Times Square si rifà il look, ora come una piazza europea

NEW YORK. – L’iconica piazza di New York, una visita da non mancare per i visitatori di tutto il mondo, ha subito un restyling durato circa sei anni che l’ha trasformata da strada di passaggio congestionata dal traffico ad un vero e proprio salotto cittadino. L’intera pedonalizzazione della piazza simbolo di Manhattan, piena di luci e insegne luminose non è più un punto di passaggio per milioni di turisti, ma è diventata un luogo in cui fermarsi e passare del tempo.

“Abbiamo triplicato lo spazio pedonale – ha spiegato Craig Dykers, co-fondatore di Snohetta lo studio di architetti svedesi che ha eseguito il progetto – ricalcando una tendenza seguita dalle principali capitali mondiali”. Lo studio architettonico ha posizionato lungo la piazza, tra le più sorvegliate al mondo, cinque diverse lunghe panche e ha eliminato i tavoli e le sedie in ferro collocate anni fa.

Le panche sono attrezzate anche con prese per la corrente e permettono la ricarica e l’uso di telefoni, tablet e computer portatili sfruttando la rete wi-fi pubblica. Così si favorisce l’aggregazione, trasformando la piazza in uno spazio pubblico che stimola la libertà di espressione dei visitatori.