo cui Trump ha fortissime probabilità di completare il suo mandato senza problemi medici. Jackson ha fornito nel corso del briefing alcuni dati della visita: il presidente pesa 239 libbre (108,4 kg) mentre la sua pressione del sangue è 122/74. Donald Trump ha superato "estremamente bene" anche gli esami cognitivi (30 su 30), ha detto il medico. Se ci fosse stata la presenza dell'Alzheimer o di altri problemi mentali, ha aggiunto, i test lo avrebbero rivelato.

00:00Calcio: Ronaldinho si ritira, partita d’addio dopo Mondiali

(ANSA-AP) - SAN PAOLO (BRASILE), 16 GEN - Il fratello e agente del vincitore del Pallone d'Oro 2005, Roberto Assis, ha dichiarato che Ronaldinho lascia il calcio professionistico. Assis ha detto che la partita d'addio del fratello, che oggi ha 37 anni, molto probabilmente verrà disputata dopo la fine della Coppa del mondo in Russia, prevista il 15 luglio. Nel luglio dell'anno scorso, Ronaldinho, al termine di una partita-esibizione disputata in Cecenia, dichiarò che ormai si sentiva troppo vecchio per un certo tipo di calcio. 'Ronnie' aveva disputato l'ultima partita da professionista nel 2015, in Brasile, con la maglia del Fluminense. Nel corso della carriera ha vinto un titolo mondiale, nel 2002, una Champions con il Barcellona nel 2006 e il Pallone d'Oro. Ha pure giocato in Italia, con la maglia del Milan.

23:14Usa tagliano metà fondi all’agenzia Onu per i palestinesi

(ANSA) - WASHINGTON, 16 GEN - L'amministrazione Trump ha annunciato oggi di aver tagliato 65 dei 125 milioni di dollari destinati alla Unrwa, l'agenzia dell'Onu che assiste i profughi palestinesi. Lo rende noto il dipartimento di stato Usa in una lettera nella quale chiede all'agenzia un "riesame fondamentale" della sua attività. I restanti 60 milioni saranno erogati per impedire che l'Unrwa finisca il cash entro fine mese e chiuda. Era stato il presidente Donald Trump a minacciare il taglio dei fondi ai palestinesi se non fossero tornati al tavolo dei negoziati di pace con Israele.

Archivio Ultima ora